BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Felice Gimondi incontra l’arte di Tiziano Finazzi

L’artista bergamasco esporrà le sue opere durante gli eventi legati alla granfondo 2012 che si svolgerà a Bergamo sabato 12 e domenica 13 maggio.

Secondo tradizione la granfondo internazionale Felice Gimondi continua a promuovere l’arte dando spazio ogni anno ad un artista bergamasco che ha modo di farsi conoscere tra gli amanti delle due ruote. Dopo Marco Ceravolo, Valentina Persico, Giorgio Paris, Hemo e Steven Cavagna, per l’edizione 2012 la scelta del Comitato Organizzatore è caduta sul pittore Tiziano Finazzi.

Finazzi, nato il 18 dicembre 1952 a Chiuduno (Bergamo), il paese in cui tutt’ora vive e lavora, si è diplomato al liceo artistico. Nel 1977 si diploma in pittura all’Accademia di Brera, presentando una tesi sull’opera di Mario Schifano. Negli anni ha allestito una trentina di mostre personali tra l’Italia e la Svizzera ed ha partecipato ad una quarantina di mostre collettive. Ecco come si descrive: "…Tutto sommato ho frequentato Brera e qualcuno diceva non ne valesse la pena, ma ne sono uscito arricchito! In quegli anni tutto era importante tranne che disegnare: era talmente noioso..qualcuno già ce lo aveva insegnato. Quindi l’urgenza di vedere cose nuove ci portava altrove, a seguire le lezioni di Roberto Sanesi che parlava di Dylan Thomas; Francesco Leonetti che invitava filosofi; Luigi Veronesi inventava colori; e Raffaele De Grada spiegava il passato. Di fuori un’immensità di cose da vedere! Una mostra di Rauschenberg, i fiori di Wharol, la pittura inglese, Sironi su tutti, Gina Pane da Inga Pin, Merz da Toselli, Sigmar Polke da un altro… Poi tanta musica di sottofondo. Il fascino di Beuys.

John Cage leggeva poesie e scriveva di funghi… Un giorno in una galleria qualcuno mi mostrò un piccolo quadro: un paesaggio sfuocato dipinto con le dita e disse: "E’ un giovane tedesco, si parlerà di lui". La meraviglia di vedere per la prime volta un’opera di Gerard Richter. In fondo anche questo è stata la mia vita". Il primo incontro tra le opere dell’artista Tiziano Finazzi e la Felice Gimondi si avrà già nel mese di aprile in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’evento internazionale. Successivamente, durante il weekend dedicato alla gara (sabato 12 e domenica 13 maggio), al Lazzaretto di Bergamo, dove sarà allestito tutto il quartier generale della gara, l’artista avrà occasione di far conoscere le sue opere a tutti i partecipanti e ai numerosi appassionati e curiosi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.