BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Pdl di Curno pronto a sostenere Gandolfi

Dopo polemiche e incertezze il Popolo della Libertà è pronto a sostenere il sindaco uscente di Curno Angelo Gandolfi. La linea della riconferma è stata decisa in una tesa riunione lunedì sera.

Più informazioni su

Dopo polemiche e incertezze il Popolo della Libertà è pronto a sostenere il sindaco uscente di Curno Angelo Gandolfi. La linea della riconferma è stata decisa in una tesa riunione lunedì sera. Ora si attende la conferma da parte della segreteria provinciale, che dovrà dare il via libera ufficiale alla corsa elettorale. In quella sede verrà decisa anche la concessione del simbolo ufficiale oppure il semplice appoggio al primo cittadino uscente. Che già nei mesi scorsi ha iniziato a sondare il terreno per creare il nuovo gruppo di lavoro. Una consultazione trasversale visto che poche settimane fa il sindaco ha incontrato anche Antonio Di Pietro, residente a Curno, per un sereno confronto sulla politica del Comune e su possibili collaborazioni nonostante attualmente l’Italia dei Valori sia all’opposizione. Cinque anni fa Galdolfi si presentò sotto i tre simboli ufficiali di Forza Italia, Alleanza nazionale e Lega Nord. A maggio potrebbe dover rinunciare a tutti e tre e fare ricorso solo al suo nome. L’alleanza con la Lega Nord è infatti finita in malo modo dopo la cacciata del vicesindaco Roberto Pedretti dalla Giunta. Il consigliere regionale è ora all’opposizione e nei prossimi giorni presenterà il candidato scelto dal Carroccio per sfidare Gandolfi e il centrosinistra. Mentre il Pdl è tutt’altro che tranquillo. Le tensioni interne sono all’ordine del giorno e nei giorni scorsi era stata ipotizzata anche una corsa solitaria, in contrapposizione a Gandolfi. Sembrava potesse esserci qualche chance per la candidatura dell’ex assessore provinciale Alessandra Salvi, invece l’ipotesi sembra essere tramontata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Conto alla rovescia

    Ma che fine ha fatto il conto alla rovescia’
    Non mi sembra che sia successo qualcosa.
    O me lo sono perso?
    Un bluff?
    Come i cartellloni elettorali del pedretti, già in buon ordine sui tabelloni?

    1. Scritto da Giuseppe

      Evidentemente non conoscono ancora il segno/numero zero. Bisogna aggiornarli sui progressi della matematica occidentale negli ultimi secoli (parecchi).

      1. Scritto da Curno ai cittadini

        Evidentemente non sei ben informato, la lista è stata definitivamente costituita ieri sera e come noto (almeno agli osservatori più attenti) si alleerà con La Lega Nord.
        Presto comunicheremo nome Lista Civica e candidati che saranno soprattutto giovani e non legati agli stretti (a volte troppo) interessi che ruotano attorno ai soliti noti e ai loro amici.

        1. Scritto da Marco S.

          Bene.
          Sialleerà con la lega nord?
          Quale pezzo dela lega?
          Fassi o Pedretti?
          Poi scusa.
          Si tratta forse di Curno Laboratorio di Idee?
          Quindi un pezzo del PDL, immagino.
          O mi sbaglio?

          Ciao

          1. Scritto da Aristide

            Il Laboratorio d’idee esiste sempre? Si butta sul Pedretti, per il quale i fondatori nutrono antica attrazione, o tratta con gli avversari interni? Si deve a questo, alle trattative in corso, il traccheggiamento del comandante che non vuol salire su per la biscaglina? O è mancanza di vitamine? Tutto quel che si sa è che: a) fu indetta una riunione fondativa del Laboratorio, nella Sala civica di Curno; doveva essere un pienone, parteciparono 6 (sic!) persone; b) il Laboratorio ha un blog, ma elabora poco, perché è tutto fermo, anche lì. Comunque, l’indirizzo del blog è http://curnolaboratoriodiidee.blogspot.com. Per saperne qualcosa di più si veda http://nusquamia.wordpress.com/

