BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ex Aiazzone diventa bivacco per senza tetto fotogallery

Controllo della polizia locale nel pomeriggio di sabato 11 febbraio. Non ci sono più mobili da rubare, ma qualche sciacallo passa ancora a dare un'occhiata. Per terra una decina di materassi.

Più informazioni su

Prima il furto di massa di ex clienti invimperiti per aver pagato mobili mai ricevuti, ora i materassi all’interno, dove probabilmente qualcuno ha dormito. Più passano i giorni più l’ex punto vendita Aiazzone a Pognano si circonda di degrado e diventa simbolo del fallimento del gruppo di arredamento, che un tempo spopolava. Il negozio e il magazzino a Pognano sono sempre più fuori controllo e molto di frequente i carabinieri di Treviglio e la polizia locale della zona hanno un gran da fare a tenere tutto sotto controllo. Sabato 11 febbraio, in particolare, è stato doveroso un un intervento. Il comandante della polizia locale Giovanna Farina, che si occupa di più paesi della zona, ha notato il cancello di Aiazzone spalancato. Sulla neve, in cortile, c’erano tracce fresche di pneumatici e anche di scarpe, maschili e femminili. Probabilmente ex clienti ancora arrabbiati avevano tentato l’ennesimo blitz, per vedere se fosse rimasto qualcosa. Ma, come sottolinea la polizia locale a gran voce, all’interno non c’è più nulla da rubare e porta via. Ironizzando verrebbe da aggiungere "Provare per credere", come recitava un vecchio slogan del gruppo. La polizia locale invita proprio a "non provarci più". "Perchè davvero ormai il magazzino non contiene nulla", dice la comandante. Durante la perlustrazione gli agenti hanno poi individuato una decina di materassi, all’interno di quello che un tempo era il negozio. Segno evidente che, negli ultimi mesi, qualche senza tetto può aver utilizzato Aiazzone come dormitorio. Il cancello è stato richiuso, ora c’è un nuovo lucchetto, per quel vecchio negozio senza pace.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fede

    Aiazzone