BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Pulizia”: Giovani padani martedì a Bergamo muniti di scope

Cresce il malcontento della base leghista: si chiedono le dimissioni del Trota e di Rosi Mauro. Bossi: La pulizia è già in atto.

La richiesta di pulizia che sta avanzando con toni sempre più forti nella base leghista, verrà simboleggiata martedì al raduno di Bergamo, alla fiera, dalla presenza dei giovani padani muniti di scope.

Ma "La pulizia è già in atto e c’è già chi la deve fare", risponde l’ex numero uno della Lega, Umberto Bossi, alle parole di Roberto Maroni. Il Senatur affida la sua replica al quotidiano del Carroccio la Padania, che domenica ha aperto con il titolo: ‘Contro l’attacco che mira a dividere. Bossi: "Tutti uniti". La pulizia è già in atto e c’è già chi la deve fare’. L’ex ministro dell’Interno era intervenuto sia con un’intervista al giornale della Lega sia sulla sua pagina Facebook, per chiedere ‘pulizia’ all’interno del partito, dopo il terremoto giudiziario che ha scosso il Carroccio e ha portato alle dimissioni di Bossi.

E sul social network Maroni è tornato anche ieri per ironizzare su quello che si candida a diventare un tormentone della rete, la canzone composta dal presunto amante di Rosi Mauro. "Oddio non trovo l’imperdibile ‘Kooly Noody’ 3, ho solo brani minori tipo Giuseppe Verdi e Wilson Picket. Dove trovo il capolavoro? Aiutatemi please…", scrive Maroni. Poi a chi lo critica, l’ex ministro risponde: "No al silenzio omertoso sulla merda che imbratta la Lega".

Dettaglio che testimonia di come cresce nel partito il malumore. In molti dalla base chiedono le dimissioni di Rosi Mauro, Renzo Bossi, detto il "Trota", non compare in pubblico da tempo.

Intanto si prepara la grande giornata dell’orgoglio padano, a Bergamo, con la partecipazione di tutti i leader del movimento. Oltre alle scope dei Giovani Padani, annunciate dal coordinatore Eugenio Zoffili,  Fabio Rolfi, segretario provinciale di Brescia, collegio dove il figlio del Senatur è stato eletto nel 2010, chiederà l’espulsione di Renzo e di Monica Rizzi, assessore lombardo allo Sport, indagata dalla Procura di Brescia per presunte attività di dossieraggio per favorire proprio la candidatura di Bossi jr. Chiude per protesta la sezione di Malnate (Varese) "Riteniamo profondamente scorretto il continuo ricorso all’auto-finanziamento da parte dei militanti e dei sostenitori della sezione quando i vertici del partito investono incautamente i proventi del nostro volontariato. Per questo motivo – seppur a malincuore – la sezione di Malnate chiude la sede di via Carducci 13".

"I principali elementi che da sempre hanno distinto la Lega Nord erano tre – sottolineano il segretario Isidoro Fornoni e il direttivo – il fatto che fosse un movimento e non un partito; la sua forte identità; il suo legame con la base. Ad oggi, purtroppo, non ci resta che prendere atto che qualcuno ha tradito questi ideali". 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco

    Alà scope andate a lavorare!!! A Seríate come a Roma non vi voto più!!! indegni!!!

  2. Scritto da felice

    perchè non vengono a palermo sti scansafatiche qui altro che polvere c’è da levare:D

  3. Scritto da altrochescope

    Piu’ che di scope i giovani padanvirgulti avrebbero bisogno di una bella fila di camion dell “apastorino” per portar via le centinaia di personaggi che sono saliti sul carro della lega solo per il proprio tornaconto o hanno approfittato della lega per sistemare amici, parenti, mogli, amanti etc. etc.. Ed il primo da esser rottamato e’ il loro grande capo che li ha presi in giro per anni facendogli tirar fuori fior di soldi x tessere, gadget, sezioni mentre i suoi figli gozzovigliavano tra porsche, festini e veline con i soldi del movimento. Se lo faranno forse potro’ credergli e riconsiderare la lega come partito diverso… ma temo che chiedergli di aprire gli occhi è chieder troppo..

  4. Scritto da Luigi potenza

    fanno bene i giovani padani. Da quanto detto tra la segretaria di Bossi e il tesoriere della lega, ad oggi si sa che i soldi l’hanno preso, Umberto Bossi, Roberto Bossi, renzo Bossi, Manuela Marrone, Rosy Mauro.spazziamo questi, intanto.

  5. Scritto da alfonso

    Tutto da rifare secondo me…..via tutti….

  6. Scritto da Rugantino jr.

    Da troppo tempo tutti sapevano ma nessuno voleva sapere, il trota solo il capofila di una lunga seria di nepotismo: la figlia di un consigliere regionale, la figlia del presidente della provincia, il futuro genero assessore non si sa bene a cosa e la lista della spesa è bella lunga. La Lega è al suo tramonto in modo definitivo. E poi aspettiamo notizie nei prossimi giorni su Rugantino! ne sentiremo delle belle

  7. Scritto da stiker

    ma scusate una cosa siamo tutti intercettati e sotto tiro… come è che il tesoriere e la segretaria parlavano anzi esternavano cosi in chiaro di certe malefatte? se io parlo solo di minchiate da bar sport al cel dico all’amico dopo ti spiego meglio, meglio se ne parlariamo a tu x tu… indendete ? mah

  8. Scritto da dark

    Ci volete dire che Bossi e Maroni e Zaia e via non sapevano nulla?
    E’ così?
    Scusate, ma se fosse così, che credibilità hanno per far la guidare il partito? Alla stregua di Rutelli ?
    Scopare il mare, si dice di solito….
    Poi la fiducia è cieca…ma non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere. E poi non pianga

  9. Scritto da Gio

    non è solo un problema di illegalità (le notizie di questi giorni sono solo stati una brutta ciliegina sulla torta)… quello che rimane insostenibile e non risolvibile con le scope è la dimostrazione di totale incompetenza dimostrato negli anni di governo locale e a Roma

  10. Scritto da antonio

    Che la Lega fosse un pollaio qui i val Brembana lo avevamo capito in molti a partire dal familismo a Sant’Omobono e in Provincia, che i pulcini fossero dei bambi anche.
    E’ finita, la Lega non è più credibile, prima se ne prenderò atto e meglio sarà, comunque dopo ste imbrogliate il mio voto se lo sognano…..

  11. Scritto da ex ex ex

    giupì!