          2. Scritto da Mi gira la testa

            Ho un dubbio:
            mancano poco più di due mesi alle elezioni e pongo agli amici PDL alcune riflessioni:
            1) chi è il comandante? quello a cui rivolgersi? Esiste?
            2) questa super produzione di tessere non ha dato un briciolo di vitamine alla truppa? sveglia. Che il pedretti “ce se magna”
            3) Il candidato a Sindaco: Circolano addirittura 3 nomi: Gandolfi, Salvi e, adesso, anche Ongis se ho capito bene il post.
            Perchè dovrebbe accettare una candidatura qui?
            Inoltre qualcuno vorrebbe ritentare con la Lega (quella di Pedretti).
            Se fosse la Lega a esprimere il candidato saremmo a 4.
            Infine c’è il laboratorio, PDL anche questo no?
            E siamo a 5.
            O è grande ricchezza di Idee o è stato confusionale puro.

        2. Scritto da Aristide

          Cioè, alleati con la Lega nord di osservanza pedrettista? Come diceva Enrico Viarisio: Ullallà, è una cuccagna!

  2. Scritto da Tom Trombadil

    Mi sembra di leggere tra le righe, che sig, Aristide non gradisca troppo l’appoggio del PDL al suo sindaco, o sbaglio.

    1. Scritto da Aristide

      L’appoggio del Pdl al sindaco attende di essere confermato da fonte autorevole del Pdl. Per il momento abbiamo soltanto questo articolo di Bg news (che abbiamo letto, volentieri, beninteso): ma chi ci dice che non sia un ballon d’essai (come si dice: la sciura Rusina ci scuserà). Il comandante del Pdl, quale ch’egli sia, deve decidersi a salire quella scaletta e parlare forte e chiaro. Ricordo un aspetto fondamentale: è il sindaco che si è candidato, indipendentemente dalla volontà del Pdl (che, se c’è, è rimasta sotto traccia). Se il Pdl vorrà dare ufficialmente il suo appoggio al sindaco, dovrà tener conto della circostanza. In soldoni: il Pdl potrà, a mio avviso, proporre ma non disporre.

      1. Scritto da Fa parì negòt

        Per una volta ti voglio regalare una notizia..
        Il PDL sta traccheggiando in parte perchè non sa nemmeno in quanti pezzi è diviso, a Curno, ma in parte perchè sta lavorando a una candidatura.
        Ma una davvero di alto profilo.
        Oddio, a Curno non è faccia nota, io, pe esempio, non l’ho nemmeno mai visto in paese.
        Però è Stato Direttore di un Giornale caro ai bergamaschi (benchè recentemente avvicendato):

      2. Scritto da Marco S.

        Forse esageri.
        Guarda che il PDL la lista la fa anche senza il Sindaco.
        Senza problemi.
        tanto, perso per perso, tra avere un consigliere e averne due, è la stessa cosa. meglio ricostruire per bene.
        Magari capire se farà lo stesso la Lega, gente nuova, nuove idee.
        Io per lo meno la penso così e così consiglierò.
        Come diceva? Propongo e non dispongo.
        Al PDL, mica al Sindaco.

        1. Scritto da Giuli

          Forse è il caso di sgomberare il campo dai personalismi. Una piccola riflessione potrebbe essere che il PDL ha tutto il diritto di scegliere dove, come e con chi. Ha meno il diritto di rimanere immobile. La scelta sta nel fatto di ritenere l’esperienza fatta insieme al Sindaco Gandolfi vincente oppure no, dalle sue parole è evidente che lei la ritenga perdente e perciò con una chiarezza di cui si deve esserle grati lo dichiara. Quanto alla ricostruzione vale lo stesso discorso, ricostruire vuol dire scegliere e decidere, oggi a Curno le due azioni non possono essere esercitate. Vorrei che queste affermazioni non fossero prese per un attacco a chicchessia perchè tali non sono, sono semplicemente uno spunto di riflessione.Però è evidente che chi si è sin qui mosso, strappando l’egemonia politica dalle mani della Lega, abbia il diritto di avere risposte dirette senza doverle leggere tra le righe. Comunque e da che mondo è mondo così succede, le coalizioni si costruiscono in contraddittorio, anche con momenti di scontro, qui pare di muoversi tra i cristalli di un’esposizione.

