BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Si torna sopra lo zero Il grande gelo è finito

E' finito il periodo gelato? A sentire le previsioni meteo dell'Arpa Lombardia parrebbe proprio di sì. Da martedì si dovrebbe aprire una nuova fase, più stabile e "calda" destinata a persistere fino a sabato.

E’ finito il periodo gelato? A sentire le previsioni meteo dell’Arpa Lombardia parrebbe proprio di sì. Con lunedì dovrebbe essere conclusa infatti la fase di tempo instabile legata a una circolazione depressionaria sul Mediterraneo e si dovrebbe aprire (i condizionali sono d’obbligo dopo i tanti errori registrati dai meteorologi negli ultimi mesi) una nuova fase, più stabile destinata a persistere fino a sabato. Fino al weekend dunque sulla Lombardia e a Bergamo si registrerà scarsa nuvolosità, assenza di precipitazioni salvo deboli nevicate sui rilievi alpini di confine, rinforzo dei venti mercoledì e, soprattutto, temperature in rialzo.

MARTEDÌ

Stato del cielo: ovunque sereno o poco nuvoloso salvo temporanei addensamenti sui rilievi alpini di confine.

Precipitazioni: assenti.

Temperature: minime stazionarie o in lieve rialzo, massime in lieve rialzo. In pianura minime tra -9 e -4 °C, massime tra 2 e 6 °C.

Zero termico: a circa 500 metri nelle ore pomeridiane, temperature negative a tutte le quote nel resto della giornata.

Venti: in pianura deboli di direzione variabile o calma, in montagna moderati o localmente forti da nord.

Altri fenomeni: sulla Pianura banchi di nebbia al primo mattino.

MERCOLEDÌ

Stato del cielo: sull’area alpina addensamenti dalla mattinata fino a sera, sul resto della regione sereno o poco nuvoloso.

Precipitazioni: sulla fascia alpina neve o nevischio portati da nord ad iniziare dal mattino, sul resto della regione assenti.

Temperature: minime in leggero rialzo, massime in moderato o forte aumento. In pianura minime intorno a -6 °C, massime intorno a 9 °C.

Zero termico: temperature negative a tutte le quote fino al primo mattino, poi zero termico i rapida risalita fino a circa 1200 metri.

Venti: in pianura e Oltrepò Pavese deboli occidentali in rinforzo durante la mattinata fino a moderati o a tratti forti. In montagna deboli o moderati da nord tendenti a moderati o forti, a carattere di foehn nelle valli alpine e sul settore Nordovest.

Altri fenomeni: sulla Pianura banchi di nebbia al primo mattino.

GIOVEDÌ

Stato del cielo: sull’area alpina fino al mattino molto nuvoloso poi tendente a poco nuvoloso, sul resto della regione sereno o poco nuvoloso.

Precipitazioni: sulla fascia alpina neve o nevischio portati da nord nella notte e al mattino, sul resto della regione assenti.

Temperature: minime in moderato o forte rialzo, sopra lo zero su gran parte della Pianura, massime in lieve o moderato aumento.

Zero termico: intorno a 1400 metri, a quote inferiori sull’area alpina.

Venti: in pianura moderati occidentali tendenti a deboli da est dal pomeriggio. In montagna moderati o forti da nord, in attenuazione.

VENERDÌ E SABATO

Venerdì su tutta la regione in prevalenza sereno. Precipitazioni assenti. Temperature in leggera diminuzione. Venti in pianura deboli di direzione variabile o calma, in montagna deboli da nord. Sabato ovunque sereno o a tratti velato, possibili nebbie sulla Pianura al primo mattino e in serata. Precipitazioni assenti. Temperature stazionarie. Venti in pianura deboli occidentali, in montagna deboli da nordovest.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gigi

    Credo che debba fare per lo meno altrettanta notizia il fatto che, a parte questi dieci giorni, l’inverno da cui stiamo uscendo sia stato eccessivamente asciutto e privo di precipitazioni. Basta vedere i nostri fiumi mai stati così privi di acqua in queso periodo.
    Più che cantare vittoria per la ritornata situazione di stabilità (ma quattro mesi di alta pressione continua non sono più che sufficienti?) desidererei tanto che, se non la neve, almeno una salutare e quanto mai auspicata pioggia possa riversarsi sulla nostra terra. Libero poi ciascuno di pensarla come vuole e di inseguire luoghi comuni del tipo “ma che bello che torna il bel tempo!”.

    1. Scritto da werte

      condivido in toto il tuo commento gigi. inverno anonimo se non fosse per gli scorsi 15gg, soprattutto pesa l’assenza di precipitazioni. Ed in montagna la neve che alimenterà i ns. fiumi dalla primavera è pochissima. Speriamo nella pioggia a valle, e in tanta neve in montagna!

  2. Scritto da Alfio

    Speriamo,cosi almeno ci penserà il sole a togliere il ghiaccio che staziona ormai da 2 settimane sui marciapiedi cittadini di Curno.Un esempio? Andate a vedere davanti al toys c’è un marciapiede che è comunale,andateci ma mettetevi gli scarponi da scalata,oppure fate un giro al cimitero di Curno,stesso problema.Grazie politici bla bla bla bla bla bla bla !!!

    1. Scritto da brao

      tu hai fatto la tua parte? o sei anche tu iscritto al club di quelli che si lamentano e basta?

      1. Scritto da mario59

        Se ha pagato le tasse la sua parte l’ha fatta…dopo di che, se lei vuol pagare le tasse e anche spalare la neve sul suolo pubblico, la ringrazio a nome mio e di tutti, ma non per questo può pretendere, che tutti facciano come lei.