BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Aria di resa dei conti nel Pdl bergamasco fotogallery

Epurazione, parola invisa al neo coordinatore del Popolo della Libertà Angelo Capelli che ha più volte ribadito l’apertura ai piccinelliani. A una settimana dalla proclamazione i segnali di qualche rivincita non sono però mancati.

Più informazioni su

Epurazione, parola invisa al neo coordinatore del Popolo della Libertà Angelo Capelli che ha più volte ribadito l’apertura ai rivali piccinelliani in caso di vittoria. A una settimana dalla proclamazione i segnali di qualche rivincita non sono però mancati. Lo stesso numero azzurro nelle interviste rilasciate dopo il congresso ha lanciato qualche frecciata ai parlamentari, schierati interamente con Piccinelli, e non ha scartato l’ipotesi di una diminuzione degli assessori in Giunta provinciale così come chiesto dal Pd. Guarda caso nell’esecutivo in cui Enrico Piccinelli occupa un posto importante insieme al sostenitore Giuliano Capetti. Il terzo segnale è la lettera che l’assessore regionale bergamasco Marcello Raimondi ha inviato agli iscritti, con un invito “alla conversione e al pentimento”. Last but not least l’intervento diretto del consigliere comunale di Bergamo Stefano Lorenzi che ha invitato, anche se non direttamente, il capogruppo Giuseppe Petralia a lasciare spazio: “Se io mi accorgessi di non essere gradito, farei un passo indietro”. I messaggi sono chiari e ben rappresentano la tensione che ha portato al congresso. Proprio per questa tensione accumulata (e per la non felice uscita dei consiglieri provinciali ad una settimana dal voto) ci sarebbe una parte dei sostenitori di Angelo Capelli e Basilio Mangano che vorrebbe una resa dei conti con i “laici”, con uno stile che appartiene più alle “grandi purghe staliniane” che ad un partito di matrice cattolico-liberale. I segnali lanciati dai vincitori non sono certo confortanti per i “Piccinelliani”, che devono anche fare il conto con alcune tensioni interne, in una ricerca spasmodica dei responsabili della sconfitta. E’ indubbio che la debacle sia stata causata dal flop di qualche esponente importante che non ha raggiunto gli obbiettivi prefissati. Non Alessandro Sorte e Paolo Franco, che hanno “trainato il carretto” garantendo un gran numero di voti. Lo stesso impegno che hanno mostrato altri giovani dell’area piccinelliana: Benigni, Giudici, Oriani, Vigentini, Zanga. Ed è proprio verso questa nuova generazione che sono puntate le attenzioni dei “formigoniani, intenzionati a stoppare la crescita politica di Alessandro Sorte e del suo giovane scudiero Stefano Benigni, di Paolo Franco e di Matteo Oriani. Solo dalle prossime settimane si potrà capire se la coalizione “formigoniana” sarà coerente con gli annunci fatti, aprendo quindi le porte anche ai “laici”, oppure non farà prigionieri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da walter semperboni

    Be che siamo arrivati oramai alla fine dei conti e qualcuno debba pagare mi può pure star bene,il perdente,rimane perdente,ma orgogliosamente rimane nel proprio gruppo,detto questo se si vuol togliere i nominati dai vari enti,provincia e comune,bisogna toglierli in quanto nominati,e mi risulta che siano di più nell’ala ciellina,volete dei nomi???

    1. Scritto da delizia

      perdonami Walter, ma non penso che qui la gente ignori che il discorso delle nomine è da sempre un tema importante all’interno di un partito, ma tieni presente che si è sempre fatto.
      Ogni coordinamento ha deciso delle nomine, non vedo perchè capelli dovrebbe avere timore nel farlo, dopotutto ha vinto e ne ha il diritto (anche il dovere, per legge).
      Inviterei ad un abbassamento dei toni da parte di tutti, questi scontri fanno male al partito e non è quello che serve in questo momento. Sono certo che anche tu avrai modo di chiarirti con Angelo.

      1. Scritto da walter semperboni

        Ovviamente ci mancherebbe che angelo Capelli avesse dei timori,anzi deve andare avanti con le sue convinzioni,senza ascoltare tutti,altrimenti non si arriva a nulla!!!é bello risponderti perchè hai commentato molto educatamente,cosa che di solito non è di chi non mostra la faccia…ciao buona serata e grazie del Tuo commento!!!

  2. Scritto da Rasputin

    Il PDL si è coperto della vergona del quasi fallimento dello stato, dell’impresentabilità internazionale. Ma di cosa state dibattendo ? Il Pdl non esiste più , sostenerlo è stato inqualificabile , per i “laici” ma ancor più per i ciellini. Quanti danni avete fatto ! Penoso.