          1. Scritto da Speranza

            Gentile Signora, leggo che Lei è sempre ben informata sui fatti curnensi, e, sopratutto leggo volentieri i suoi commenti. Sa che le dico ? La vedrei molto bene il lista quota Gandolfi, non ci ha mai pensato ? mi auguro di sì, faccia un passettino avanti e accetti questa mia sana provocazione, ” a che serve avere le mani pulite se si tengono in tasca” Don Lorenzo Milani. A risentirla.

          2. Scritto da Diritto di replica

            Io Dico che il Sindaco ha il diritto a Ri-Candidarsi.
            Non esprimo giudizi (certe cose non le ho capite, altre non si sono viste).
            Ma ci può riprovare.
            tanto più che non vedo idee nette e chiare nelle altre forze di destra.
            E’ un pochino come nel campionato mondiale di ciclismo.
            Il campione del mondo uscente ha il diritto a difendere la maglia iridata, e viene sempre invitato.
            Anche se, poniamo, è completamente fuori forma.
            Anni fa (ma forse siete troppo giovani per ricordare) capitò a Freddy Maertens.
            Ma è ricapitato poi, non conosco i dettagli.
            Io però chiederei una cosa:
            Ci dica il nome della lista (ma conta relativamente) e sopratutto la sua squadra.
            E’ su quello che gira la scelta.

      3. Scritto da Gioanì Mamalao

        Occhio Aristide
        Che fatti i conti, il PDL potrebbe anche andare per i fatti propri
        Il ragionamento è chiaro.
        Dopo che, da assoluto sconosciuto e senza nessun tipo di credenziale, abbiamo fatto eleggere il Dott. Gandolfi, questo non solo non ha tenuto insieme il gruppo, ma addirittura l’ha diviso.
        Si è messo in mezzo a impedire la ricucitura del Pedretti, ha buttato benzina sul fuoco e crede di aver “appecoronato” la lega nord.
        Ora tocca al PDL (appoggio esterno, ecc.) Solo che qualcuno di loro (non i soliti idealisti) comincia a pensare che il problema sia il Dott. Gandolfi.
        Che sarà anche un Sociologo o quello che è, ma che non da garanzie.
        Il Rischio, vincendo sono altri 5 anni così.

        1. Scritto da Aristide

          Appunto, lei l’ha detto: ora tocca al Pdl. Un ballon d’essai è un ballon d’essai, come «Rose is a rose is a rose is a rose» (così Gertrude Stein: “Una rosa è una rosa è una rosa”: ho tradotto per i non-anglisti, perché non è giusto che l’unico a capire sia il geom. Pedretti, noto anglista del Tibet free). Bisogna salire quella biscaglina, perché già il Pdl è in un culo di sacco. Più fa passare il tempo, peggio è per il Pdl, in primis. Via, un po’ di orgoglio di parito! La invito comunque a non sottovalutare il potere dell’intelligenza e della cultura.

          1. Scritto da Gioanì Mamalao

            E chi la sottovaluta la cultura?
            Non leggo meno di 100 libri all’anno, mica solo l’estratto conto della banca.
            O il bollettino col canone della TV.
            Solo che Amministrare un paese è un progetto culturale solo in parte, a mio modesto parere.
            PS: Cultura e Giostre, Cultura e panettoni? Cultura e lavori pubblici che partono all’ultimo mese (o quasi) come li coniughiamo?
            A me sembran dejà vu. MA tanto vecchi come comportamenti.

          2. Scritto da Aristide

            Complimenti per il ritmo serrato delle sue letture: due libri la settimana! Ricordo un’antichissima intervista con Monica Vitti, quando lei era la musa di Antonioni, il regista, e io ero un ragazzetto, il quale aspettava che il padre tornasse a casa con la mazzetta dei giornali, per imparare qualcosa su questo vasto mondo. Fra quelli, il venerdì, c’era l’Europeo, rivista meravigliosa. Sull’Europeo Monica Vitti dichiarava a un giornalista, il quale non batteva ciglio, che lei leggeva un libro al giorno! Ricordo che anche Giuliano Amato, all’epoca in cui era il “dottor sottile”, affermava di leggere un libro al giorno. Ma io non gli credetti.

  3. Scritto da dedica al sciur Piga.

    Dedica al sciur Aristide Piga, ma si pure alla Giuli. CHI Nò GA ANTADUR.-… I Sè ANTA Dè SPERLUR… vecchio detto bergamasco.

