BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tribunetta del PalaNorda, si muovono le minoranze “Vogliamo chiarezza”

Annunci e promesse anche questa volta non sono mancati, ma della “tribunetta” necessaria entro il prossimo 14 marzo alla Foppapedretti per difendere il titolo di campione d'Italia ancora non si hanno notizie certe. E le minoranze chiedono chiarezza.

Più informazioni su

Annunci e promesse anche questa volta non sono mancati, ma della “tribunetta” necessaria entro il prossimo 14 marzo alla Foppapedretti per difendere il titolo di campione d’Italia ancora non si hanno notizie certe. L’amministrazione Tentorio infatti, nell’agosto 2011, aveva dimezzato il canone di affitto (portandolo a 50.000 €) e assicurato la realizzazione di una “tribunetta” della capienza di circa 200 posti entro il 5 marzo 2012, fondamentale per lo svolgimento dei playoff del 14 marzo, in cambio dell’impegno da parte della società volley Foppapedretti a rimanere a Bergamo per difendere il titolo di campione d’Italia, rinunciando alle opportunità offerte da Montichiari.

All’inizio dei play off manca ormai meno di un mese, ma ancora nulla è stato realizzato, chiediamo chiarezza all’assessore ai Lavori pubblici e all’amministrazione”, commentano i gruppi consiliari di PD, Lista Bruni, UDC, IDV e Verdi, che sul tema hanno depositato un ordine del giorno urgente. L’opposizione chiede di sapere, in primo luogo, quale sia stato l’iter seguito dall’aprile 2011 (data in cui l’assessore Saltarelli presentava in commissione il recupero del Palanorda attraverso un piano diviso su due lotti, il primo da un milione di euro per il rifacimento del tetto, dei servizi e la messa a norma delle uscite di sicurezza, il secondo da 800mila per la sistemazione interna e la riduzione dei posti a sedere necessaria, secondo Saltarelli, ad ottenere la certificazione antincendio).

“Vogliamo anche capire se, ad oggi, ci sono tutte le condizioni per cominciare i lavori – continuano i consiglieri di minoranza – Per la realizzazione della “tribunetta” sono necessarie documentazioni legate alla staticità (verifica della portata del solaio dove verrebbe “appoggiata” la tribunetta) e capienza per ottenimento dell’agibilità della struttura e della certificazione antincendio da parte dei vigili del fuoco. Documentazione, che sembrerebbe, come emerge dalle cronache di stampa di questi giorni, sia giunta con un ritardo tale da compromettere le promesse e le rassicurazioni di realizzazione per il 5 marzo”.

L’ordine del giorno presentato dal centrosinistra invita quindi l’amministrazione a dare “priorità assoluta dell’opera nella programmazione dei lavori pubblici e/o la sua fornitura per la sua messa in opera” e a chiarire“con la società Foppapedretti le intenzioni dell’amministrazione a riguardo, considerando che i tempi per le procedure di evidenza pubblica non collimano con gli impegni assunti con la società di Volley Foppapedretti , verificando le azioni più opportune per l’allestimento entro il 5 marzo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alessandro

    La verotà è che l’unica amministrazione che ha investito nel palazzetto è stata quella attuale con un investimento di 1 milione di euro…la precedente ci ha portato alla situazione attuale e ha anche il coraggio di parlare, che vegogna, resteranno all’opposizione per sempre…

  2. Scritto da Giovanni

    Quanto risparmierebbero i cittadini Bergamaschi se la Foppa andasse a Montichiari? Chi paga il Palazzetto? I custodi? La manutenzione? Il riscaldamento? ecc? Veramente si pensa che con i due soldi dati dalla Foppa si paghi la struttura? Perchè si dicono le cose a metà? Diciamo che sono le famiglie bergamasche che pagano le partire della Foppa! Ha ancora così torto il Comune di Bergamo? L’unico torto che ha è quello di non uare così bene i mezzi di comunicazione, come invece fa la Foppa!

    1. Scritto da paolo p

      xchè per esempio la tanto bistrattata ATALANTA paga canoni molto più alti per lo stadio (altra struttura certo) ma vedi negli ultim ianni si è fatta personalmente carico di spese come tornelli, schermo, impianto audio, spogliatoi, sala interviste, ecc..ecc.. Invece qualcuno vuole e pretende siano sempre gli altri (pantalone) a pagare.. C’è un progetto ora (e te la preparato quelcun’altro) caro presidente della Foppa.. basta avere voglia e impegnarsi.

  3. Scritto da Paolo

    Forse se le minoranze,quando erano al governo del comune di Bergamo,avessero fatto indagini approfondite sul sig.Doni,non avrebbero dato una benemerenza a qualcuno che non la meritava.

  4. Scritto da Marco

    Siamo all’ennesima figuraccia di Bergamo verso il resto del mondo pallavolistico: un palazzetto rattoppato e le solite promesse da marinaio di chi amministra. Penso che dopo questo episodio se la Foppapedretti rimane a giocare in una città alla quale non interessa nulla e’ un miracolo!

  5. Scritto da sergiopelato

    Dopo la stazione arriva questo palazzetto …..indecente!