BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il popolo canta”: musica della tradizione ebraica

Sabato 18 Febbraio al Teatro Donizetti di Bergamo sono ospiti i Klezsfardit con il loro repertorio di canti tradizionali e popolari ebraici e sefarditi.

Più informazioni su

“Il popolo canta”. Sabato 18 Febbraio alle 21 al Teatro Donizetti di Bergamo va in scena la musica dei Klezsfardit: canti tradizionali e popolari ebraici con Caterina Trogu Roehrich e Alessandro Nuccio, voci, Lydia Cevidalli, violino, Simone Bellucci, chitarra, Fabio Crespiatico, contrabbasso, Sergio Scappini, fisarmonica, e con la partecipazione di Gabriele Coen, clarinetto e sax e con la regia di Eleonora Dall’Ovo.

Klezsfardit è un gruppo che esegue musiche popolari del mondo ebraico, provenienti dall’Europa nord-orientale e dal bacino del Mediterraneo orientale.

I concerti dei Klezsfardit sono intrisi di melodie di gioia, di vita, di malinconia, di giocosa ironia della musica klezmer e, al contempo, quelle più passionali, sensuali e segnate da ritmi incalzanti della musica sefardita. Lo stesso nome del gruppo, Klezsfardit, richiama e racchiude le tre tradizioni musicali ebraiche (klezmer, sefardita e italiana).

I brani sono frutto di una rielaborazione, su materiali tramandati, realizzata da tutti i musicisti singolarmente: alcune parti sono composte, altre improvvisate estemporaneamente sul palcoscenico.

I Klezsfardit si sono recentemente esibiti a Madrid all’Ambasciata d’Italia, a Cremona per la rassegna Il violinista sul tetto, hanno suonato in diretta per il programma di Radio 3, Piazzaverdi; ed inoltre a Castelnuovo di Porto (Roma) per il Festival “Leggere: le parole tra noi”.

Info e prenotazioni: 342 0091314, avsi.bergamo@tiscali.it,

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.