BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nel cielo si può ammirare la “cascata di pianeti”

Interessanti novità astronomiche segnalate dal nostro lettore Pier Rinaldi che ci ha già deliziato con una foto scattata dai colli di San Fermo. Stavolta si può ammirare una “cascata di pianeti”.

Più informazioni su

Interessanti novità astronomiche segnalate dal nostro lettore Pier Rinaldi che ci ha già deliziato con una foto scattata dai colli di San Fermo. Stavolta si può ammirare una “cascata di pianeti”.

Se la copertura nuvolosa lo permetterà, la natura ci offre un altro fantastico spettacolo, infatti questa sera nel cielo il palco è tutto per una cascata di pianeti e lo spettacolare transito della stazione spaziale ISS (ore 19:15 circa in direzione nord-ovest attraverserà il cielo scomparendo verso sud-est). Tra i colori del tramonto potremo osservare la Luna, Giove, Venere e molto basso sull’orizzonte Mercurio, il quale tramontando concederà il palcoscenico celeste a Marte che sorgerà dall’orizzonte est, seguito dopo qualche ora dall’affascinante Saturno, il Signore degli anelli. Insomma potremmo quasi chiamarla una notte Galileiana.

Pier Rinaldi

Guarda la foto in alta risoluzione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pippuzzo

    Io non sono un esperto, e non vorrei dire una castroneria, ma: sbaglio o qualche sera fa la Luna stava tra i due pianeti?

    1. Scritto da Ezio

      Non sbagli, la Luna era tra Giove e Venere. Anche adesso quei pianeti sono sempre vicini anche se poco più in basso a destra.
      Anche qui in pianura, domenica scorsa, grazie alla splendida giornata e anche aiutati dall’opera del vento che ha spazzato l’aria, dopo il tramonto, sull’orizzonte del tramonto, appunto, si poteva notare benissimo Mercurio.
      Sempre domenica, poi, la stellata era una meraviglia. Peccato che la luce artificiale riduce sensibilmente la visibilità di queste meraviglie.

      1. Scritto da Pier

        Infatti è un periodo che il cielo ci regala scenografie mozzafiato. Inoltre attenzione al prossimo mese in cui avremo un avvicinamento interessante tra Venere e Giove (congiunzione) che tra le sere del 11 e 13 Marzo si avvicineranno molto fino a soli 3° di separazione.

  2. Scritto da daniela

    peccato che con tutte le “scie chimiche” rilasciate oggi nel nostro cielo, questa sera non si vedrà un granchè

    1. Scritto da Ezio

      Spero che tu stia facendo ironia, perchè di questa buffonata delle scie chimiche non se ne può più.

    2. Scritto da roberta

      ahahah ci mancavano a bergamo i bubbaloni delle scie comiche. ma ammira lo spettacolo e vivi sereno!!

      1. Scritto da daniela

        rilassati roberta.
        In generale: vivere sereni non significa avere le fette di salame sugli occhi.
        Circa le così dette scie chimiche, ho avuto una reazione di ironico sconcerto quando me ne hanno parlato per la prima volta. E non ho mai voluto approfondire. Ma. Essendo una persona curiosa, ho cominciato ad alzare gli occhi al cielo. Sono figlia di un areonautico e ho vissuto sempre accanto ad aeroporti militari. Conosco bene le scie degli aerei. Brevi, scompaiono nel giro di pochissimi minuti. Senza lasciare traccia. Alcuni, molti per la verità, la traccia la lasciano, una specie di velo, sgradevolissimo, che si spande nel cielo. E vi resta. A lungo.
        Vedete un pò voi, se volete