Entratico

Aggredito da tre rom Muore dopo 50 giorni

Marcello Costantini, 53 anni, di Costa di Mezzate cuoco nel pub di Entratico era intervenuto per sedare una rissa, tre rom lo hanno spinto a terra. Entrato in coma è morto sabato.

Non ce l’ha fatta. È morto nella mattina di sabato 18 febbraio alla casa di cura San Francesco di Bergamo, Marcello Costantini, il cuoco 53enne Costa di Mezzate. L’uomo era stato coinvolto in una rissa al Millaneya, un pub di Entratico, nella tarda serata del 30 dicembre 2011. Nella rissa il 53enne era stato spinto contro un pilastro e nella caduta a terra si era procurato un violento trauma cranico. Era entrato in coma e ieri si è spento a 50 giorni da quell’aggressione.
La dinamica
Costantini era intervenuto per sedare una discussione nata all’interno del pub di Entratico, fra il cassiere e tre clienti ubriachi – due fratelli e un cugino – nomadi del Trescore. I tre non volevano saldare il conto.
La salma del 53enne è stato ricomposto nella casa di cura San Francesco. L’uomo lascia nel dolore la moglie e tre figli.
I tre nomadi ritenuti responsabili dell’aggressione erano stati arrestati dai carabinieri della stazione di Trescore con l’accusa di lesioni personali gravissime in concorso. Ora i tre rom che sono agli arresti domiciliari rischiano l’accusa di omicidio preterintenzionale.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
Carabinieri
Le indagini
Entratico, cuoco in coma E’ caccia agli aggressori
Carabinieri
Gli arresti
Cuoco picchiato e in coma, tre giovani in carcere
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI