BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Foppa crolla? Dai tifosi solo applausi: “Sempre con voi”

Le bergamasche scivolano sul più bello ed escono con le ossa rotte dalla corsa-Scudetto. Ma dagli spalti solo incitamenti e applausi. E su Facebook Gabbiadini ringrazia con un toccante messaggio: "Siamo davvero fortunate".

Più informazioni su

Castellanza come Caporetto. Per la Foppa, quella di mercoledì, è stata una serata a dir poco sventurata, dove una delle sfide più importanti della stagione si è trasformata in un incubo vero e proprio. Impietoso il risultato finale: 3-0 per le padrone di casa, con le bergamasche mai in gara e fuori dalla corsa a quello Scudetto che un anno fa avevano conquistato proprio contro Villa Cortese.

Eppure, in una serata dove tutto è andato storto e dove tutto parrebbe da cestinare, c’è la solita nota lieta, quella portata dai tifosi rossoblù che, nonostante la debacle, non solo non hanno mai smesso di incitare la squadra durante i tre funesti set, ma anche dopo il punto finale hanno continuato a cantare per le loro beniamine, applaudendole una ad una all’uscita dal campo.

Niente contestazioni, niente polemiche e, soprattutto, niente insulti. Una vera e propria voce fuori dal coro quella dei sostenitori bergamaschi, in un mondo, qual è quello dello sport, dove i tifosi vogliono sempre e solo vincere. Senza se e senza ma.

Mercoledì sera lo spicchio del PalaBorsani colorato di rossoblù ha dato una grande lezione all’intero mondo dello sport che, ogni anno, tra contestazioni più o meno civili vive l’esasperazione della ricerca della “vittoria a tutti i costi”, spinto dall’assurda mentalità del “o vinci o ti fischio, anche se tifo per te”.

Ma le emozioni targate Norda Foppapedretti mercoledì non sono terminate a Castellanza. Le giocatrici bergamasche, infatti, anche dopo il match sono state sotterrate dai messaggi d’amore dei fans sui vari social network. “Grazie lo stesso”, “Sempre forza Foppa”, “Comunque con voi” sono stati i messaggi più “postati” sui muri delle ragazze.

Angela Gabbiadini, una delle atlete più giovani e promettenti della rosa, a tarda notte ha voluto ringraziare tutti i suoi sostenitori con un messaggio toccante: “’M’infilo nel letto con un sonno pazzesco, ma non riesco a dormire. Ancora non riesco a realizzare. Accendo il pc, Facebook: ho la bacheca piena di ringraziamenti. Ringraziamenti, nonostante tutto. E mi rendo conto di quanto siamo fortunate a ricevere tutto questo affetto da parte vostra, anche se non siamo state all’altezza delle vostre e delle nostre aspettative. Grazie a voi, a tutte quelle persone che anche dopo stasera sono ancora qui e non ci hanno abbandonato. Amo Bergamo, amo la mia città”.

A fare eco alla compagna è stata poi Noemi Signorile: "Così è finito tutto, e pensare che l’anno scorso in questo periodo eravamo ancora nel bel mezzo del campionato. Comunque la pallavolo è uno sport stupendo. Ti fa conoscere davvero delle bellissime persone. Un grazie speciale ai nostri tifosi, sempre presenti e sempre pronti a sostenerci. E a tutte le persone che hanno sempre creduto in noi e.. in me".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paolo p

    Intanto Bonetti rilascia la solita intervista in cui piange miseria.. non mi piace affatto questo suo piangere e pretendere dal comune, tribunetta o no, ora CHIEDE i parcheggi.. Mentre qualcuno (percassi) si attiva, investe, crea, progetta..questo chiede, chiede, chiede e minaccia di andarsene. Mi stà proprio natipatico.. (come Andreoletti)

  2. Scritto da Notturno

    Attila la tribunetta serve anche il prox anno! A meno di comiche del comune! Forse andare a Montichiari era una soluzione, più per la società che per certi pirla…. Ma alla fine è prevalso il cuore verso il tifosi !

  3. Scritto da ferruccio

    Questo articolo vale più di una laurea per i tifosi della Foppa che sono tanti a Bergamo, in Italia e anche nel mondo. I nostri tifosi amano la Foppa nella stessa misura con cui rispettano gli avversari. I loro valori morali sono gli stessi che hanno animato il Volley Bergamo in questi quasi vent’anni di vita. Solo con questo spirito e con queste qualità morali, hanno potuto raggiungere risultati incredibili in Italia e in Europa e conquistare così tanti trofei in tante competizioni ( 8 scudetti, 7 Coppe dei campioni e ….) .Grazie a tutte loro, a quanti hanno permesso che a Bergamo si sviluppasse un fenomeno sportivo che ora coinvolge in questo movimento migliaia di ragazze

  4. Scritto da ferruccio

    I nostri tifosi amano la Foppa nella stessa misura con cui rispettano gli avversari. I loro valori morali sono gli stessi che hanno animato il Volley Bergamo in questi quasi vent’anni di vita. con questo spirito e con queste qualità morali le nostre giocatrici(ne ricordo solo alcune Gruen, Poljak,Kilic, LoBianco,Mireja,Keba,Arrighetti,Piccinini…) hanno raggiunto risultati incredibili e potuto conquistare così tanti trofei in tante competizioni ( 8 scudetti, 7 Coppe dei campioni e ….) .Grazie a tutte loro e a quanti hanno permesso che a Bergamo nascesse e si sviluppasse un fenomeno sportivo che ora abbraccia e coinvolge in questo movimento migliaia di ragazze qui da noi e in Italia

  5. Scritto da attila

    E adesso la tribunetta? Tanto casino per una partita e mezza. Stagione sgangherata con epilogo tragicomico.
    Forse Montichiari era la soluzione ideale.

    1. Scritto da pippo1907

      si in terra bresciana avresti fatto 25oo paganti non sarà per una tribunetta che fallisce il comune di bergamo !!!!!!!

  6. Scritto da Corrado

    Carissime, non sempre si può vincere………bravissime lo stesso, importante è provarci. Al prossimo anno!