BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Gori vs Misiani, polverone che fa male al Pd”

Tensione all’interno del Partito democratico dopo l’attacco di Giorgio Gori ad Antonio Misiani sul finanziamento della campagna elettorale di Rita Borsellino. Il consigliere bergamasco Gandi (foto) bacchetta Gori su Facebook: "Non cerchi una popolarità che ha già".

Più informazioni su

Tensione all’interno del Partito Democratico dopo l’attacco di Giorgio Gori ad Antonio Misiani a causa del presunto finanziamento della campagna elettorale di Rita Borsellino. Come i due esponenti bergamaschi, anche i militanti del Pd orobico si spaccano tra accusatori e difensori. Sergio Gandi, consigliere comunale, non ha mancato di bacchettare Gori su Facebook con uno status al fulmicotone. Secondo Gandi l’ex numero uno di Magnolia “non deve cercare una popolarità che ha già. Noi siamo gli artigiani della politica, senza glamour, ma sincera”. In attesa degli sviluppi della vicenda il consigliere comunale sostiene crede che Gori abbia sfruttato la ribalta mediatica per far male al Pd: “Ognuno fa la sua battaglia in modo trasparente – spiega – questa polemica però mi sembra artefatta, a mio avviso bisognerebbe rimanere nei canoni della discussione civile. Si fa del male solo al Partito democratico. E’ un inutile polverone. Io non faccio il tifo per nessuno. Conosco Antonio Misiani, so come lavora. Io non conosco nei dettagli la questione incriminata, ma mi sembra un pretesto per dire altro. Non condivido questo modo di agire”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da veridis

    Non capisco cosa c’è di scandaloso se all’interno di un partito ci sono vari pensieri o correnti!! Vogliamo partiti normalizzati e piegati ad un unico pensiero!! Anche nelle associazioni di caccia e pesca esistono…

  2. Scritto da Luca

    A prescindere da tutto fa davvero ridere (o fa tristezza, decidete voi) che il PD continui a vantarsi di essere un esempio di democrazia organizzando le primarie interne… salvo poi piantare un casino se il candidato eletto non è quello deciso dai vertici. Risparmatevi e risparmiateci queste pantomime e cercate di diventare una cosa seria e poi vedrete che la gente vi vota.

  3. Scritto da Alessandro

    Gori è sceso in campo e dopo un mese ha già spaccato tutto il partito…però! Certo che un pò di arroganza la ci si aspettava ma così tanta no…

  4. Scritto da ammiratore

    Ho la sensazione che a fare male al PD siano gli interventi di Sergio Gandi, visto il polverone che ha sollevato tra botta e risposta di Gori. Certo che l’intelligenza politica non gli fa difetto.

  5. Scritto da magister

    Gandi in fin dei conti è solo uno pratico del teatrino della politica comunale, parole, parole, parole, fare mai, sporcarsi le mani mai, gestire e fare cose concrete mai, ci dia una dimostrazione chi passa il tempo in stucchevoli discorsi fine a se stessi.

  6. Scritto da elettore

    Vecchi volpe, un po’ sepolcro imbiancato, la tua affermazione che non fai il tifo per nessuno, è simpaticamente da maramaldo. Lo sanno tutti che sei amico dell’On. Misiani. Certo che questo Gori che è destinato a diventare il capo corrente di Renzi in quel di Bergamo, introduce una novità: anche il PD bergamasco non è più un partito senza macchia ma, come il PDL e lo abbiamo visto di recente, la Lega e ne vedremo delle belle nei prossimo congresso provinciale, un partito pieno di correnti e correntine, di interessi e personalismi, altro che. Benvenuti nel teatrino della politica, così PDL e Lega saranno nuovamente riabilitati in fondo sono tutti uguali, l’astensione della gente lo conferma.

  7. Scritto da lucky

    Ma cosa c’è di strano nella vicenda ?… non capisco ? Spiego: il PD “magna” i soldi nel modo che sappiamo e poi li “regala” un po’ qua e un po’ là ai sui iscritti. Eh….facile NO?! … e intanto le Cooperative fatte di “uomini e famiglie” si lasciano fallire…tanto a chi importa ?! ….si…si il Partito “Democratico”… dei magna magna uffa uffa… (Giorgio Gori il nuovo “compagno” lavoratore).

  8. Scritto da cz

    Fenomeni ce ne sono già parecchi, l’ultima cosa di cui c’è bisogno sono questo tipo di polemiche, guardare avanti che i problemi sono altri.

  9. Scritto da paolin

    Il vicesegretario non si è ancora espresso? Strano. Circola voce che sia l’uomo-ombra di Gori nella segreteria provinciale.

  10. Scritto da Sempre i soliti

    Ormai il pd vuole imitare il Pdl. Con il risultato di essere ancora meno credibile di prima. Sembra impossibile, ma riescono anche a peggiorare.

  11. Scritto da Alberto Beretta

    condivido l’opinione di Sergio . Non conosco la vicenda fino in fondo, ma questo attacco riferito a una vicenda siciliana , così di punto in bianco, da un neo iscritto ( per me Gori è un neo iscritto come tutti gli altri ) mi fa pensare che ci sia un doppio fine …e non fa bene al PD.

    1. Scritto da giovanni

      Gori non è un semplice iscritto è l’organizzatore della campagna per le primarie di Palermo di Davide Faraone, candidato vicino a Renzi, che ha accusato Misiani tesoriere del PD, di avere finanziato la campagna delle primarie della Borsellino con i soldi del partito, discriminando nei fatti lo stesso Faraone. Mi sembra un po da ipocriti fare finta di niente. Che sia il prologo di ciò che attende il PD bergamasco? Iniziano i veleni. Gori, Gori, faccino d’angelo anima da demone. Almeno Misiani non può certo travisare la sua vera natura. Non vorrei sembrare troppo Lombrosiano.