    1. Scritto da Il Ruvido

      Ha parlato ” ol gabus de ers”

  4. Scritto da Andrea

    Non mi risulta che ci fossero bilanci dissestati.
    Un comune non deve produrre avanzi (che non fruttano niente) ma rispondere a esigenze in termini di opere e servizi ai cittadini.
    Il Bianchi non fece nulla e lascio’ soldi, fu un esempio di cattiva gestione.
    Fece bene la Morelli a usarli.
    Se non ricordo male i bilanci furono certificati e tutto era peferttamente a posto.
    Questo nel 2006.
    Siamo nel 2012. Vogliamo continuare a parlare del Bianchi e della Morelli? Che oltre tutto, come dice Giuseppe, lascia il campo a gente nuova?
    O parliamo di curno dal 2012 in avanti?
    Perchè ricordati che è pù facile criticare l’uscente ammninistrazione di quelle di 6 o 12 anni fa. Cerchiamo di uscire dal loop

    1. Scritto da Giuli

      Mio caro Andrea, lo sforamento del patto di stabilità è certificato! E’ inutile che ti affanni a sostenere il contrario, ci sono i documenti ufficiali! Parrebbe che la contabilità dell’Ente pubblico non sia la tua materia di predilizione, comunque pensa anche solo ad una famiglia, se anche solo spende quanto incassa e non pensa alla sostenibilità delle spese fatte in passato, tanto da dovere coprire i propri debiti non con lo stipendio dei suoi membri ma vendendo prima i gioielli della mamma e poi tutto il resto, che fa in caso di un’emergenza? Accende un bel mutuino ovvero acquista a prestito e così si indebita sempre più fino al limite della sostenibilità, figurati se, come nel caso della famiglia di Curno la spesa va oltre le disponibilità. Mio caro amico il tuo ragionamento non fila neanche un po’ perchè non si sta parlando della Morelli (cui va riconosciuta comunque la buona fede) la compagine del Sindaco sta illustrando le ragioni dell’ottimo risultato raggiunto ed è ovvio che si debba partire dal pregresso. La gente nuova va benissimo per carità ma se non conosce la storia, rischia di essere aliena.

      1. Scritto da Scusa se esisto sindego

        Non sarebbe meglio che il sindaco ci dicesse cosa vuole fare?
        Quello che ha già fatto ce lo sta dicendo fino alla noia e oltre.
        Due volantini a colori in 15 gg e e non è ancora iniziata la campagna elettorale.
        Spero sia carta riciclata.
        Del resto quello che vuole è chiaro, lo scrive.
        Un grazie e una statua in bronzo a celebrarne l’onestà. Non è chiaro se semplice o equestre.
        Se avesse voluto dirci quello che stava producendo in questi anni, non avrebbe sprecato quintali di carta a criticare i suoi alleati in primis e i fantasmi politici che lo perseguitano poi.
        Comunque. Grazie di esistere.
        Scusa se esistiamo.
        Così dovrei essere a posto no?

        1. Scritto da Giuseppe

          Con un ragionamento come il tuo, di sola contrapposizione, non si va lontano, e soprattutto non si fa il bene dei nostri concittadini. Tu, innanzitutto, chiedi perché il sindaco non abbia reso manifesto quel che stava facendo: immagino, se rapporto la sua azione a quella di un’azienda indebitata (ne so qualcosa, credimi!), che abbia fatto quel che a suo tempo ho fatto anch’io: spostare l’attenzione su questioni pur importanti e “di pancia”, e intanto procedere quasi in segreto, per non perdere credibilità esterna e non creare panico all’interno… oltre a impedire colpi di mano dei soliti avvoltoi. Cosa farà? Se è veramente onesto (i soldi li intasca ormai lo Stato), l’indispensabile.

  5. Scritto da Romeo, Giulietta.

    ma dai!!! sempre il ventricolo Aristide, o meglio.(il Claudio Piga) ma la GIULI? dovè mica lè andata a Verona! a trovare Romeo!! o no,la Giulietta!!!! essere o non essere., ecco il dilemma……..

    1. Scritto da Aristide

      Ventricolo? Lo svarione linguistico tradisce l’autore. Ma sì, è lui, il maiscolettatore, figura di spicco fra gl'”intellettuali” impegnati in politica che vorrebbero arrivare al timone dell’amministrazione di Curno. Proviamo a riflettere: Curno è borgo di Bergamo, un borgo assediato da interessi economici enormi, quelli che gravitano intorno a una delle province più ricche d’Italia. Ma è possibile che Curno possa mai cadere nelle mani di codesti “intellettuali”? Mi rivolgo anche a voi, signori della c.d. sinistra, agli stessi poteri forti, a quelli almeno che abbiano senso delle proporzioni, nonché al giornalismo anglorobicosassone: non sottovalutiamo il potere devastante dell’ignoranza.

      1. Scritto da Voglio Vivere Curno

        Già.
        Il Sor Tarcisio si tradisce sempre.
        Così come AB quando attacca sui giovani
        Mi fa un favore?
        Credo che ci siamo spesso scritti pur senza esserci mai visti di persona (a memoria non ricordo).
        Appoggio la lista Vivere Curno che mi piace ed è nata e cresciuta con un percorso coerente.
        Spero continuino su questa strada avversa alle polemiche anche in campagna elettorale.
        Le chiedo.
        Già dare addosso alle precedenti amministrazioni è arma spuntata dopo il 2° anno di un mandato.
        la gente vuol giudicare le tue proposte, i tuoi progetti, le tue opere.
        ma alla fine del 5° anno?
        E’ quello il filo della campagna? Addosso alla Morelli?
        Mi sembra miserello, ingeneroso e, credo, perdente.

        1. Scritto da Giuseppe

          Morelli ha annunciato di volersi ritirare, rimanendo coerente ai suoi ideali e dimostrando indubbia onestà intellettuale: sotto l’aspetto dei gravissimi errori (finanziari) commessi durante l’amministrazione da lei guidata, sono convinto che fosse in buona fede e si sia (purtroppo) fidata… Parimenti, però, se c’è una cosa che non può essere addossata al sindaco è una qualunque mancanza di onestà e di impegno per risollevare le languenti sorti economiche del Comune. Onestà per onestà, si può rischiare di lasciare la comunità in mano a intrallazzatori di ogni genere, che potrebbero spuntare da ogni parte, oppure a “ventricoli” vari?

  6. Scritto da castelgandolfo

    Intanto ha portato a “casa” la giostra con i cavalli a dondolo che gira a vuoto………e sai che soddisfazione per i curnesi.

    1. Scritto da Aristide

      Va bene, neanche i cavalli a dondolo vi piacciono. Le tartarughe a dondolo potrebbero piacere?

  7. Scritto da Mario

    Come al solito dai “pulpiti” tanta: politica, giustificazioni, demonizzazioni. I cittadini vogliono altro: concretezza, il bene comune, la voglia di fare e non di disfare. Basta parolone, agite e migliorate i servizi alle persone: lavoro, scuola, assistenza agli anziani e ai disabili. Del carisma sinceramente poco mi importa, voglio concretezza. Lega, PD, PDL, cosa proponete: aria fritta? No? E allora ditemi perchè devo votarvi; sì sono un “mercenario” voto chi mi convince lui, il suo programma e i suoi candidati.

    1. Scritto da Curno ai Cittadini

      Buon giorno Mario, complimenti è il commento più intelligente degliu
      ultimi 20 giorni, forse Aristide capirà che la gente non ha bisogno di paroloni in latino, citazioni e altre stupidate che scrive Aristide, la gente vuol sapere i programmi per i giovani, per gli anziani, per i disabili, per chi non arriva a fine mese,per i malati te3rminali (io purtroppo ne ho avuto uno e vi dico che non esiste assistenza)….basta paroloni…!! Se avrà la bontà di leggere il nostro programma quasi pronto, troverà cose concrete per i bisogni dei Cittadini…..magare anche un banco alimentare per i Curnesi…!!! Grazie Sig. MARIO….!!!!

