BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calendari venatori: tutto da rifare in Lombardia

Le associazioni animaliste impugnano la sentenza della Corte Costituzionale sull'illegittimità della legge sul calendario venatorio della regione Abruzzo. Sulla base di questo pronunciamento anche Lombardia e altre regioni sono da considerarsi illegittime: "Ora devono adeguarsi".

Le associazioni Animalisti italiani, Enpa, Lac, Lav, Legambiente, Lipu-Birdlife Italia, VAS e WWF Italia hanno impugnato la sentenza della Corte Costituzionale che, raccogliendo un ricorso del Governo, ha dichiarato illegittima la legge sul calendario venatorio della regione Abruzzo e ribadito la potestà esclusiva dello Stato in materia di tutela delle specie cacciabili.

In base a questo pronunciamento, anche “le leggi di Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Marche e province autonome di Trento e Bolzano sui calendari venatori sono da considerarsi illegittime”, costituendo così un punto di svolta e una solida base d’appoggio per bocciare ogni regione che abbia inteso o intenda prevede il calendario venatorio mediante una legge provvedimento. Si afferma invece l’obbligo di emanarlo esclusivamente con la forma dell’atto amministrativo e quindi “cade anche la strategia di alcune regioni di raggirare le indicazioni nazionali e comunitarie attraverso lo strumento della legge”.

“L’effetto di questa sentenza” affermano le associazioni animaliste “è dirompente e parifica il tema del calendario venatorio a quello delle deroghe: per entrambi, le leggi sono illegittime. Non solo dunque crollano le leggi di importanti regioni italiane, ma fallisce anche il progetto di varie amministrazioni di ricorrere allo strumento legislativo per raggirare le prescrizioni comunitarie e disattendere le iniziative dello Stato a tutela delle specie, tra cui la Guida ISPRA 2010. Ora le regioni non hanno più scuse né alibi. Si adeguino compiutamente al sistema di tutele, a partire dal prossimo calendario venatorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Cip&Ciop

    Tutto da rifare , come del resto tutto quello che han fatto Lega e Pdl.

  2. Scritto da silvio

    appendi la doppietta

  3. Scritto da UN CACCIATORE

    Siamo alle comiche,dove sono gli Amministratori (Regione-Governo)che hanno governato fino a poco tempo fà,dove sono quelli, che basta prender voti erano paladini dei cacciatori?
    Spero vivamente che il mondo venatorio e la parte politica riesca in modo definitivo a risolvere la questione caccia,