BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Con “Bù come ‘l pà” le vecchie glorie in campo per beneficenza

Un match calcistico che vanta una formazione stellare tra vecchie glorie, personaggi, giornalisti e atleti ancora in auge per sostenere un progetto di solidarietà: è la partita in programma venerdì 24 febbraio a partire dalle 18.30 al centro commerciale le Due Torri di Stezzano.

Più informazioni su

Un match calcistico che vanta una formazione stellare tra vecchie glorie, personaggi, giornalisti e atleti ancora in auge per sostenere un progetto di solidarietà: è la partita in programma venerdì 24 febbraio a partire dalle 18.30 al centro commerciale le Due Torri di Stezzano. Scopo dell’incontro è promuovere la vendita l’album “Bù come ‘l pà”, cd che raccoglie il meglio di 50 anni di musica bergamasca con l’obiettivo di aiutare i missionari passionisti della Basella di Urgnano nella costruzione dei forni per il pane nei villaggi di Tanzania e Kenia.

Venerdì pomeriggio il campetto sintetico del centro sarà quindi il terreno di gioco dove si incontreranno Roberto De Bellis, ex responsabile della preparazione atletica di Roma, Atalanta, Sampdoria e Juventus, il cantante Peter Barcella, Omar Gentile, presidente del Comitato Regionale Lombardia della Federazione pugilistica, Serse Pedretti, patron della Onis, Aurelio Bertocchi, football manager e amministratore delegato della società Q.com, Guido Maconi, giornalista sportivo, Eligio Nicolini, ex giocatore dell’Atalanta, Oliviero Garlini, dirigente ed ex calciatore, Antonio Bernardini, ex calciatore, Luigino Pasciullo, allenatore di calcio ed ex calciatore, Marino Magrin, ex juventus oggi commentatore sportivo, Umberto Bortolotti ex dirigente Atalanta, Fabrizio Pirola, conduttore televisivo, tanti ex giocatori dell’Atalanta e altri personaggi bergamaschi, con una sorpresa per il calcio d’inizio.

Nato da un’idea di Isacco Sacco, voce dei Manoval, “Bù come ‘l pà” è una compilation in dialetto che contiene la partecipazione di Bepi & the Prismas, ma anche del coro del Ducato di Piazza Pontida e del gruppo internazionale folkloristico de I Gioppini. L’album si completa con una buona dose di blues, swing, rock, metal, beat anni Sessanta e folk di musicisti rigorosamente Doc.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.