      1. Scritto da Alfio

        Che dire ad Aristide: “Perché guardi la pagliuzza nell’occhio del tuo fratello?” Luca 6,41- 42; 6,45

  8. Scritto da Aristide

    Il Pdl in sede nazionale ha pereferito lasciar fare a Monti: una decisione saggia, tanto più che il carisma di Berlusconi è venuto meno. Il Pdl a Curno non vanta figure carismatiche ed è diviso. La soluzione salvifica è un quinquennio sabbatico, lasciar fare a Gandolfi. In soldoni, appoggio esterno. Così il Pdl potrebbe far rimarginare le ferite e rifondarsi. Del resto non è pensabile che le divisioni nel Pdl si ripercuotano nell’Amministrazione. La quinta colonna ha già fatto tutto il male che poteva fare. Insomma, lo so che è antipatico dire: io l’avevo detto. Ma lo scontro sarà tra Gandolfi e la c.d. sinistra. Pedretti è perdente in partenza, dal momento in cui Gandolfi è sceso in campo.

    1. Scritto da Alba Verde

      Calcoli tutti sbagliati Sig. Aristide, la partita sarà Lega e Lista Civ contro Vivere Curno. piaccia o non piaccia …!!

    2. Scritto da Cuore Verde

      Vuoi che ti diamo l’appoggio esterno anche noi elettori della lega?
      O no?
      Sai, non si capisce dove vuoi arrivare.
      Appoggio esterno?
      Questi sono impazziti

      1. Scritto da Aristide

        L’appoggio esterno dei leghisti esoterici alla moda curnense? No, questo proprio no. Ma il voto dei leghisti amici del popolo e non tartarughieri: perché no?

        1. Scritto da Cuore Verde

          ah. adesso i voti li scarti pure, se hanno un filo di grasso?
          Quelli di bella contano, quelli di brutta no?
          Caro aristide delle mie tasche.
          Il voto della tua colf, il mio, quello di Di Pietro e quello di Pedretti valgono tutti uguali.
          1
          Mamma mia che sicumela.
          Mai vista una roba del genere.
          Tu la disprezzi la gente di curno, altro che

          1. Scritto da Aristide

            Appoggio esterno: viene stabilito dagli organi di partito. Voto nell’urna: viene deposto liberamente dai cittadini. Tutto il contrario di quel che ella (che mi da del tu, ma io non l’ho mica autorizzata) ha capito. Suggerivo d’irridere alla strategia (comunque perdente) del Pedretti e di tenere da conto il voto dei leghisti amanti del popolo. Non dimentichiamo che, a suo tempo, il successo della Lega fu determinato precisamente dall’amore per il popolo, disprezzato dalla c.d. sinistra, impelagatasi in un pantano piccolo-borghese. Con l’aggravante di una supina e ingiustificata acquiescenza nei confronti delle banche e di finanzieri spericolati come Carlo De Benedetti. Se può, legga meglio.

          2. Scritto da Verdun

            Permetta di chiamarla come mi pare.
            Ormai ovunque leggo su curno c’è un suo qualche commento, ormai ci siamo abituati
            Il Gandolfi è stato eletto coi voti della Lega e del PDL (allora FI +AN)
            e, mi pare dell’UDC.
            Da allora, le piaccia o non le Piaccia, il PDL è sempre costantemente sceso a Curno e la Lega sempre e costantemente cresciuta.
            Il perchè non lo so. lo chieda agli elettori.
            Vedremo se, come dice lei, questo pedretti ormai è inviso agli elettori di curno. oppure no.
            Vedremo

  9. Scritto da Gandolfburg

    Magari in due mandati due o tre punti del primo programma elettorale (erano 20) riesce a raggiungerli.
    peccato che c’è questa brutta legge che gli impedisce di essere sindaco a vita.
    ma la cambieremo apposta per lui
    Cambieremmo anche il nome al paese: Gandolfburg mi piace di più..

    1. Scritto da Alfio

      Non mi risulta che non ha raggiunto gli obiettivi, anzi è andato oltre, anche ora Curno è un “cantiere”. In questi anni si è visto un fermento di iniziative culturali e sportive, dove: la condivisione, la partecipazione, il coinvolgimento dei cittadini ha raggiunto l’apice, cosa mai vista negli anni precedenti. Gandolfi è stato carismatico ha favorito l’accrescimento culturale dei cittadini di Curno ed è stato da esempio per le rappresentanze politiche, governando, grazie a chi l’ha supportato, con grande sagacia e abnegazione.

