BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Agnelli Olimpia super Che rimonta contro il GGS

Il trio bergamasco continua la sua corsa verso la salvezza battendo con una rimonta pazzesca il GGS Ripalta Cremasca al termine di un match ricco di emozioni terminato 5 ore e 30 minuti dopo il fischio d'inizio.

Più informazioni su

"Olimpia, dopo il servizio scatenate l’inferno". Con questa frase scritta a caratteri cubitali su uno striscione, i tifosi dell’Olimpia Agnelli hanno accolto il trio della B1 formato da Simone Persico, Roberto Vai e Paolo Bonazzi, sperando così di dare quello spunto in più che ultimamente stava mancando alla squadra visto il susseguirsi di risultati negativi. E proprio questo, o l’avvicinarsi della possibile retrocessione, hanno guidato i portacolori rossoblu verso un recupero insperato, ed una vittoria clamorosa.

Il match contro il GGS Ripalta Cremasca, terminato all’andata col punteggio di 5-0 a favore degli avversari dell’Olimpia, vedeva coach Bonazzi ribaltare la formazione, alla ricerca di situazioni ed incontri favorevoli, con il numero 1 bergamasco Persico schierato addirittura da terzo giocatore. Apriva l’incontro Paolo Bonazzi che, opposto all’ottimo giocatore marocchino Chokry, lo impegnava fino al quinto set, venerdo però sconfitto sul fil di lana, in una situazione che da diverso tempo vede protagonisti loro malgrado i pongisti dell’Agnelli. Provava a rimettere in parità l’incontro senza riuscire nell’intento Simone Persico, che veniva superato da Andrea Tarocco per 3-1 (n° 58 delle classifiche italiane assolute), disputando comunque uno splendido match. Anche Roberto Vai otteneva un risultato negativo contro Rossini (n° 80 delle classifiche italiane assolute), combattendo fino al quinto set, e proseguendo quindi la situazione sfortunata e negativa che da tempo attanaglia per il trio bergamasco nei momenti decisivi dei match. Di nuovo in campo Paolo Bonazzi, che giocando un buon match, impensieriva Tarocco, che chiudeva comunque per 3-1 in suo favore. A questo punto, sul 4-0 in favore dei cremaschi, Vai affrontava Chokry con il piglio giusto, e nonostante un gran match giocato dal giovane e forte marocchino, riusciva a spuntarla ai vantaggi del quinto set, cogliendo così il punto che dava l’idea di essere quello "della bandiera" vista la successiva tornata di match in cui i nostri partivano decisamente sfavoriti. Al contrario invece questo risultato era da sprono per tutti e tre i giocatori dell’Agnelli, che accompagnati da un calorosissimo pubblico, ripagavano quanti erano rimasti per ben 5 ore e 30 a seguire la partita. Dapprima infatti Persico aveva la meglio su Rossini, suo ex compagno di team quando Simone gicava a Crema; a seguire Roberto Vai dava finalmente prova del suo vero valore, giocando un bellissimo match contro il n° 1 avversario Tarocco, e confermando quindi che l’acquisto fatto dall’Olimpia in estate era azzeccato. Toccava poi a Bonazzi giocare contro Rossini, e nonostante il pronostico di gran lunga sfavorevole, il nostro si aggiudicava un match molto nervoso con esperienza ed ottime giocate, concedenso solo un set all’avversario. Infine Simone Persico concludeva alla grande la rimonta dell’Olimpia Agnelli, sconfiggendo in soli 3 set Chokry, e regalando a tutti una vittoria assolutamente insperata, due punti fondamentali in classifica per continuare a sperare in una salvezza comunque ardua, e riempiendo di gioia quanti si erano fermati ad attendere la conclusione di questa autentica maratona di oltre 5 ore.

Il prossimo incontro vedrà il trio rossoblu ospite sabato 25 febbraio della capolista Cortemaggiore, per un incontro che sebbene sembri dall’esito quasi scontato, vedrà i bergamaschi scendere in campo con un piglio diverso, e consci dei propri mezzi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.