BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alterco con due vigilesse Jannone ora chiede scusa

Il parlamentare bergamasco Giorgio Jannone, un anno fa ebbe una discussione con due agenti della capitale. Ieri un annuncio a pagamento su "Il Messaggero" per chiedere scusa.

Più informazioni su

Giorgio Jannone compra uno spazio pubblicitario su “Il Messaggero” di Roma e chiede scusa a due vigilesse. Un gesto riparatorio per il parlamentare del Pdl e presidente di Pigna a quasi un anno di distanza quando, il 20 aprile 2011, alla guida di una Mercedes mentre attraversava irregolarmente l’area pedonale di Piazza di Spagna a Roma fu fermato da due vigilesse integerrime Emanuela Carcione e Claudia Macri.

Alla guida della Mercedes proprio Giorgio Jannone, che stando al verbale redatto dalle agenti, abbassa il finestrino e ha un alterco con le agenti. 

Le due vigilesse non si fanno intimorire e fanno il loro dovere fino in fondo. Prima di tutto identificano il conducente dell’auto, poi verbalizzano la contravvenzione ed infine stendono la denuncia per ingiurie e minacce. Il procedimento va avanti. Jannone mette da parte offese e minacce, spedisce il suo legale a Roma per prendere contatti con le due vigilesse per trovare una conciliazione.

Le due agenti che ogni giorno presidiano Piazza di Spagna propongono una soluzione: “Stop al processo ma vogliamo le scuse pubbliche”.

Così sul quotidiano di venerdì 6 aprile sono state pubblicate, su una pagina a pagamento, de Il Messaggero, le scuse del parlamentare bergamasco.

Ecco il testo: “Il sottoscritto Giorgio Jannone a fronte della notizia dell’offesa ai propri sentimenti manifestata dagli agenti del Corpo di Polizia Locale di Roma che prestavano servizio in piazza di Spagna il giorno 20 aprile ultimo scorso, manifestando sincero rammarico per l’episodio occorso e dispiacere per il fraintendimento che si è venuto a creare con gli agenti che ivi prestavano la propria attività, con dedizione e senso del dovere, esprime la propria convinta stima al Corpo di Polizia per il servizio offerto alla Città con grande capacità e professionalità”.



Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Yo

    Sarà quel che sarà… certo è che non è nuovo il caro parlamentare a uscite di questo genere!!!
    Chiedete agli operai che stavano lavorando ai binari della TEB ad Alzano ed alla pattuglia intervenuta!!!

  2. Scritto da controcorrente

    ma non era quello che a Roma girava solo in bicicletta ?
    Un altro si beccava la denuncia per ingiurie o anche la resistenza a pubblico ufficiale

  3. Scritto da Maurizio

    Condivido quanto espresso presedentemente, perchè continuare a dare spazio a questi pettegolezzi da rivista rosa, meno se ne parla meglio è

  4. Scritto da Coerenza

    Non voglio fare il puntiglioso,ma da quello che si legge nell’articolo,quella dell’onorevole non è una scelta volontaria,quanto dettata dai propri avvocati in seguito ad una “trattativa” con le vigilesse per evitare una denuncia…!comunque l’ennesima dimostrazione di un degno esponente di una classe politica tanto immersa nel proprio ruolo del “lei non sa chi sono io” da non rendersi conto che si è ampiamente varcato il limite!ma sicuramente avrà una giustificazione “istituzionale” anche per questo.

    1. Scritto da luigi salvi

      Ma che stiaMo dicendo ?nessuno può essere obbligato a chiedere scusa e tutti sappiamo invece di essere impotenti davanti ad un pubblico ufficiale figuriamoci davanti a due vigilesse nel centro di rom a. E poi noto che jannone almeno guidava lui pur avendo diritto all’ auto blu. Infine , mi permetto una domanda, ma non date troppo spazio a costui ? Spazio uguale voti. Grazie . Luigi

      1. Scritto da auto blu?

        auto blu? .. a un parlamentare? … ma cosa stai dicendo ! ….Siamo proprio un popolo succube

      2. Scritto da scus@scus@scus@

        “Stop al processo ma vogliamo le scuse pubbliche”, nessun obbligo una semplice conditio sine qua non, richiesta dalle due vigilesse per soprassedere alla denuncia che il politico pdl ha ritenuto fosse meglio, per mero interesse, accettare.

  5. Scritto da pigi70

    Anche io ho avuto problemi e grossi con una vigilessa perche ero fermo in auto senza la freccia, mi ha fermato per oltre mezz’ora, controllato tutto, e provocato al punto tale che dopo una mia modesta reazione verbale mi ha detto la mia parola vale sempre più della sua e poi mi ha denunciato per ingiurie. L’abuso di potere è più spesso di quanto si creda nelle mani di chi il potere non ce l’ha e in questo caso il potere della divisa. Che schifo!

  6. Scritto da Luciano Avogadri

    Due domande e una curiosità.
    Le domande:
    1. Ha detto anche “Lei non sa chi sono io?”
    2. Ha mai visto la gag di Arbore che faceva recitare l’Atto di Dolore a Andy Luotto?
    La curiosità:
    1. Quando ha capito che la Sua prepotenza non aveva più spazio, e Le conveniva portarsi a casa una figura di palta?

    1. Scritto da Certosino

      Signor Avogadri, due cose: 1. né io né lei né altri erano presenti per poter dire quali siano state le azioni di entrambe le parti; 2. diamogli atto che comunque si è scusato e, ribadisco, quanti compresi me e lei l’avrebbero fatto? Chi è senza peccato scagli la prima pietra…

  7. Scritto da gigi

    non è che la solerzia dei dui vigili era dovuta al fatto che era di bergamo ?

    1. Scritto da calma

      no è che l’arroganza non ha regione ne nazionalità

      1. Scritto da gigi

        le dico cosi perchè sono stato per lavoro a roma e napoli e, mi creda, molti di loro sono convinti che noi di bergamo siamo tutti leghisti e allora si comportano di conseguenza…………..

      2. Scritto da giossi

        Per la mia esperienza sono spesso le divise ad alzare i toni e talvolta noi sbagliamo a replicare. Fiossi

  8. Scritto da Carlo Pezzotta

    Hai iniziato la campagna elettorale? Mmmm, si avvicinano tempi bui!!!

  9. Scritto da grillo

    Cosa c’é Di peggio dalle vigilesse in cerca di soldi?

  10. Scritto da Ocio

    A volte con certi vigili se non si vuole avere problemi più grossi é meglio avere un testimone a bordo.Ricordatevelo!!!

  11. Scritto da Lelem

    Bravi i vigili e le vigilesse guardate cosa dovrebbero fare https://www.bergamonews.it/cronaca/parcheggi-selvaggi-la-terza-circoscrizione-invoca-lamministrazione-159063

  12. Scritto da odioilcalcio

    Invece di fare i fenomeni i vigili dovrebbero dare le multe alle macchine di quelli dell’Ataalanta invece hanno paura. La domenica vicino allo Stadio è una vergogna!

    1. Scritto da calma

      forse lei ha ragione ma se legge il codice della strada (artt. 11 e 12)
      scoprirà che devono sanzionare
      1) la polizia di stato (specialità stradale)
      2) arma carabinieri
      3) guardia di finanza
      4) polizia locale
      5) corpo forestale dello stato
      ora se i vigggggili non le garbano chiami lo stato che deve in primis

  13. Scritto da Certosino

    Hai hai con l’auto in piazza di Spagna però vorrei sapere quanti politici hanno mai fatto un gesto di pentimento?

  14. Scritto da misterpolemico

    che notizione! scusate….. ma chi sene frega!!!

    1. Scritto da @@@aaa

      Conoscere il senso civico, (totalmente assente) e la prepotenza, (infinita), di personaggi che ci chiedono il voto, a me interessa, eccome! Dovresti decidere se vuoi fare il polemico o il lacchè; le due cose insieme sono un ossimoro!

  15. Scritto da Manuela70

    Sono cose che possono succedere. Almeno è stato corretto e si è scusato pubblicamente.

  16. Scritto da atteggiamento....

    …che trasuda di umilta….