BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mafie e società civile ne parlano Ambrosoli e Grosso

Libera e l'Associazione dei giovani avvocati, venerdì 13 aprile, invitano all'incontro pubblico con Alberto Nobili, Carlo Federico Grosso e Umberto Ambrosoli per parlare dell'infiltrazione delle mafie nella società civile ed economica.

Più informazioni su

Appuntamento di Libera, Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie il 13 aprile, all’auditorium del Collegio Sant’Alessandro di Bergamo per parlare di lotta alle mafie.

Per la prima volta in provincia di Bergamo, grazie ad un rapporto sinergico tra associazioni di categoria e società civile, si apre uno spazio di dibattito su un fenomeno che ha assunto negli ultimi anni forme sempre più allarmanti, quello dell’infiltrazione delle associazioni di stampo mafioso nel tessuto civile ed economico della nostra regione: per indagarne i contorni, l’Associazione italiana giovani avvocati (AIGA) e Libera, Associazioni, Nomi e Numeri contro le Mafie, organizzano venerdì 13 aprile (ore 15, Auditorium del Collegio Sant’Alessandro) un incontro pubblico dal titolo “Lotta alle Mafie, Giustizia e Società civile”.

Si tratta di un’iniziativa nell’ambito della formazione per gli avvocati, ma è anche aperta al pubblico.

Interverranno Alberto Nobili, Procuratore Aggiunto presso la Procura di Milano, Carlo Federico Grosso, Ordinario di Diritto penale presso l’Università di Torino, Umberto Ambrosoli, penalista e membro della Commissione di esperti costituita dal Comune di Milano per contrastare le infiltrazioni mafiose, e Ilaria Ramoni, penalista e componente dell’Ufficio legale nazionale di Libera.

Apriranno i lavori il Presidente AIGA di Bergamo, Michele Camolese, il referente provinciale di Libera Vanni Cassis, e il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bergamo, Ermanno Baldassarre.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Questa è gente da sentire!!!