BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sì al doppio incarico, Saffioti: “Onorevoli, ripensateci”

«Cari parlamentari, con la decisione di non considerare incompatibili la carica di deputato e di presidente di Provincia contribuite ad alimentare il clima di antipolitica che pervade sempre più l’Italia: ripensateci».

Più informazioni su

«Cari parlamentari, con la decisione di non considerare incompatibili la carica di deputato e di presidente di Provincia contribuite ad alimentare il clima di antipolitica che pervade sempre più l’Italia: ripensateci». Carlo Saffioti, Vice Presidente del Consiglio Regionale ed esponente del Popolo della Libertà, bolla come un errore intollerabile il voto della Giunta delle elezioni di Montecitorio, che ha sancito che un deputato può essere anche presidente di Provincia: «Oltre ad essere contro il buon senso, questa scelta non fa nulla per eliminare un conflitto d’interessi più che palese». Secondo Saffioti, infatti, «una giornata è pur sempre fatta di 24 ore e una settimana di 7 giorni. Come si può pensare di svolgere bene il proprio lavoro quando di fatto si è a mezzo servizio sia nell’una che nell’altra istituzione? Il rischio, o meglio la certezza, è che si trascurino entrambi i ruoli, con inevitabili ricadute negative sul proprio operato». Ma l’aspetto più grave riguarda proprio il conflitto d’interessi: «Al parlamentare tocca rappresentare tutto il Paese indipendentemente dalla propria origine – afferma il Vice Presidente del Consiglio Regionale – Al contrario, il Presidente della Provincia tutela gli interessi dell’istituzione locale, di cui è il massimo rappresentante. Mi chiedo: come è possibile conciliare questi due aspetti? È giocoforza che uno dei due soccomba». «Per questo – dice Saffioti – la decisione di Montecitorio lascia sconcertati. Non ci si può stupire che i tre quarti degli italiani non abbiano fiducia nei politici. Se l’antipolitica dilaga sempre più è anche colpa di scelte come queste, che non fanno che confermare l’impressione di una casta che si autotutela contro ogni logica. Il Parlamento rischia di trasformarsi in una corporazione». Saffioti non lesina invece elogi al Presidente della Provincia di Bergamo Ettore Pirovano: «Ha dato prova non solo di correttezza e coerenza, ma anche di coraggio – afferma – Ha rinunciato al seggio alla Camera senza essere obbligato a farlo. Mi auguro che, pur in assenza di norme in tal senso, gli altri otto colleghi che ricoprono quei due ruoli facciano una scelta simile. Credo che gli italiani apprezzerebbero».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giuan de ghisa

    Ma di quale coraggio parla Saffioti? Siete talmente lontano dalla realtà e dai problemi che la gente deve affrontare quotidianamente che non vi rendete più conto di quello che dite.

  2. Scritto da Rudy

    Chiedete a Stucchi e Fontana che sono nella giunta come hanno votato.
    http://www.camera.it/228?shadow_organo_parlamentare=1530

  3. Scritto da Patrizia

    Carlo, come fai a non sapere che Pirovano si e’ dimesso 6 giorni dopo aver ricevuto la notifica di un ricorso presso il Tribunale di Bergamo per l’accertamento della sua incompatibilità’? Strane coincidenze! Il Tribunale ,ciononostante, si e’ riservato di decidere in merito.

  4. Scritto da Umberto Dolci

    Condivido quanto sostiene Saffioti. Non capisco però perchè il nostro presidente della Provincia abbia avuto bisogno di così tanto tempo prima di capire che era leggermente in conflitto d’interessi e, quindi, decidersi a scegliere che fare.Quindi piano con i complimenti gratuiti.

  5. Scritto da roberta

    Ma anche fare il segretario di partito (come eri tu fino all’altro ieri, Saffioti) e il consigliere regionale non è un doppio incarico? O meglio: la giornata non dura lo stesso 24 ore?

  6. Scritto da Bob

    Ma questi deputati di Lega e PD, per quale motivo sono diventati onorevoli? Forse per fare il bene della Nazione? Mi pare di no, visto che hanno votato le cose più assurde a spregio di ogni desiderio di verità.
    Mi pare evidente, perciò, che non siano lì per il bene comune, ma per i loro propri interessi.
    Di modo che non c’é davvero nulla che debbano ripensare. Perché mai dovrebbero rinunciare a un pezzetto delle loro prebende?

    1. Scritto da Baloo

      Perchè parli di Lega e PD ? Guarda che la giunta è a maggioranza Lega-PDL (con la “L”) e affini, il PD (senza la “L”) ha votato CONTRO.

      1. Scritto da Bob

        Ero convinto di aver scritto PDL, e non PD che non c’entra nulla, chiedo scusa. Starò più attento e mi terrò una copia di ogni mio messaggio inviato.

  7. Scritto da conservatore

    saffioti ha ragione, si continuano ad annunciare proposte che dovrebbero servire per ridare alla gente un po’ più di fiducia alla gente ma alla fine si risolvono in un niente. ho l’impressione che l’assenza di autorevolezza di fini renda impossibile alla camera guidare un processo di cambiamento che solo il parlamento stesso può fare.

  8. Scritto da Erasmo

    Caro Erasmo guarda che questo nick name lo stò usando io da almeno due anni e passa. Se lo cambi evitiamo confusioni e malintesi . Grazie

    1. Scritto da ex-erasmo

      Anch’io lo uso da un paio d’anni ma non ho problemi a trasferirmi da Rotterdam. Cordialità

  9. Scritto da Erasmo

    Bgnews, come hanno votato i deputati bergamaschi ?

  10. Scritto da Ernesto

    Se non mi sbaglio la giunta è in nettissima maggioranza di centro destra. Sempre se non mi sbaglio nella giunta dovrebbero esserci anche un paio di deputati bergamaschi. Per cosa hanno votato ? Dai giornali sembrerebbe che gli unici a votare contro siano stati PD e Api . Sbaglio ?