  3. Scritto da conservatore

    be’, io mi aspetterei un intervento del coordinatore… non dice niente su tutto quanto si è scritto qui?

    1. Scritto da mimmo

      credo che il coordinatore abbia di meglio da fare che rispondere a 4 ragazzini.

  4. Scritto da gelminaus

    toh, è passato un neutrino. E ha trapassato tutti gli appennini in un sol botto.

  5. Scritto da Prandi

    Qualcuno mi spiega chi è questo Vigentini? Ormai viene nominato in ogni articolo! Con che qualifica è stato messo nel listino? Chi è? Si è mai visto in giro?

  6. Scritto da mario

    “Occupa un posto importante insieme al sostenitore GIULIANO CAPETTI”
    Omino di ghiaccio, di ai tuoi che, quando fanno il nome di Giuliano Capetti di pulirsi bene la bocca,è l’unico politico del PDL bergamasco capace e intelligente, non è sostenuto dagli oratori e dalle parrocchie,

  7. Scritto da ruiz

    Se qualcuno aveva dubbi suo sistema SOVIETICO di cl, cdo opus dei etc…. picchi pure il naso.

    1. Scritto da mao

      è inutile che cerchiate di girare la frittata parlando di tutto ciò che non ha a che fare con la politica.
      il risultato del congresso è limpido, così come lo sono gli eletti.
      smettetela di parlare di CL, opus dei, ecc…. accettate la sconfitta e state al vostro posto.
      sappiamo benissimo che per voi, è l’invidia che parla. rosicate.

      1. Scritto da ruiz

        1. Del pdl non me ne po’ frega’ de meno. Non ho alcuna invidia. Che Cl e cdo e Opus dei (a cui appartiene Capelli) siano politica lo sa anche la zia beppa. 2 che questi Siano politica, lo dimostrano questi risultati. 3.- Vedere le lobby che occupano il potere non fa sorridere, nè a dx ne a sx. Personalmente lo trovo una pessima espressione di politica civile.
        A te sta bene? ok, magari sei della parrocchia. Non cambia il discorso

      2. Scritto da Amico di Pulce

        Sono dati di fatto mica invenzioni. Formigoni è di CL, Raimondi è di CL, a votare sono venute soprattutto persone tesserate nelle scuole e nei circoli di CL (se non ci credete chiedete a Cometti dove è andato a far tesserare la gente) e Capelli è il delfino di Raimondi, quindi vicino a CL, anche se è legato all’Opus Dei. Dietro tutto questo si muove silenzioso come sempre Rossano Breno presidente della Compagnia delle Opere di Bergamo (il braccio armato economico di CL) che si è preso il PDL e pure l’UBI ora. CL è ovunque e sta cercando di prendersi più posti possibili. Questa è la verità dei fatti, si può fingere di non vederla, ma esiste.

        1. Scritto da amico di nessuno

          che esistano è fuori dubbio e fare finta del contrario non avrebbe senso.
          l’imporntante è non giustificare una sonora sconfitta attribuendo meriti solo a CL e CDO.
          altrimenti sarebbe una visione miope.
          che han votato sono stati soprattutto gli amministratori del territorio e han portato i loro concittadini. questo è il nuovo PDL, poi ovvio che agli sconfitti serve un appiglio per cercare di salvarsi.

  8. Scritto da Nicola

    @per la precisione: Sara Carrara ha preso più di 80 voti di preferenza alle comunali risultando tra le più votate. Informati prima di replicare

    1. Scritto da badile imbrattato

      E dagli.
      Mi hai parlato di più votata e pedretti ne ha avute 180 ben oltre il doppio della Signorina Carrara.
      Io ti scrivo del PDL provinciale di 10 gg fa. ha avuto o non ha avuto due voti due? l’altro candidato di curno è arrivato a 85.
      SE vuoi mescloare mele con pere vai avanti e che sei, il suo contavoti?

  9. Scritto da Demis

    Secondo me da un lato non gli si può rinfaccaire nulla. E’ la logica delle democrazia e dei congressi. Chi vince o stra vince ha il pieno diritto di mettere persone di FIDUCIA nei ruoli che ritiene cruciali. Se non ci si fida di persone, per quanto valide, è impossibile andare avanti. E di fango su Capelli e Raimondi ne è stato gettato durante questa campagna congressuale.

  10. Scritto da GoHome

    La notte dei lunghi coltelli non serve . Non c’è più trippa per gatti , è finita, tutti a casa .

