BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gruppo Magnetti fatturato in crescita

Nonostante il settore delle costruzioni perde ancora terreno il Gruppo Magnetti di Carvico chiude in crescita il 2011 con un fatturato di 115milioni di euro. Intanto nel 2012 si prevede una semplificazione della struttura societaria.

Più informazioni su

Il settore delle costruzioni perde ancora terreno ma nonostante questo il gruppo Magnetti di Carvico annuncia previsioni di chiusura in crescita per il 2011, con ricavi stimati oltre i 115 milioni di euro rispetto ai 110 milioni di euro dell’anno precedente. Le aziende del settore edilizio continuano ad accusare forte sofferenza: il quinquennio 2007- 2011 ha segnato un calo del 50 per cento in termini di valore della produzione. In forte contrazione anche i finanziamenti per la realizzazione di progetti immobiliari che fra il 2007 e il 2010 sono scesi del 30 per cento, secondo la fonte: Ance.

Nonostante la generale e sostenuta contrazione della domanda del settore edilizio, la costante pressione competitiva sui prezzi e gli aumenti significativi dei costi – dai trasporti alle materie prime – il gruppo di Carvico nel 2011 ha incrementato il proprio portafoglio clienti dando corso a importanti commesse. Fra queste spiccano, per quanto riguarda Magnetti Building, la realizzazione del nuovo stabilimento di Caffè Vergnano a Santena, in provincia di Torino, e il nuovo centro logistico a Stradella nel pavese per Akno Business Parks, della superficie complessiva di oltre 160mila metri quadri. Altro importante e recente intervento è stato quello sulla pavimentazione esterna del complesso ecotecnologico di Vodafone Italia alle porte Milano, dove è stato impiegata Albedo, l’innovativa soluzione di Magnetti Pavimentazioni Murature che, grazie all’elevata capacità di riflettere l’irradiazione solare incidente, evita il surriscaldamento e permette di risparmiare energia abbassando la domanda di condizionamento d’aria.

Il gruppo Magnetti ha anche annunciato che procederà alla semplificazione della struttura societaria tramite l’accorciamento della catena di controllo e la diminuzione del numero delle società. Finedil Servizi Finanziari Spa e Magnetti Immobiliare Srl si uniranno infatti con Magnetti Building Spa a cui faranno direttamente capo Magnetti Spa (Pavimentazioni e Murature), Record Srl (Pavimentazioni), S.C. Magnetti Building Srl (Prefabbricati Romania) e il 50% di Immobiliare Estate 4 Srl (cava di inerti). Magnetti Building Spa sarà a sua volta controllata dalla holding di famiglia Finma Spa.

“Per quanto gli investimenti nel settore delle costruzioni non residenziali siano scesi drammaticamente – sottolineano Paolo e Gregorio Magnetti, amministratori delegati del gruppo – siamo riusciti a incrementare il nostro portafoglio clienti e questo soprattutto grazie all’elevata qualità delle nostre performance in termini di prodotti e servizi completi”.

Una realtà insomma, quella del gruppo di Carvico, che continua a tenere testa alla crisi.

“E’ ormai noto a tutti che non è solo una congiuntura negativa quella che sta colpendo il nostro settore – continuano Paolo e Gregorio Magnetti –. Siamo invece di fronte a un cambiamento radicale della domanda e dell’offerta: fra il 2007 e il 2011 la domanda di edifici prefabbricati per l’industria in Italia si è praticamente dimezzata. Ormai si affacciano regole e bisogni nuovi per i quali servono nuove soluzioni: chi non sa adeguarsi e reinventarsi non sopravvive. Per questo è necessario puntare sull’innovazione non solo per quanto riguarda i prodotti e i servizi ma anche per quanto riguarda le tecnologie, l’organizzazione, la vendita e i nostri stessi comportamenti, in un’ottica sempre più consolidata di risparmio energetico, tutela dell’ambiente e sicurezza”.

Oltre all’analisi del mercato e della realtà specifica del gruppo, è stata tracciata la ridefinizione dei contenuti e dei principi della “Carta dei valori” del gruppo Magnetti – documento nato nel 2007 che riassume la visione strategica e i valori fondanti su cui si identifica l’azienda, quali l’eccellenza, l’innovazione, la trasparenza, il rispetto delle regole, la necessità di fare squadra – per renderla più aderente alla realtà attuale e più idonea ai contesti fortemente mutati negli ultimi 5 anni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.