BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Daryl DJ Forte, un americano a Bergamo: “Voglio restare qui”

Daryl James-Clark Forte, per tutti semplicemente DJ. Un ragazzo davvero acqua e sapone, che sta mettendo tutta la passione possibile a servizio dei Lions. E Bergamo è ormai divenuta la sua seconda casa.

Più informazioni su

Daryl James-Clark Forte, per tutti semplicemente DJ. Un ragazzo davvero acqua e sapone, che sta mettendo tutta la passione possibile in questa squadra orobica ormai divenuta la sua seconda casa. Felice di indossare il casco oro ogni qual volta gli venga data l’opportunità è uno dei giocatori che meglio si è inserito nel nostro campionato. La sua arma migliore è quella che contraddistingue tutti i grandi campioni: il cuore.

Con gli Hogs prima vittoria dopo due sconfitte. Una vittoria netta e forte. Da cosa nasce? "Siamo stati più efficaci in attacco, eravamo più dinamici e imprevedibili. Abbiamo giocato a viso aperto senza paura, con un gioco di corse davvero brillante".

Sono questi i veri Lions? "Non ancora. È stato solo un promo, un inizio. Dateci ancora un paio di partite, fate crescere meglio l’amalgama e vedrete di cosa siamo capaci".

DJ da Los Angeles, cosa le manca di più di casa sua? "Beh facile, la mia TV e il mio divano dove mi rilasso sempre quando devo staccare la spina. Ho una nutrita collezione di DVD e quando ho voglia di rilassarmi mi vedo un bel film accomodandomi sul mio divano. Questo in assoluto è quello che mi manca di più".

Free Safety e Returner, quale dei due preferisce? "Decisamente la Free safety. Sono una Safety nata, sono molto fisico e adoro questo ruolo".

Suo cugino Joseph ha giocato nei Boston Celtics e nei Seattle Supersonics in NBA, suo cugino Matt è il runningback titolare dei Chicago Beras in NFL. Quando vedremo anche lei in una massima serie americana? "Sinceramente non lo so. Tutte le volte che termina la stagione apro la porta e spero ci sia qualcosa di buono ad aspettarmi. È il mio sogno come penso quello di molti arrivare in NFL. Quello che posso dire è che amo giocare a football".

Il 10 Aprile sarà il suo compleanno. Come lo festeggerà? "Sicuramente con i ragazzi della squadra, andando a bere qualcosa in qualche bar e divertendomi il più possibile. Comunque vada sarà una festa".

A che livello è il nostro football? "Penso siate leggermente sotto al livello di una High School di prima divisione. Atleticamente in America sono più avanti, è molto più veloce il football d’oltre oceano. Una cosa che vi accomuna sicuramente è la passione".

Quale compagno di squadra l’ha impressionato di più? "Non vorrei fare un torto a nessuno. Diciamo che mi hanno colpito molto Daniele Cantù, un linebacker davvero intelligente, che legge molto bene il gioco in poco tempo. L’altro è Davide Archetti, un uomo di linea mostruoso".

Prima volta in Italia, cosa ne pensa? "Bellissima, mi piace molto. Se mi dicessero che vogliono mettermi sotto contratto anche la prossima stagione non esiterei a firmare. Potrei anche trovarmi un lavoro per l’estate e rimanere qua in pianta stabile senza dover tornare per qualche mese in America".

Perché ha scelto i leoni di Bergamo? "Ho fatto un paio di telefonate per sentire il consiglio di amici. Oltre a questo mi piaceva far parte di una squadra che avesse una storia importante. Sono tifoso dei Lakers, e la loro forza è anche quella di avere una Dinastia alle spalle, proprio come i Lions. Quindi la scelta era obbligata: dovevo entrare a far parte della Dinastia Lions".

Intervista di Danny Zandò

Foto di Andrea Gilardi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Misterx@gmail.it

    Ma adesso che ai leoni di Bergamo e’ approdato Bilotta dalla Caloni le due torri da dove e’ stato cacciato, cosa succederà??? Bugie e magheggi anche dai leoni? Poveri…….

    1. Scritto da raider

      chi riesce a decifrare questo commento vince qualcosa ???

    2. Scritto da greatguy

      potresti essere piu chiaro???

  2. Scritto da masssimiliano

    SCUSATE MA IN CHE LOCALE LAVORA STO DJ??????????

  3. Scritto da Andrea

    Tanto “incazzoso” sul campo quanto simpatico fuori!!!
    Go Lions!!!
    Go DJ!!!

  4. Scritto da Annalisa

    Bella intervista e grande DJ!

  5. Scritto da Valentina

    Grande DJ!! Great man!

  6. Scritto da Valentina

    DJ e’ davvero una persona speciale: intelligente,vivace, una pedina importante per la squadra, a cui sa comunicare il suo entusiasmo e a noi lionesses la sua simpatia!!!! Go Lions!!!!!

  7. Scritto da greatguy

    well done DJ….we love u…..

  8. Scritto da raider

    solo i giocatori con questo entusiasmo fanno la differenza in una squadra !!! complimenti DJ… “Forte” in tutti i sensi, avanti Lions !!!