BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Denis torna disponibile per una Dea più argentina, Schelotto: “Servono punti”

Nella patria di Maradona, Colantuono ritrova il suo capocannoniere e ridisegna la squadra formato Sudamerica di inizio stagione. Il Levriero intanto lancia la sfida a Mazzarri: "Cercheremo di fare una gara perfetta".

Più informazioni su

Nella patria di Diego Armando Maradona si rivedrà quell’Atalanta formato-Argentina (o meglio ancora, Sudamerica) che ha dato spettacolo nella prima della stagione. Per cercare la grande impresa nel turno infrasettimanale di mercoledì al San Paolo di Napoli, Stefano Colantuono potrà contare su un German Denis in più.

Il Tanque argentino è ormai recuperato dopo lo stiramento che lo ha tenuto per un mese lontano dai campi, e nello spezzone giocato nella sfortunata sfida casalinga di sabato contro il Siena ha mostrato segnali incoraggianti. Il capocannoniere nerazzurro tornerà molto probabilmente a guidare dal primo minuto l’attacco, con al fianco uno tra Gabbiadini e Carrozza. Con Moralez pronto ad inventare sulla sinistra e il redivivo Carmona in cabina di regia insieme a Cigarini.

Per il resto la formazione non dovrebbe variare rispetto all’ultima uscita, con il solo Lucchini che prenderà il posto di Manfredini al centro della difesa con Stendardo, e l’inserimento di Raimondi sulla destra. Davanti a lui, galvanizzato dal suo secondo gol stagionale realizzato contro il Bologna, ci sarà Schelotto: “In realtà avrei preferito non segnare e portare a casa tre punti –le parole del Levriero italo-argentino alla ripresa degli allenamenti dopo la breve sosta pasquale- E’ stata una brutta sconfitta. Perdere nel primo minuto di recupero, dopo aver giocato una buona gara, non è facile da accettare”.

Nonostante la cocente delusione, il numero 7 nerazzurro guarda avanti e lancia la sfida al temibile Napoli di Mazzarri: “Ora dobbiamo rimanere compatti, far tesoro degli errori commessi e concentrarci sulle prossime partite. Mancano ancora sette gare alla fine del campionato, le affronteremo tutte quante con la grinta che ci ha sempre contraddistinto. A partire da mercoledì. Il Napoli è una squadra molto forte e motivata, ma per noi è importante fare punti. Daremo il massimo per disputare la gara perfetta”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Silvia

    Magari sabato abbiamo giocato e perso contro il Siena…non contro il Bologna…ma il giornalista è per caso lo stesso che ha visto i momenti di tensione fuori dallo stadio contro il Bologna??????!!!!!