Quantcast
“Meglio il pane e salame piuttosto che il kebab” - BergamoNews
Il sindaco di spirano

“Meglio il pane e salame piuttosto che il kebab”

Spirano finisce ancora una volta nelle pagine della cronaca nazionale per un provvedimento urbanistico che vieta l’insediamento di attività etniche nel centro storico del paese. “E’ una norma urbanistica, non ha niente a che vedere con è il razzismo".

Il nuovo piano fa il pieno di polemiche. Spirano finisce ancora una volta nelle pagine della cronaca nazionale per un provvedimento urbanistico che vieta l’insediamento di attività etniche nel centro storico del paese. Una norma figlia della legge regionale del 2010 presentata dall’assessore bergamasco Daniele Belotti e applicata anche alla città di Bergamo. In sostanza non saranno permessi negozi che vendono kebab e anche tutti quelle tipologie che non sono strettamente riconducibili alla tradizione. Altri esempi? Ristoranti cinesi, sexy shop e via dicendo. Il primo cittadino Giovanni Malanchini difende la scelta dell’amministrazione. “E’ una norma urbanistica – spiega – non ha niente a che vedere con è il razzismo. Non vale per i negozi gestiti da stranieri, si basa semplicemente sulle attività. Se un senegalese vuole diventare calzolaio può farlo. Se un italiano vuole aprire un ristorante cinese invece no. In questo modo noi vogliamo tutelare gli aspetti architettonici del centro storico. Per esempio abbiamo imposto la rimozione delle parabole satellitari e dei condizionatori. Così come c’è il divieto di aprire centri commerciali”. Malanchini non risparmia una frecciata a coloro che lo accusano di essere razzista. “Quando Monti va in televisione e invita a comprare le auto italiane e non quelle tedesche sta facendo esattamente quello che sosteniamo noi. Cerchiamo di tutelare le attività di Spirano. Se siamo razzisti noi anche Monti lo è. Non lo nascondiamo: preferiamo il pane e salame al kebab”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Generico
Bassa
A Spirano debuttano le strisce pedonali padane
Generico
Bassa
“Pronto, ch?? l’?? ol c??m??” A Spirano centralino in dialetto
Generico
Il sindaco malanchini
“Anche a Spirano scuola nuova E’ bella ed ?? verde”
Spirano, le torri gemelle
La lettera
“Torri gemelle a Spirano propaganda anti-Islam?”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI