BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Colantuono: “Punti decisivi Frezzolini out, c’è Polito”

L'allenatore nerazzurro sa bene l'importanza di una vittoria per la corsa salvezza: "Sarebbe un passo determinante, ma il campionato è ancora lungo. Nessun problema per le assenze, siamo abituati a lottare in questi momenti. In avanti Marilungo e Denis".

Più informazioni su

Conquistando tre punti domenica al Comunale contro il Lecce, l’Atalanta potrebbe dare uno strappo quasi decisivo nello sprint verso la salvezza. Lo sa bene Stefano Colantuono, che pur in una situazione di emergenza per le numerose assenze, non vuole fallire la ghiotta opportunità: “E’ una partita molto importante per il nostro cammino, ma dobbiamo ricordarci che il campionato è ancora molto lungo –le parole del tecnico nerazzurro nella conferenza stampa della vigilia- Ci aspetta una gara difficilissima, perché i nostri avversari hanno fame e non meritano la classifica che hanno. Conosco bene il loro allenatore e qualche giocatore, e so che danno sempre il massimo. Non dobbiamo esasperare la sfida, ma affrontarla nel modo migliore. Anche vincendo le prossime cinque potremmo lottare per un posto in Europa, ma è meglio essere realisti e rimanere con i piedi per terra”. Formazione praticamente obbligata per Colantuono che, oltre agli squalificati Consigli e Cigarini, deve fare i conti con altre importanti assenze: “Frezzolini ha ancora la febbre. Sarà molto difficile recuperarlo, e al massimo per la panchina. Ci dovrebbe essere Polito in porta. Gabbiadini sta meglio, ha preso un colpo in settimana al tendine rotuleo. Insieme a Denis però dovrebbe esserci Marilungo. Manolo meglio tenerlo in panchina viste le sue condizioni, pronto ad entrare eventualmente a partita in corso. Anche perché poi mercoledì abbiamo un altro impegno importante. Brighi l’ho visto meglio ed è probabile che giochi. Ora deve solo guadagnare un po’ di condizione fisica. Siamo pochi ma buoni. Questa è una squadra che nei momenti difficoltà ha sempre tirato fuori il meglio, a anche stavolta lo farà. Il capitano? Sapete come la penso, chi da più anni è all’Atalanta si merita la fascia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tokio

    La mia paura è Polito,lui non è un portiera di questa categoria,io preferirei il polacco anche se è molto giovane ma più forte e sicuro di Polito.

  2. Scritto da nino cortesi

    Se non mettiamo in campo Manfredini e Minotti cucchiamo. E subito dopo cambiamo l’allenatore.

    1. Scritto da Ol Claudì

      e smetterla con le baggianate?