BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scuola magistratura addio “Una vergogna inaudita”

Sindaco e presidente della Provincia commentano la decisione del ministero della Giustizia di non confermare la sede della scuola di Magistratura a Bergamo. "Pagheranno i cittadini. E' una vergogna inaudita, uno scandalo".

Più informazioni su

La scuola di Magistratura chiude i battenti prima ancora che siano aperti. Il ministero della Giustizia ha deciso di accantonare l’idea delle tre sedi, tra cui Bergamo, per puntare su Firenze. Un fulmine a ciel sereno che ha colto impreparati Comune e Provincia di Bergamo. Fino a due settimane fa sindaco e presidente di via Tasso hanno avuto rassicurazioni sull’apertura della sede di via Sant’Alessandro. Una conferma suggellata dall’incontro con Valerio Onida, presidente del Comitato direttivo della Scuola Superiore di Magistratura. Poi il dietrofront. Il primo cittadino ha ricevuto la spiacevole notizia mercoledì pomeriggio ed è ancora incredulo. “E’ talmente assurdo che continuo a sperare che non sia vera – commenta il sindaco Franco Tentorio -. E’ una vergogna, non c’è alcun rispetto per le istituzioni che hanno lavorato in questi anni e si sono accollate i costi. Uno scandalo, non possiamo usare parole diverse. Mi metterò subito in contatto con l’onorevole del Pdl Gregorio Fontana per capire se si può fare qualcosa. Questi signori del governo devono capire che i voti in parlamento li prendono anche da noi. La cosa incredibile è che fino a due settimane fa abbiamo avuto incontri con i rappresentanti del ministero, non ci era stato accennato nulla”. Anche il presidente della Provincia Ettore Pirovano grida allo scandalo. Via Tasso e Comune di Bergamo hanno investito 485 mila euro per pagare l’affitto dei primi due anni. Soldi gettati al vento. “Ringraziamento questo governo – spiega – perché ci ha fatto spendere soldi per un edificio che rimarrà vuoto. Noi ci abbiamo messo investimenti e anche la faccia, perché abbiamo sostenuto il progetto. La cosa ridicola è che l’agenzia del Demanio sta ancora pagando l’affitto alla Curia, che in base al contratto ha effettuato lavori di ristrutturazione. Evidentemente il ministero ha pensato che fosse tutto un gioco, molto costoso purtroppo. Alla fine pagheranno ancora i cittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Niki

    Il nostro tentorio che affonda bergamo e che paga la curia. Solito asse che dimentica le fatiche e i valori dei cittadini abbandonati. Sara’ dispiaciuta la curia? Era un bel contratto da 20.000.

    1. Scritto da Bla Bla Bla

      Il contratto d’affitto era stato stipulato da Roberto Bruni. L’attuale amministrazione si è rifiutata di prolungarlo ed alla scadenza non lo ha più rinnovato e non ha più “pagato la Curia”. Anno 2010. Informarsi prima di blaterare a vanvera.

  2. Scritto da GG

    in 3 anni non hanno combinato niente con comune – regione – governo e parlamento nelle loro mani … hanno fatto bene ad assegnarla a un’altra città

    1. Scritto da Simone

      Nelle mani di chi? E’ il Governo Monti che sta affossando l’ipotesi di una sede della Scuola di Magistratura a Bergamo per confluire nella sede unica fiorentina….

  3. Scritto da MAURIZIO

    Le lotte di potere tra le istituizioni ci saranno in tutti i paesi del mondo. Qui da noi causano danni enormi e proprio in un momento di grave crisi. I politici danneggiano il Paese. Il contratto di affitto non andava formalizzato. Si rinuncia alla faida politica tra amministrazioni pubbliche quando c’è il rischio di buttare via soldi. Punto!

  4. Scritto da MAURIZIO

    Io avrei fatto un accordo di massima con la Curia che mi garantisse. Non avrei stipulato un regolare contratto di affitto. Se non era possibile, non ne avrei fatto nulla. Punto. La pubblica amministrazione costruisce un ospedale nuovo senza avere in mano il compromesso di vendita di quello vecchio. Poi non riesce più a venderlo facendo mancare 95 milioni di euro. Spende 500 mila euro per un contratto di affitto senza avere la certezza di utilizzare l’immobile. E’ un sistema che non va più. Non è questione di Provincia o di Demanio. Di Tentorio o del Ministro tal dei tali. Questa gente ha creato un apparato che non è più in grado di governare. Dobbiamo creare un sistema diverso.

    1. Scritto da Alida

      Si coi bresciani leghisti e del PdL che non aspettavano altro per dimostrare che l’immobile loro l’avevano pronto e che quindi era meglio farla a Brescia.
      Il problema sono i vari ministri che si sono succeduti da quelli di centrodestra ai centristi, molte parole e niente arrosto. Non parliamo di coloro che si erano poi ascritti il merito dell’iniziativa e che hanno già speso dei soldi per inaugurarla (tanto per fare pagare ai cittadini la loro visibilità, tipo Fontana).

  5. Scritto da Embè

    Storia che parte dal 2002 se non mi sbaglio , con tutti gli anni di governo della Lega, con un ministro della giustizia, non si è concluso un tubo e adesso si inalberano ? A quanto pare c’è gente più determinata.

  6. Scritto da Lega ladrona

    La colpa è della Lega Nord che voleva questa scuola a Bergamo senza capire che in ogni stato del mondo le sedi della pubblica amministrazione sono nella capitale.

    1. Scritto da paolo p

      Va beh.. Firenze non mi sembra la capitale, il vero problema (al di là di Lega, PDL o chel che lè) e che cmq chi ha fatto buttare sti soldi, come tanti altri in altre situazioni..non subisca conseguenze legali o politiche che siano. Si deve far pagare chi sbaglia, altrimenti non se ne esce più!!

  7. Scritto da oscar

    Bergamo e la sua gente servono solo per pagare per tutti

    1. Scritto da panciovilla

      io direi di fare in cambio una bella strada , magari a pagamento… con i soldi dei contribuenti …