  11. Scritto da marco

    Petralia vai a casa, non ci rappresenti più!!!!!!!!!!!!

    1. Scritto da pippo

      anche Ceci dovrebbe andarsene!

  12. Scritto da liala

    basterebbe che BERLUSCONI si togliesse veramente…
    e il PDL rinascerebbe

    1. Scritto da cafenero

      A Silvio Berlusconi va riconosciuto il merito di avere tenuto unito il centrodestra ed il demerito di averlo costruito a sua immagine e somiglianza.

  13. Scritto da carlo

    Dopo ogni congresso dai tempi di forza italia, si parla di epurare chi perde ma poi sono sempre quelli da 15 anni, suvvia su siamo seri, a esagerare fan fuori petralia…

  14. Scritto da bergamasco

    E’ chiaro che, dato che i laici preannunciavano rimpasti i formigoniani se ci liberassero da Ceci e Petralia in Comune non farebbero cosa sgradevole visti i personaggi e i risultati (non)raggiunti. Sui giovani visto che non mi risulta ci siano giovani dell’ala formigoniana interessati all’inutile posto di Benigni credo non cambierà nulla, resteranno il piccolo esercito di Sorte che, ormai orfano di Fontana, deve studiarsene una nuova.

    1. Scritto da NINO

      traquilli ragazzi che i giovani ci sono anche nell’ala formigoniana..avanti ai nostri giovani!!!

      1. Scritto da bergamasco

        sì ma tra quelli , mi riferisco a Lussana, Trotta oppure a Di Gregorio non credo ci sia nessuno interessato a diventare il nuovo coordinatore della Giovane Italia o almeno io spero ( per loro ).
        Poi ci sono altri giovani che si devono ancora fare le osse che potrebbero farsi avanti ma il gioco vale la candela?

        1. Scritto da Defendi

          Chiedete a Moriggi

        2. Scritto da Albe

          lasciarlo nelle loro mani equivarrebbe a sfasciare il giovanile. Ai tempi del giovanile di FI quando se ne occupava Di Gregorio erano in 5 giovani (a cui faceva fare gazebi per farsi un nome per la sua futura campagna elettorale). Ora 1 è passato in FLI, 2 stanno nel nuovo giovanile e uno è disperso per il mondo. Meglio che il giovanile resti come è.

          1. Scritto da susy

            evitando i paragoni col passato, non mi sembra che l’attuale giovane italia goda di una buona reputazione. Non si trovano mai, quando lo fanno è solo per riunione intime.
            La verità è che manca la voglia di mettersi in discussione, di condividere, sono più attaccati loro alla poltrona dei vecchi senior.
            Se questi sono i giovani che supportavano Piccinelli facendosi pubblicità loro stessi, benvengano quei bravi giovani che hanno saputo lavorare nell’ombra per Capelli.
            Alla fine il risultato congressuale parla chiaro.

          2. Scritto da altro indizio

            c’è un altro indizio che ci può far capire quale sia la filosofia dei giovani di piccinelli e sorte (ossia quella di mettersi in mostra a tutti i costi).
            in campagna congressuale hanno creato l’associaciazione iGiovani, per fare vigentini presidente, hanno invitato piccinelli per fargli fare uno pseudo bagno di folla, e dopo quella sera di presentazione, BASTA, NON SI SONO PIù VISTI E PIù TROVATI.
            caspita, che bel modo di fare politica.
            mi spiegate il senso di quella serata se non quello di cercare di far sembrare di avere, anche li, dei numeri gonfiati?
            Le associazioni si creano per lavorare, non per finire solo sui giornali. imparate, il tempo delle scorciatoie è finito, serve lavorare.

          3. Scritto da SSShhhhhh

            lo dici tu che non si sono più trovati.. se tu non sei stato/stata invitato/a forse un motivo c’è. Essendo gruppo di corrente ovviamente si invitano i membri di quella corrente. Poi certo ci sono le quagliette che vanno dove tira il vento il giorno stesso del congresso. Poi 1) a differenza delle miliardi di serate formigoniane iniziate a marzo di cui non c’è traccia le foto per vedere il numero di GIOVANI presenti ci sono. 2) l’associazione lavora tutt’oggi, se ci metti il tuo nome magari ti invitano a una riunione.

