BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cigarini anima e corpo Gabbiadini in ombra

Il centrocampista prova a tenere a galla fino all'ultimo i nerazzurri, mentre la giovane punta bergamasca non riesce a lasciare il segno. Nel complesso la squadra non convince.

Più informazioni su

CONSIGLI 6: Alla prima palla della partita che arriva dalle sua parti, atterra Larrondo e l’arbitro indica più che giustamente il dischetto. Salva i suoi con un intervento su Destro prima dell’intervallo.

LUCCHINI 5: Abile quantomeno nell’ostacolare Destro quando in chiusura di primo tempo parte tutto solo palla al piede verso la porta nerazzurra. Per il resto molto deludente. (BELLINI 6,5: Perfetto in un anticipo su Grossi lanciato a rete a dieci minuti dallo scadere)

STENDARDO 6: Ammonito poco prima della pausa tra i due tempi per un’entrataccia su Larrondo. Va vicino al gol nel secondo tempo con un paio di colpi di testa.

MANFREDINI 6: Qualche pasticcio nel corso del primo tempo, sia in fase di disimpegno che di copertura. Come quando si fa scappare Destro al 40’ e costringe Consigli alla prodezza.

PELUSO 7: Lo spettacolare traversone d’esterno con il quale serve a Schelotto la palla del momentaneo uno a zero ricorda molto la famosa “Trivela” dell’ex interista Quaresma. Poi però si perde un po’ per strada.

SCHELOTTO 6,5: In apertura realizza il suo secondo con la maglia dell’Atalanta, dopo quello che aveva segnato al Novara lo scorso 25 settembre. E va vicino anche alla doppietta in chiusura di prima frazione.

CIGARINI 7: Anima e corpo di un’Atalanta che non si dimostra sempre all’altezza della situazione. Quando la palla arriva dalle sue parti è sicuro che ne nasca un assist o un tiro verso la porta del Siena.

CARMONA 6: Ripete la prestazione poco convincente di Cagliari, facendo passare qualche palla di troppo dalle sue parti e non riuscendo ad ostacolare a dovere le avanzate bianconere.

MORALEZ 6,5: Tocca un gran numero di palloni nel corso della partita ed è uno dei più pimpanti tra gli uomini di Colantuono. Poche volte però ha il coraggio di calciare verso la rete avversaria.

TIRIBOCCHI 6: Ogni volta che gli capita una palla fra i piedi, da qualsiasi distanza sia, prova la conclusione rabbiosa verso la porta di Pegolo ma non trova la gioia personale. (DENIS 6: Torna in campo dopo quasi un mese dall’infortunio, ma dimostra di non essere ancora al meglio della forma)

GABBIADINI 5,5: Nel primo tempo si occupa soprattutto di battere i calci d’angolo, per il resto si vede poco in area avversaria. Nella ripresa, con l’ingresso di Denis, scompare del tutto. (CARROZZA 5: Non convince ancora)

 

COLANTUONO 6: Primo tempo disordinato dei nerazzurri. Ripresa in crescita ma senza l’acuto necessario per il colpaccio. Da rivedere le sostituzioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Formazione totalmente sbagliata. Gabbiadini doveva essere unica punta perchè il Siena si sapeva che era forte e la nostra squadra palesa un leggero affaticamento psico-fisico. E Moralez deve giocare IN MEZZO, con Carrozza esterno di sinistra. Far gocare Moralez esterno è come far giocare Morfeo all’ala. Roba da pensionare subito l’allenatore. Bellini è ora di mandarlo in pensione ed è assurdo far giocare Bellini per non far giocare Minotti. Il prossimo anno di gioca con Consigli, Capelli,Minotti, Gabbiadini……e tenendoci stretto Marino! Nei 20 minuti finali ho visto il Dennis più forte e promettente dell’anno. A Napoli si farà sentire!

  2. Scritto da pacia

    GABBIADINI per adesso non sei da Atalanta vai a farti le ossa prima !

  3. Scritto da Giacomo Testa

    Come accade puntualmente ad ogni campionato positivo di serie A, l’Atalanta arrivata nei pressi della salvezza si rilassa oltremodo, rischiando così di vedersela sfumare sotto gli occhi alle ultime giornate.
    Oggi devo anche fare un appunto a Colantuono per le sostituzioni, perchè Bellini ha giocato bene in copertura, però le sgoppate di Raimondi sono mancate, costringendo Schelotto a tornare molte volte in difesa, quindi visti i chilometri macinati, non sempre lucidamente.
    Come pure non comprendo l’insistenza su Carrozza che anche oggi ha dimostrato di non essere ancora all’altezza della categoria.
    Nota positiva il rientro, che mi è parso buono, di Denis.
    Sempre forza Magica Atalanta.