BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La crisi spinge la Cgil Boom di iscritti: 94.597

Mille tesserati in più ogni anno per la Cgil di Bergamo: dai 79mila del 2000 ai 94.600 del 2011. I pensionati iscritti superano di poco i lavoratori attivi, mentre le donne sono 38.312 e rappresentano il 41% del totale.

Più informazioni su

Erano 93.639 nel 2010, lo scorso anno gli iscritti alla Cgil di Bergamo sono arrivati ad essere 94.597. La crisi economica spinge alla crescita il sindacato di via Garibaldi 3 a Bergamo. Il segretario generale provinciale Luigi Bresciani e il segretario organizzativo Giuseppe Mascioli hanno commentato i dati relativi al 2011, fornendo la serie storica dei tesserati Cgil di Bergamo dal 2000 (che ammontavano a 79.073) a oggi. La migliore performance di categoria – chi è cresciuto di più nel 2011 – spetta alla Flc scuola con +16%, segue la categoria dei lavoratori precari, che segna un + 11,6%. Un buon incremento registra la fascia (che attraversa orizzontalmente tutti i sindacati di categoria) dei “nuovi iscritti”: +6%. Al capitolo lavoratori migranti, nel 2011 si è raggiunta quota 8.290 (nel 2000 gli immigrati iscritti erano 1.345).
Il dato che più colpisce è che malgrado la contrazione occupazionale causata dalla crisi economica, la Cgil di Bergamo continui a crescere. Anche nel 2011, come negli anni precedenti, gli iscritti pensionati hanno superato (di un soffio) quelli attivi: 47.400 i primi, 46.730 gli altri. Le donne, 38.312, rappresentano il 41% del totale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da grazie cisl

    tanti ringraziamenti alla CISL….eUIL
    senza fare nulla l’emoraggia dei servi del padrone viene a tutto vantaggio della CGIL

  2. Scritto da paride

    Errore, la Cgil non ha venduto più tessere grazie alla crisi ma grazie all’incapacità ed alle irresponsabili prese di posizioni filopadronali e filogovernative (ricordo per tutte “la cenetta” a palazzo Grazioli del gatto e la volpe con l’amico comune Silvio) che hanno indotto molti tesserati a restituire le tessere a Cisl e Uil ed a tesserarsi con la Cgil.