          4. Scritto da voce

            è inutile che blateri perchè sei con le spalle al muro. E’ la verita.
            dici che vi trovate in pochi intimi ed è la scusa più usata da quelli che in realtà non si trovano mai.
            storia vecchia, come giovane italia.
            la differenza tra le riunioni formigoniane iniziate a marzo e di cui tu dici che non c’è traccia è prioprio il metodo di lavoro: VOI fate una celebrazione per una associazione fittizia e hai anche la presunzione di definire quaglie quei giovani che vi avevano dedicato il tempo, NOI lavoriamo senza cercare palcoscenici e vetrine in cui apparire.
            Come vedi abbiamo stili diversi sia nella forma che nei contenuti.
            Anche se sei giovane anagraficamente, hai un modo vecchio di fare politica.

          5. Scritto da alfio

            Hai ragione voi avete fatto un lavoro nelle segrete riunioni di cl-formigoniani, senza mai muovere un dito per il partito, dove eravate quando si convocava il coordinamento, dove eravate nelle iniziative degli ultimi 10 anni, gli unici visti erano gli ex an, gli altri nell’ombra sono apparsi solo al congresso. Io l’ultima volta che ho visto trotta era a un direttivo Fi ed era il 2008…

          6. Scritto da SSShhhhhh

            impara a leggere
            1) dove ho scritto che sono per pochi intimi? ho detto che iGiovani (a differenza della giovane italia) è un’associazione di corrente
            2) quaglie ne conosco un paio che il giorno del congresso sono svolazzate dall’altra parte quando han visto che le cose si mettevano male!
            Se vuoi commentare cerca di capire quello che si scrive!

          7. Scritto da bla bla bla

            il primo obiettivo di una comunicazione è farsi capire, se non lo fai non è colpa nostra. ma certo, per te la colpa è sempre degli altri, conosciamo ormai il tuo modo di fare.
            io conosco delle quaglie che stanno cercando di fare il salto a congresso finito e a risultati proclamati.
            guarda caso sono delle quaglie che continuano a dire di avere i numeri e di rappresentare il 15%……. di che cosa non si sa, ma loro dicono così.
            vedi che alla fine potresti essere una quaglia pure tu.

  15. Scritto da bassaiolo

    Qualche assessore provinciale ha però fatto il suo tempo. In giunta con il Betù e con la stessa disinvoltura nella giunta successiva, nata in antitesi a quella del Betù. Assessori mai eletti ad una consultazione elettorale, sempre nominati dall’alto. Raimondi e c. devono cominciare da qui: a casa tutti questi: se vogliono le cadreghe devono andare sul territorio a guadagnarsi i consensi.

  16. Scritto da alessandro

    voglio dire qualcosa in merito al mio assessore sara carrara, visto che sono residente a Curno.
    Avanti così…la gente è proprio invidiosa…quando una è bella e brava..tutti addosso e poi, che io sappia…non era in lista per le preferenze…comunque…una cosa è certa…megliop vedere la sara carrara in foto che altri soggetti poco presentabili …
    il bel vedere ..non fa mai male…se poi lavora…ben venga…

  17. Scritto da Nicola

    A me risulta che Sara Carrara sia stata la più votata alle elezioni comunali di Curno per il centro-destra…informatevi prima altrimenti fate brutte figure…

    1. Scritto da Per la precisione

      sei grossolanamente in errore caro.
      Il più votato è stato il Geom. Pedretti.
      La carrara non so quanti voti abbia preso, ma pochissimi.
      Al provinciale comunque 10 gg fa ha preso due voti, controlla e poi, per piacere, scusati.

  18. Scritto da pdiellino bergamasco

    ma non avete niente di meglio da fare che raccontare cazzate. E’ con gente come voi che Berlusconi non vince. Qualcuno ha vinto. Che lavori e poi lo giudicheremo. Non è che gli altri, prima, abbiamo fatto chissà chè. Solo peggio di quelli ancor prima.

    1. Scritto da cafenero

      Sottoscrivo . Molte persone senza meriti e senza radicamento territoriale hanno prosperato sotto Berlusconi. Prendano atto che sono di troppo o facciano un passo indietro e lavorino per il bene del partito smettendola di rosicare e spandere fiele.

  19. Scritto da roberta

    che tristezza

  20. Scritto da paolo d.

    Non faranno nessuna epurazione come non l’avrebbero fatta i laici. Tanto meno si sporcheranno le mani per levare qualche rampante giovane rischiando di scatenare un putiferio. Probabilmente si toglieranno qualche sassolino dalla scarpa in comune, anche giustamente, ma poi cosa volete che facciano?

