BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pradadunga, l’opposizione prepara la trappola

Un trappolone architettato ad hoc per scardinare la tenuta della maggioranza. A Pradalunga l'opposizione è pronta alla battaglia in programma nel Consiglio comunale di lunedì sera.

Un trappolone architettato ad hoc per scardinare la tenuta della maggioranza. A Pradalunga l’opposizione è pronta alla battaglia in programma nel Consiglio comunale di lunedì sera. Sette tra interpellanze e interrogazioni, sette come i punti deboli dell’alleanza tra Lega Nord e Popolo della Libertà nel Comune della Valseriana. La crisi tra gli esponenti dei due partiti di centrodestra dura ormai dalla fine dello scorso anno. Tensioni e scontri hanno bloccato l’amministrazione guidata dal leghista Matteo Parsani. L’incompatibilità con il vicesindaco Davide Fiammarelli è al centro del braccio di ferro con il Pdl. Tanto da ricorrere alle segreterie provinciali per cercare di risolvere la crisi. Il cambio al vertice di via Frizzoni ha però bloccato il tutto, in attesa che il neo coordinatore Angelo Capelli esamini la questione e decida se continuare a sostenere il sindaco leghista oppure aprire la strada al commissariamento dell’amministrazione. La minoranza cerca di sfruttare al meglio l’occasione evidenziando tutte le crepe della maggioranza. Ecco allora le sette piaghe sferrate in una sola serata: demolizione dell’ambulatorio medico, progettazione del nuovo polo scolastico, ristrutturazione del palazzo comunale, l’incrocio a senso unico in via Marconi, la situazione dell’asilo Franini, la vendita del parco Pescheto, il campo sintetico. Tutti temi per cui sindaco e il gruppo del Pdl non riescono a trovare un’intesa. E’ soprattutto sulla realizzazione del nuovo polo scolastico che i due gruppi si sono spaccati. E proprio in quella mozione vengono chieste ufficialmente le dimissioni del primo cittadino. Il Pdl spinge per la progettazione, la Lega invece preferisce agire con più calma. Lunedì sera Parsani riuscirà a reggere la pressione della discussione? A far paura non sono tanto gli attacchi dei consiglieri di minoranza, quanto le uscite impreviste di alcuni esponenti della sua stessa maggioranza. Con questa mossa l’opposizione cerca riaprire la crisi che aveva portato quattro esponenti del Pdl a rassegnare le dimissioni, ancora sul tavolo del primo cittadino in attesa di una decisione definitiva sul futuro politico del Comune seriano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paolin

    Secondo me gli fanno solo un favore, in questo modo, e li aiutano a ricompattarsi col pretesto di respingere l’assalto delle minoranze. Proprio una furbata questa mossa, devo dire.