BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Torre Boldone maggioranza e opposizione si uniscono contro l’Imu

Il sindaco Sessa: scriverò personalmente ai parlamentari bergamaschi che hanno votato la nova tassa. La lista civica per Torre Boldone: appoggiamo la delibera della maggioranza al di là delle connotazioni politiche date dalla Lega.

Nel Consiglio Comunale del 21 febbraio il Gruppo Consigliare di maggioranza Pdl–Lega Nord ha presentato una proposta di delibera, che esprime una posizione nettamente contraria nei confronti della nuova IMU (Imposta Municipale Unica) e dà mandato alla giunta perché sensibilizzi i parlamentari bergamaschi ad adottare tutte le azioni possibili perché l’IMU torni ad essere un’imposta destinata a finanziare in maniera diretta le amministrazioni comunali.

"Il decreto Salva Italia ha completamente snaturato l’IMU così come era stata delineata nel decreto legislativo sul federalismo municipale approvato dal precedente governo" ha spiegato il sindaco Claudio Sessa. La delibera sottolinea che, a differenza di quanto precedentemente stabilito, la nuova IMU non è più destinata al finanziamento esclusivo dei comuni, perché il 50% del gettito dell’imposta non gravante sulla prima casa è destinato allo Stato.

"La nuova configurazione del tributo sulla proprietà immobiliare – si legge nella delibera – da sempre diretto a finanziare i comuni, diminuirà la loro autonomia finanziaria contrariamente a quanto previsto dall’art. 119 della Costituzione".

Il significato della delibera è stato puntualizzato dal sindaco: "La tassa in origine era destinata a dare attuazione al federalismo municipale, mentre ora serve per finanziare lo stato centralista. Direi che questo governo ha chiaramente deciso di seppellire il federalismo municipale. Credo inoltre che il tributo, come al solito, peserà di più sui cittadini del nord, dove le case sono quasi tutte censite. Faccio solo un esempio: a Milano le case fantasma sono solo 4000, contro le circa 50.000 di Napoli. Manderò una lettera anche a Monti, anche se forse non la riceverà o se la leggerà si farà una risata, perché anche il Presidente del Consiglio deve scendere dalle alte sfere dell’economia ed entrare in contatto con le realtà locali".

Del medesimo tenore è stata la dichiarazione del capogruppo di maggioranza Pierernesto Mapelli: ‘Chi dichiara che l’IMU è un’imposta nata con il federalismo fiscale di certo mente per non dire altro, in quanto mantiene solo il nome di quella ideata dall’ex ministro Calderoli. L’IMU federalista, infatti, non prevedeva di tassare la prima casa, non prevedeva alcuna rivalutazione catastale e doveva servire a dare un ulteriore gettito a quei comuni virtuosi i cui cittadini pagano le tasse. Mentre l’IMU del governo Monti non solo ha tassato le prime e le seconde case, ma con le rivalutazioni catastali ha raddoppiato il prelievo, del quale tratterrà la metà del gettito sulle seconde case e sugli altri fabbricati".

La delibera ha incontrato il favore della lista Civica per Torre Boldone, la quale per il tramite del suo capogruppo Fabio Ventura ha precisato: "siamo favorevoli alla proposta della maggioranza anche se stigmatizziamo le connotazioni politiche date dal Sindaco e dalla Lega Nord. Anche noi vogliamo che i governanti capiscano che battere cassa sempre nei confronti dei comuni può essere dannoso per tutto il sistema".

Durante la seduta è stato adottato anche il nuovo allegato al regolamento edilizio comunale, che attua gli impegni presi dal Comune di Torre Boldone nell’ambito del Patto dei Sindaci, volto a ridurre le emissioni di CO2. Positivo il giudizio della Lista Civica per Torre Boldone, che ha proposto di inserire nel regolamento un articolo per lo sviluppo della mobilità sostenibile.

"Come hanno recentemente fatto alcuni comuni, per esempio Nembro, chiediamo che in determinate zone del piano di governo del territorio e vicino agli edifici pubblici ogni 40 posti auto venga realizzata una colonnina di ricarica per auto elettriche, alimentata prevalentemente con fonti di energia rinnovabile" ha puntualizzato Fabio Ventura.

"La proposta mi vede pienamente favorevole da un punto di vista politico – ha risposto Sessa – ‘ma prima di prendere una decisone definitiva bisogna sentire il parere dell’Ufficio Tecnico".

Giovanni Bertino

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giotto

    A Torre Boldone hanno buontempo , se i loro referenti Lega-Pdl a livello nazionale non avessero mandato alla malora i conti dello stato adesso non ci sarebbe bisogno di star qui a scrivere patetiche letterine. Siate seri.

    1. Scritto da Michelangelo

      Caro Giotto alla malora siamo andati non solo per il precedente governo ma per tutti i governi che si sono susseguitit negli ultii 50 anni — tutti ladri legalizzati che ancor oggi ci governano e si pagano stipendi da nababbi alle spalle dei dipendenti e pensionati Cosa mi dici di Prodi che ci ha inserito in Europa con l’Euro ? Torna a fare i cerchi che ti vengono meglio!!!!!

      1. Scritto da Giotto

        Vedo che tu sei fermo alle aste .
        Già pronto per il prossimo santone che risolve tutti i problemi. Auguri.