BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Distributori automatici C’è anche quello “hot” fotogallery

Negozi sempre più in difficoltà e intanto i negozi automatici spuntano come funghi. In Borgo Palazzo è arrivato quello che vende dalle bibite ai gadget erotici. All'interno la sezione "Vietata minori 18".

Più informazioni su

Sempre più distributori automatici. Ora arriva anche quello "hot", o se preferite l’anonimo negozio di gadget sexy. Accade in via Borgo Palazzo, nei pressi dell’incrocio con via Piatti. Il nome del distributore è anonimo: "Point h 24". Si entra e compaiono subito un paio di macchinette tradizionali, che distribuiscono dal latte all’acqua minerale ad ogni altro tipo di bibita. Ma in fondo al piccolo locale aperto al pubblico se ne apre un altro, nel quale si entra spostando una tendina: sopra c’è la sagoma di una donna, con la scritta "VM 18". All’interno altre due macchine di distribuzione, oscurate. Si possono vedere solo dopo aver staccato la tessera del negozio, con tanto di credito. E chissà cosa c’è dentro quelle scatole di metallo decorate con colori scuri e avvolgenti: si va dal fuxia al viola. "Stiamo aggiornando i gadget" si legge su un cartello scritto a mano. E la curiosità di qualunque "non tesserato" cresce. Anche perchè c’è un’altra macchinetta automatica, non velata, che fa capire bene il contesto nel quale ci si trova: un paio di giochini erotici, test di gravidanza, vasta gamma di profilattici. Chissà cosa ci sarà, quindi nel "pay per view" di questo anonimo negozio. L’offerta si fa sempre più diversificata. In un’era in cui i centri commerciali vanno forte e i negozi al dettaglio sono sempre più in difficoltà, sembra siano proprio i punti vendita che hanno di tutto e non hanno bisogno di personale, ad andare forte. Tra il centro e i quartieri in prossimità del centro di Bergamo, se ne contano almeno sei. Tre sono concentrati tra Borgo Palazzo all’angolo con via Piatti e piazza Sant’Anna. Le misure di sicurezza sono rappresentate da una semplice telecamera.   

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GAB

    Ho vissuto nella zona per anni costatando come vada sempre di più verso il degrado,,,,,mancavano gioco d’azzardo e negozi di questo tipo per affossarla definitivamente,,,,,il tutto unito ad un’urbanistica che lascia veramente a desiderare….COMPLIMENTI !!

  2. Scritto da mario59

    Il primo distributore automatico di questo genere l’ho visto un paio di mesi fa sulla statale cremasca nel comune di Zanica in prossimità di una pizzeria, dove sono stato con amici per festeggiare un compleanno…ad un certo punto della serata qualcuno è uscito dal locale a fumare, è rientrato sorridente e ci ha raccontato quanto ha trovato fuori…più tardi all’uscita, siamo andati a vedere con i nostri occhi… il distributore è inequivocabile, ma anche abbastanza riservato, infatti se si vuol vederne il contenuto, serve inserire la propria scheda sanitaria..probabilmente per non permetterne l’accesso ai minorenni.
    Ora abbiamo anche i sexyshop automatici…ci mancavano proprio…

  3. Scritto da Isabella Pesenti

    Vi svegliate proprio tardi oppure non avete alcun controllo sul territorio! In Via Moroni, all’angolo con Vicolo Carrozzai, un distributore di questo genere c’è da almeno 6 mesi, forse anche più!

  4. Scritto da residente

    Nel giro di pochi mesi il nostro tratto di via si è arricchito di una sala per il gioco d’azzardo ed un distributore automatico di materiale pornografico. Che fortuna!

  5. Scritto da Lolly

    Scusate ma vi state sbagliando, la tessera che occorre per abilitare l’acquisto non è del negozio, non è una fidaty card, è semplicemente la tessera sanitaria che certifica la maggiore età del potenziale acquirente, per il resto la tendina è obbligatoria per legge.