BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sguardi sulla Storia con 7 film d’autore

Riparte il ciclo "Sguardi sulla Storia" la rassegna di film storici de "Il futuro della memoria" dall'Unità d'Italia ai giorni nostri. Sette gli appuntamenti con il cinema, ad aprire il calendario "Bronte" di Florestano Vancini.

Più informazioni su

Riparte il ciclo "Sguardi sulla Storia 2012", la rassegna di film storici de "Il futuro della memoria" dall’Unità d’Italia ai giorni nostri.

Ritorna Il Futuro della Memoria, progetto triennale di ARTS – Auditorium delle Arti e dello Spettacolo e del Sistema bibliotecario dell’area Nord-Ovest della provincia di Bergamo, sostenuto dal Bando di Fondazione Cariplo “Favorire la coesione sociale mediante le biblioteche di pubblica lettura”. Ad aprire il programma del 2012 sarà la sezione Sguardi sulla storia, rassegna di film storici che porterà alla proiezione di ben 7 film d’autore.

La rassegna è ospitata dall’Auditorium di Piazza della Libertà di Bergamo ed è realizzata in collaborazione con Lab80film e con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale di Roma.

Si inizia mercoledì 15 febbraio 2012 alle 21 con la proiezione del film "Bronte" – cronaca di un massacro che i libri di storia non hanno raccontato di Florestano Vancini (con Ivo Garrani, Mariano Rigillo, Ilija Dzuvalekovski, Rudolf Kukié – Italia 1972, 126’). Il film, solitamente distribuito in una versione di 110´, è qui proposto in quella di 126´, restaurata nel 2001. Sicilia, 1860. Mentre, in attesa di Garibaldi, l’avvocato liberale Nicola Lombardo progetta una riforma agraria, scoppia a Bronte (Catania) una violenta rivolta popolare. Il generale Nino Bixio fa arrestare 150 rivoltosi e, per dare l’esempio, fa fucilare i cinque maggiori indiziati. Ispirato a Libertà, novella poco nota di Giovanni Verga, basato su documenti d’epoca, scritto con Nicola Badalucco, Fabio Carpi e Leonardo Sciascia.

L’opera fa da trait d’union fra l’anno appena trascorso e le nuove proposte in cartellone, che tratteranno la prima parte del Novecento italiano fino alla II Guerra Mondiale (1900-1945), come ci spiega Lorenzo Pezzica, Direttore scientifico dell’intero progetto: “È da poco passata la ricorrenza del 150° dell’unità d’Italia ma Il futuro della memoria non poteva rinunciare ad offrire al suo pubblico un film importante, Bronte – cronaca di un massacro che i libri di storia non hanno raccontato, che ci parlasse ancora di quell’evento fondamentale per comprendere ciò che è stata poi la storia del Novecento italiano. Dal regicidio alla Grande Guerra, dall’avvento del fascismo al secondo conflitto mondiale, dall’8 settembre alla Resistenza, il corso della storia ha segnato il passo, impresso svolte, delineato l’identità del nostro paese. La rassegna ripercorre quella storia che continua ad animare appassionate discussioni tra eredità controverse e memoria divisa”.

A seguire verranno proiettati:

mercoledì 15 febbraio 2012 ore 21.00

Bergamo – Auditorium di Piazza della Libertà

ingresso libero

BRONTE – cronaca di un massacro che i libri di storia non hanno raccontato

di Florestano Vancini

con Ivo Garrani, Mariano Rigillo, Ilija Dzuvalekovski, Rudolf Kukié – Italia 1972, 126 

 

mercoledì 22 febbraio 2012 ore 21.00

Bergamo – Auditorium di Piazza della Libertà

ingresso libero

 LA GRANDE GUERRA

di Mario Monicelli

con Vittorio Gassman, Alberto Sordi, Bernard Blier, Folco Lulli, Silvana Mangano – Italia 1959, 140’

 

mercoledì 29 febbraio 2012 ore 21.00

Bergamo – Auditorium di Piazza della Libertà

ingresso libero

ALL’ARMI SIAM FASCISTI!

di Lino Del Fra, Cecilia Mangini, Lino Micciché

 

mercoledì 7 marzo 2012 ore 21.00

Bergamo – Auditorium di Piazza della Libertà

ingresso libero
ANNI RUGGENTI

di Luigi Zampa

con Nino Manfredi, Linda Sini, Gino Cervi, Michèlle Mercier, Gastone Moschin – Italia 1962, 103’                                

 

mercoledì 28 marzo 2012 ore 21.00

Bergamo – Auditorium di Piazza della Libertà

ingresso libero

ROMA CITTÀ APERTA

di Roberto Rossellini
con Anna Magnani, Aldo Fabrizi, Maria Michi, Marcello Pagliero, Nando Bruno – Italia 1945, 103 

 

mercoledì 18 aprile 2012 ore 21.00
Bergamo – Auditorium di Piazza della Libertà

ingresso libero
IL PARTIGIANO JONNY
di Guido Chiesa
con Andrea Prodan, Stefano Dionisi, Claudio Amendola, Alberto Gimignani, Fabrizio Gifuni – Italia 2000, 135′

 

mercoledì 25 aprile 2012 ore 21.00

Bergamo – Auditorium di Piazza della Libertà

ingresso libero
IL CONFORMISTA
di Bernardo Bertolucci
con Jean-Louis Trintignant, Stefania Sandrelli, Dominique Sanda, Gastone Moschin, Enzo Tarascio – Italia 1970, 116′

 

Tutti i film vengono proiettati all’Auditorium di Piazza della Libertà a Bergamo alle 21.00 e sono ad ingresso libero.

Tutte le informazioni e il calendario dettagliato degli eventi sono disponibili su www.ilfuturodellamemoria.it. Il progetto IL FUTURO DELLA MEMORIA dall’Unità d’Italia ai giorni nostri – La storia va narrata è un progetto triennale ideato e promosso dall’Associazione ARTS – Auditorium delle Arti e dello Spettacolo e dal Sistema bibliotecario dell’area Nord-Ovest della provincia di Bergamo, ed è sostenuto dalla Fondazione Cariplo all’interno del Bando “Favorire la coesione sociale mediante le biblioteche di pubblica lettura” e dalla Fondazione Banca Popolare di Bergamo. Il futuro della memoria delinea un percorso storico/culturale che dall’Unità d’Italia si snoda fino ai giorni nostri, per mezzo di una condivisone di esperienze che prendono le mosse dal patrimonio bibliotecario e archivistico e che nelle biblioteche e negli archivi trovano la naturale collocazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.