BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Congresso Pdl, tra le sorprese anche i “Mille”

“Una realtà nuova, che vuole cambiare modo di lavorare nel partito”. La vittoria di Angelo Capelli è anche la vittoria dei “Mille per Bergamo”.

Più informazioni su

“Una realtà nuova, che vuole cambiare modo di lavorare nel partito”. La vittoria di Angelo Capelli è anche la vittoria dei “Mille per Bergamo”. Così era chiamato inizialmente il gruppo di cui fanno parte Gianluigi Federici, Antonio Martinelli, Gianfranco Baraldi, Franco Sirleto, Emilio Mazza, Gianfranco Pinotti e Federico Elzi. Una corrente nata per dare voce al territorio e che, numeri alla mano, ha detto la sua nel congresso di domenica scorsa. Con ben tre membri eletti nel coordinamento provinciale i “mille” hanno ottenuto un risultato di tutto rispetto. Una sorpresa anche per molti stessi appartenti al gruppo. “Siamo nati circa tre mesi fa con l’obbiettivo di cambiare il metodo di lavoro all’interno del partito – spiega Antonio Martinelli, ex capogruppo del Pdl in Provincia – ritrovare la passione di fare politica, formare giovani sul territorio. E’ proprio da lì che vogliamo ripartire, con una nuova organizzazione”. Gli ormai celebri sei ambiti provinciali sono nati proprio da un’indicazione precisa degli appartenenti a questo gruppo. “L’obbiettivo è proprio quello: dare indicazioni per aree territoriali. Nella zona dei laghi dovremo discutere dei problemi di quell’area, lo stesso nella Bassa. Non possiamo avere linee guida generiche, ogni territorio ha la sua caratteristica. Siamo molto determinati e sicuri che questa è la strada da seguire. Noi abbiamo scelto Capelli perché è stato proposto e discusso un programma e poi è stato deciso il candidato. Con Piccinelli è stato fatto esattamente il contrario”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Leon

    andiamo sul web satenmico ma non voglio spingermi fin li.Mi riferivo semplicemente a vecchi post molto cliccati e molto linkati che perdono posizioni perche datati.

  2. Scritto da Alessandra

    Paola Mantovani 28 gienano 2011 Bravo!Le auguro di cuore, per le prossime Elezioni Comunali,per le quali si dice si impegnera in prima persona con una nuova lista, che la gente riconosca tutto il lavoro da lei svolto.SalutiPaola Mantovani

  3. Scritto da Antonino

    Chi un minimo sano di mente e conoscitore della politica poteva pensare che Sorte-Paolo Franco-Benigni-Vigentini-Macconi- Piccinelli avrebbero potuto battere Raimondi-Pagnoncelli-Minuti-Moro-Sirleto-Bonomo? Sveglia! Ciao

    1. Scritto da walter semperboni

      e allora il tutto che significa??Non combattere perchè vincono sempre gli stessi???

      1. Scritto da Soluzione

        No semperboni, la soluzione è fare come te: saltare da una corrente all’altra per farti candidare e poi riuscire a perdere il congresso. Caspita, che stratega.

        1. Scritto da walter semperboni

          Carissimo,io non mi sono fatto candidare da nessuno,qualsiasi persona si recasse domenicaal congresso poteva dare la preferenza a qualsiasi tesserato pdl;detto questo a me vincere o perdere non cambiava la vita,e proprio per questo son andato nello schieramento di chi sentivo più vicino ai miei ideali..quei peccatori di “piccineliani”!!!

  4. Scritto da LA VERA POLITICA

    Ma i nostri cari parlamentari schierati con Piccinelli non dicono nulla? Possibile che nessuno ponga il problema (Capelli a parte, il quale giustamento ha già fatto riferimento alla necessità di modificare l’attuale legge elettorale) della non rappresentatività del territorio da parte dei nostri onorevoli? O forse sono troppo impegnati a rivendicare pretese sul proprio vitalizio?

    1. Scritto da bassaiolo

      sottoscrivo in pieno e aggiungo gli assessori provinciali catapultati in giunta senza passare dal vaglio elettorale per la paura di essere trombati; quanto agli onorevoli è ora e tempo che siano veri bergamaschi ed espressione del territorio e non calati dall’alto

  5. Scritto da UNO DEI MILLE

    A questo punto speriamo di recuperare quei giovani militanti che hanno dato un contributo preponderante alla lista Piccinelli. Probabilmente non hanno avuto la possibilità di interfacciarsi con questo nuovo metodo di lavoro, metodo che ha dato voce ad una base inascoltata e resa invisibile del vecchio coordinamento provinciale. Territorio ragazzi….è lì che si intercettano le istanze della gente, confrontandosi, mettendosi in discussione, crescendo a fianco dei tanti virtuosismi che associazioni e singole persone sanno esprimere. La politica di plastica dei Sorte di turno lasciamola andare per conto proprio…si scioglierà come neve al sole molto presto.

  6. Scritto da Fede

    Come volevasi dimostrare quello che nasce dalla buona volonta’ e dal rispetto, unitamente alla passione per il territorio e le sue problematiche ha dato i giusti risultati!
    Le polemiche e le “sparate” pre congresso non servono!
    Meglio lavorare in silenzio e avere buone idee,sani ideali e buoni compagni di viaggio!
    Un grazie a tutti i mille !

    1. Scritto da Mah !?

      Ma per la miseria quali sarebbero le buone idee ed i sani ideali ? I buoni compagni di viaggio chi sono tra quelli che ad es. bazzicano la regione lombardia ?

    2. Scritto da Annalisa

      Caro Fede, hai ragione da vendere ! Se si pensa al contrario si vede solo il 15% del PDL “in mano” a Franco Paolo. Roba Vecchia !!!

      1. Scritto da tirry

        1034 voti? 15%? Un conto sono i desiderata altro la realtà…

        1. Scritto da silvio

          Per la precisione: 1034 sta 7133 come x sta a 100, x uguale 14,50
          n.b.
          nei 7133 compresi i voti nulli
          dei 1034 se vuoi i nomi e cognomi e indirizzi ci sono anche quelli

          Congratulazioni e auguri a Capelli ed ai 1000!

  7. Scritto da Con rispetto

    Con rispetto mi chiedo dove vivano lor signori: hanno presentato un listino bloccato di 15 nomi per evitare spiacevoli sorprese. Basta vedere CL su Bizzoni e Lorenzi. Dai smettetela di dire castronerie…. Il nome di Capelli circolava già 6 mesi fà….

  8. Scritto da nino cortesi

    Pdl = partito dei valvassori, valvassini e valvassetti. Si accontentano di amministrare gli avanzi della scorpacciata del padrone con poca dignità a dire il vero.

    1. Scritto da La verità fa male

      La sinistra si lamenta del PDL anche quando elegge un coordinatore con un regolare congresso e non con nomine calate dall’alto. Fossi in lei più che della nostra poca dignità mi preoccuperei seriamente degli avanzi delle scorpacciate di Lusi e di Penati e di quello che accade in Umbria, visto che anche a sinistra “i singoli casi isolati” iniziano ad aumentare in modo esponenziale

    2. Scritto da cittadino libero

      Noto che la Democrazia è il tuo forte. Ma perchè non ti trasferisci a Cuba, culla della democrazia e della libertà ? Se non sei un iscritto del PDL che te frega di cosa succede al suo interno ? Pensa ai ladri di milioni di euro di qualcun’altro partito. Ma come mai avevano tutti questi soldi questi partiti? non era stato proibito il finanziamento dei partiti ?