BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Roberto, feretro a Malpensa Lunedì sarà a Mozzanica

Il feretro di Roberto Avelli sul volo sbarcato a Malpensa a mezzogiorno di domenica 26 febbraio. I parenti rientrati a casa. Le procedure richiedono un'attesa fino a domani per il trasporto nell'abitazione di Mozzanica.

Più informazioni su

E’ arrivato in Italia attorno a mezzogiorno di oggi, domenica 26 febbraio, il feretro di Roberto Avelli, l’artigiano quarantunenne di Mozzanica morto il 14 febbraio a Holguin, Cuba, in un ospedale, dopo una "caduta" nell’edificio dell’emigracion local, vale a dire nel commissariato di polizia. Su un volo atterrato a mezzogiorno all’aeroporto internazionale di Malpensa c’erano la sorella Milva, il cognato Francesco Cremonesi e l’amico di Mozzanica Ivan, al quale Roberto aveva telefonato il 12 febbraio spiegando di sentirsi in pericolo. I parenti e l’amico sono già rientrati a Mozzanica: il feretro di Roberto Avelli resta a Malpensa in attesa che si compiano le procedure per il passaggio della dogana, nella mattinata di lunedì 27 febbraio. Sempre nella giornata di lunedì il feretro sarà trasportato nell’abitazione di via XXV aprile 27, a Mozzanica. I funerali saranno celebrati mercoledì.

Il riconoscimento della salma di Roberto Avelli è avvenuto pochi giorni fa, da parte della sorella Milva, che si è recata a Cuba con suo marito e un amico del fratello. Tutti l’avevano visto per l’ultima volta il 5 febbraio, il giorno prima che partisse per Cuba con altri due amici, destinazione Camaguey. Dopo pochi giorni, però, Roberto Avelli si era allontanato da due amici per raggiungere Holguin: non si trovava bene nella prima località visitata per le vacanze, che avrebbero dovuto durare tre settimane. Domenica 12 febbraio alcune telefonate preoccupate all’amico e ai familiari. Poi il 14 febbraio la misteriosa caduta in questura: le autorità cubane hanno escluso che possa esserci stato il crollo di una parete. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.