BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treno graffitato a Treviglio Arte oppure vandalismo?

La notizia del treno nuovo di zecca imbrattato a Treviglio ha scatenato i commentatori di Bergamonews. I lettori si sono spaccati a metà. Molti ritengono che l’opera del writer sia un vandalismo per il quale paga tutta la collettività.

Più informazioni su

La notizia del treno nuovo di zecca imbrattato a Treviglio ha scatenato i commentatori di Bergamonews. I lettori si sono spaccati a metà. Molti ritengono che l’opera del writer sia un vandalismo per il quale paga tutta la collettività. L’altra metà invece sostiene che il graffito comparso sulla carrozza sia un’opera d’arte e che come tale vada trattata, valorizzata. Non si contano le critiche all’amministratore delegato di Trenord Giuseppe Biesuz, a cui i lettori raccomandano di pensare più ai disservizi dei treni piuttosto che ai graffiti.

E voi cosa ne pensate? E’ arte oppure semplice vandalismo?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario

    Non avendo quasi mai niente da dire, la maggior parte dei writers si limita a richiamare l’attenzione su di sé, e per questo li trovo molto più simili ai concorrenti del grande fratello che ai cosiddetti artisti. Certo non mancano le eccezioni: andate sul blog “street art utopia” e vedrete che differenza corre tra l’intelligenza e la creatività di persone che veramente potremmo definire “artisti” e la semplice “espressione” del proprio ego di persone totalmente prive di talento. In ogni caso, trovo eccessivo chiamare vandali questi artisti mancati, perché al confronto delle devastazioni gratuite dei tifosi di calcio (altra categoria di esibizionisti) le loro imprese sono ben poca cosa.

    1. Scritto da Eugenio

      Ci mancava il solito riferimento verso il calcio. Il vero male assoluto… I vandalismi di chi imbratta sono gli stessi. Nè più ne meno. E van condannati entrambi. Come pure gli imbrattatori vari dei centri sociali. Quelli che appongono i loro scritti politici e quant’altro. Come vede a compagnia è ampia, perché limitarsi sempre e solo al mondo legato al calcio? E che dire di chi affigge manifestini vari ovunque e magari non viene multato perché manda un qualche messaggio pseudo politico mentre un biglietto affisso per indicare come raggiungere delle nozze è pretesto per ramanzina e rischio multa? Ecco il mondo è proprio ampio…

      1. Scritto da mario

        I manifestini delle nozze o quelli politici non li ritengo atti di vandalismo, i primi perché sono a loro modo utili come segnali stradali temporanei, anche se per poche persone, e i secondi perché trattano comunque tematiche serie, che le si condivida o meno. Il calcio invece è solamente un gioco al quale viene data importanza come se fosse una cosa seria, per cui la violenza legata al calcio lo vedo più simile al vandalismo puro e senza senso di chi per esempio distrugge le auto in sosta o i bagni delle scuole. Ma era solo per fare un esempio, non è che ce l’avevo col calcio in particolare.

  2. Scritto da cs

    Un bel disegno in sè. ma fatto su di un bene pubblico diventa un gesto di vandalismo e arroganza.
    Li facesse sulla macchina del padre i disegnini, e vediamo quante cinghiate si prende.

  3. Scritto da Andrea Fasani

    Arte o vandalismo?
    Ci siete o ci fate?

    Il fine non giustifica i mezzi.
    Capito, complici mediatici?

  4. Scritto da Andrea

    dai commenti mi sembra che l’unico che si ponga il dubbio “arte o vandalismo” sia il giornalista.

    Per tutti gli altri è SOLO VANDALISMO.

    Giornalisti svegliatevi, siamo nel 2012!

  5. Scritto da marco boni

    Questa gente non paga il biglietto o l’abbonamento, quindi se ne fotte se i costi per la pulizia/manutenzione e acquisto di nuovi treni ricadono sui pendolari.
    Bisogna installare telecamere e aumentare le sanzioni. Purtroppo c’è una buona parte di italiani che non conosce il rispetto.

  6. Scritto da Olciccio

    Gliela farei rimuovere con la lingua l’opera d’arte!
    Sono vandali, non hanno scusanti!

  7. Scritto da manuel

    Parlando di un bene pubblico, NON si tocca!!!!
    Direi che non c’è altro d’aggiungere.

  8. Scritto da lamagraz

    Trovate la vostra auto ” decorata ” a quel modo e poi vediamo se la chiamerete ancora arte !

  9. Scritto da Lupoorobico

    Questo è vandalismo allo stato puro………………saranno anche creazioni artistiche ma non su un treno pubblico e per giunta nuovo di pacca.
    In italia non esiste il rispetto per la cosa pubblica purtroppo,altro che civiltà……………..
    e il pubblico spesso non rispetta nemmeno il cittadino…….

  10. Scritto da Fede

    Sono pur sempre “compagni che sbagliano” (cit.)

  11. Scritto da Gaetano Bresci

    ARTE. parola di difficile comprensione per molti.

    1. Scritto da luca

      Cosa pubblica, cioè di tutti, non a disposizione di qualcuno.
      Ergo vandalismo, concetto molto semplice.
      Non si può mettere in discussione tutto, alcuni punti van tenuti fermi.

    2. Scritto da Eugenio

      ARTE, concetto molto opinabile. Il treno così com’era era già forma d’arte. Concettuale. Ma magari non di suo gusto signor regicida.

  12. Scritto da GioZ

    Vorrei capire se questi “artisti” hanno la medesima considerazione per la propria automobile o quella dei loro genitori o se, artisticamente, decorano la facciata della loro abitazione…