BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Edilmora, sì al concordato preventivo Andrea Cortinovis commissario

Verificato che la proposta di concordato preventivo ha ottenuto il sì dalla maggioranza dei creditori chirografari, come illustrato dal commissario giudiziale Caffi, il tribunale ha emesso il decreto di omologa.

Più informazioni su

Sì al concordato preventivo per la storica società immobiliare e di costruzioni bergamasca di Ardesio Edilmora di Morstabilini Valerio spa.

Il 12 marzo scorso il commissario giudiziale Mario Caffi aveva depositato il proprio parere che dava atto che i creditori avevano espresso 52 voti favorevoli (9 in sede di adunanza e 43 per iscritto nei venti giorni successivi), ragion per cui la proposta di concordato preventivo ha ottenuto il sì dalla maggioranza dei creditori chirografari per un importo complessivo pari a 5.714.059 a fronte di un quorum richiesto di 5.336.632.

Il commisario giudiziale aveva informato anche che in realtà la percentuale di maggioranza raggiunta con i voti espressi (53,54%) era più elevata se si considerava l’inserimento dei crediti di due banche per importi maggiori di credito rispetto a quelli indicati dalle stesse e per i quali era stato espresso il voto (55,90%).

Dunque, in seguito a tali votazioni e in assenza di opposizioni, la proposta formulata dalla società debitrice risultava aprovata dai creditori e il commissario giudiziale ha espresso parere favorevole al giudizio di omologa confemando l’esistenza delle condizioni per l’ammissibilità al concordato.

Il tribunale riunitosi in Camera di consiglio a seguito dell’udienza del 22 marzo alla presenza dell’avvocato Caffi e dell’avvocato Enrico Felli quale legale di Edilmora, verificate le condizioni di ammissibilità della proposta, ha emesso dunque il decreto di omologa del concordato e ha nominato, trattandosi di concordato per cessione di beni, quale commissario liquidatore il dottor Andrea Cortinovis.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.