  21. Scritto da ah ah ah

    ma quella dietro nella foto è la Sara Carrara? la Minetti bergamasca che ci fa coi ciellini? ah ah ah

    1. Scritto da eh eh eh:

      mi sembra lei carissimo.
      il Paolini della politica curnese. si imbuca in ogni fotografia (da Emanuele Filiberto di Savoia in su).
      Mi dicono abbia raccolto molti voti al provinciale: 2 (due in lettere).
      Non la votano nemmeno sul pianerottolo di casa.
      E’ uno strano fenomeno mediatico il suo.
      Più compare e meno la votano. di solito in natura è l’opposto.
      E te credo:
      Se la conosci la eviti.

      1. Scritto da Curnese

        Carissimo, Sara Carrara ha preso due voti al provinciale solo perchè da accordi doveva votare per uno che alla fine ha preso quasi 900 voti, Sara Carrara è stata la terza eletta della lista di Curno, perchè gli altri due erano in quota FI, mentre lei era in quota AN, e per la prima volta che si è messa in lista non è da buttar via questo risultato, poi è diventata assessore e mi pare che il suo assessorato funzioni bene, la vostra è sola invidia.

      2. Scritto da il saggio

        si è sara ma non era sempre seduta con Saffioti alle riunioni e mi ricordo nelle ultime della fiera quando è arrivato in ultimo Saffioti omai alla fine riunione lei si è subito accomodata vicino. e le cose si vedono e la gente parla …. non ci nascondiamo dietro un dito…..;)

  22. Scritto da Vladimirjx

    Non è resa dei conti questa, su. una frecciatina ai parlamentari, una lettera agli scritti e lorenzi che alza a cresta sono resa dei cont…? la resa dei conti deve ancora venire.

  23. Scritto da Ruffiani

    Sarebbe un suicidio per la nuova segreteria epurare chi porta voti come Sorte o Franco o chi per essi quando già il pdl a bergamo galleggia a malapena senza la lega. Quindi quasi quasi speriamo lo facciano. Assisteremo alla morte assistita di Capelli e di cl a bergamo una volta per tutte

    1. Scritto da luca

      ABBIAMO DIMOSTRATO DI NON AVER ALCUN BISOGNO DI GENTE SIMILE, CHE QUANDO ERANO IN MAGGIORANZA AL PARTITO HANNO FATTO SEMPRE IL BELLO E IL CATTIVO TEMPO… I RISULTATI SI SONO VISTI!!!

  24. Scritto da Eva eva eva

    Non ci vorrà molto prima che CL elimini i suoi stessi alleati (Carrara/Sirleto/Minuti/Bonomo etc, tranne Pagnoncelli che è l’unico che si salva sempre), figuriamoci se prima non fa fuori chi ha osato sfidarli.

  25. Scritto da Lola

    dovrebbero cominciare cacciando ex coordinatore e ex vice coordinatore.

  26. Scritto da Pulce

    Eliminare gli unici che riescono a coinvolgere dei giovani in un partito di vecchi come il pdl bergamasco (media età 70 anni) mi sembra una mossa un po’ azzardata.

    1. Scritto da Eroe

      Certo pulce, certo. Per fortuna che c’eravate voi e sorte. Altrimenti delle 3 mila persone che aveva garantito, anziché 500 ne portava 100. Se queste sono le persone indispensabili, mi faccio una risata.

      1. Scritto da zucca

        be se saffiotti è stato eletto in regione è solo merito dei voti rigirati da questi due. bene o male che han fatto i numeri li hanno. poi chi vuole mettere la testa sotto la sabbia lo faccia ma è contro producente

        1. Scritto da malizia

          ma scusa, qui mi sembra che lo struzzo è qualcun’altro.
          saffiotti non è stato messo in regione a caso 2 settimane prima del congresso: è stato messo perchè in questo modo si sarebbe tolto dai giochi congressuali e non avrebbe fatto la guerra a capelli.
          quindi è stato messo li per indebolire piccinelli, e così è stato.
          Perchè dietro ad ogni episodio, voi riuscite a vedere sempre e solo la forza dei numeri di sorte?
          ma quale forza? ma quali numeri?
          gli unici numeri che contano sono la somma delle preferenze e su 3 mila tessere garantite, ha portato a votare 500 persone.
          da sommare gli aiuti anche di giudici.
          quindi, per cortesia, non prendeteci in giro cari giovincelli in cerca di notorietà.

          1. Scritto da zucca

            alle elezioni regionali mica adesso! che saffiotti ha giocato sporco a sto congresso lo capirebbe anche un neonato

  27. Scritto da Erasmo

    Sono già iniziate le manovre per cercare di creare confusioni e divisioni nella nuova maggioranza. Tempo perso.