      1. Scritto da Plutone

        Alfio, forse vieni da Plutone o non so da dove.
        Se lo chiamano il Sindaco Ombra o Invisibile in paese.
        Cultura? sarebbe forse 24035 Curno BG? letto in 12 in tutto il paese?
        Cantieri?
        Tutto progettato, finanziato e programmato dalla precedente amministrazione (o prima ancora, vedi biblioteca) di finito via roma (sennò perdevano un contributo a fondo perduto chiesto e ottenuto dalla morelli) e via contradello.
        Il parco di via marconi dimezzato (la casa santini infatti non la finiscono) idem per i giardinetti in via marigolda.
        Tutto in ritardo di 4 ani, ma in tempo per le elezioni..

        1. Scritto da Alfio

          Non vivo a Plutone ma a Curno, e ho capito, come altri cittadini, che Gandolfi ha messo in atto azioni a grande, largo, anzi larghissimo “raggio”, di cui potremo beneficiare in futuro: non ha mai promesso “fuochi d’artificio” ma obiettivi tangibili, di cui già oggi si possono intravedere le prime “gemme”.

          1. Scritto da In che mondo viviamo?

            sCUSA MA NON RIESCO A CAPIRE SE, COME SEMBRA, USI IL PARADOSSO O FAI SUL SERIO, A COMINCIARE DAL PRIMO INTERVENTO.
            lO SAI, PER TUA INFO (L’HO VOTATO ANCH’IO) CHE IL PROGRAMMA CONTAVA 18 PUNTI PRINCIPALI?)
            NON NE ABBIAMO PORTATO A CASA NEANCHE UNO, NEMMENO QUELLI CHE NON PREVEDEVANO INVESTIMENTI ECONOMICI.
            PERCIO’ NON CAPISCO SE USI IL PARADOSSO, COME MI PARE O NO.

          2. Scritto da Alfio

            ASSOLUTAMENTE PARADOSSO!!!! E scusami se ti correggo, un punto l’ha portato a casa, indirettamente: cancellazione dell’ICI; che ritorna come un boomerang in IMU: ossia la parabola della politica attuata a Curno in questi ultimi anni.

          3. Scritto da Plutone

            Contento te?

  10. Scritto da Tango

    Se la news e’ vera, il suicidio e’ altrettanto certo.

  11. Scritto da Asso

    Bella notizia davvero, il Pdl di Curno ha mostrato saggezza in questa scelta, nonostante i problemi non si è spaccato e ha saputo far valere gli interessi dei cittadini rispetto ai protagonismi personali,
    Una bella pagina della politica, sarebbe stato un disastro far mancare a Curno un puntodi riferimento unitario per gli elettori del Pdl. Adesso aspettiamo iprogrammi e la lista. Auguriii

  12. Scritto da Marco S.

    Certo Che Gandolfi è un candidato migliore dela Salvi…
    ma per favore…
    Queste scelte sempre al ribasso non le capisco.
    E non mi piacciono.
    C’era bisogno di qualcosa di nuovo.
    Possibile che l’habbia capito la sinistra e noi no?
    Non capisco
    Poi un paio di voi geni della politica di Curno mi dovrebbero spiegare come mai tre mesi fa mi dicevate alcune cosette e ora decidete al contrario.

    1. Scritto da Tom Trombadil

      Se il nuovo sono ; Perlira Serra, Morelli, Conti Vito ecc., forse sarebbe meglio attendere la lista del sindaco, poi giudicheremo,

      1. Scritto da Veritas

        non sei ben informato
        Mi sa che dei 18 candidati del 2007 ne restan dentro non più di 3 o 4.
        l’80% è gente nuova.
        Tieni conto che si passa da 18 a 11 candidati (sindaco incluso)
        e che al max ci saranno 4 assessori (ora 6)
        Cambiare tutto è impossibile, se non vuoi passare 1 anno a capire dove sei finito.l’80% mi sembra davvero tanto.
        Ma non penso sia troppo.
        Annamaria Morelli non si ricandiderà.

  13. Scritto da Alfio

    Complimenti al PDL per aver scelto una persona che, se eletto, porterà sicuramente dei risultati, avendo perseguito in toto il programma della precedente campagna elettorale.