BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Spremute di legalità” Libera contro il caporalato

Sabato 11 febbraio all’Auditorium Gavazzeni al Centro sociale di Loreto a Bergamo, Arci e Libera, in collaborazione con Cgil e Cisl presentano: La Spremuta, monologo di Beppe Casales.

Sabato 11 febbraio 2012 alle 20.30 all’Auditorium Gavazzeni al Centro sociale di Loreto di Largo Roentgen 3 a Bergam,o Arci e Libera, in collaborazione con Cgil e Cisl di Bergamo componenti del Coordinamento Provinciale di Libera, presentano: La Spremuta, monologo di Beppe Casales.

Spremute di legalità contro il caporalato. La lotta alle mafie passa anche attraverso il contrasto ai fenomeni da cui esse si alimentano.

Uno di queste il caporalato, fenomeno malavitoso di sfruttamento della manovalanza, per lo più agricola o edile, con metodi illegali, diffuso in tutto il territorio nazionale. Cittadini e consumatori non possono sapere se le opere pubbliche (strade, ponti, ferrovie, ecc) sono state realizzate o i cibi che consumiamo sono stati coltivati con il ricorso a forme illecite di intermediazione di manodopera.

Arci e Libera di Bergamo, e i componenti del Coordinamento provinciale Cgil, Cisl presentano uno spettacolo-proposta per prendere consapevolezza del fenomeno, per denunciarlo, per squarciare un velo sui diritti negati a migliaia di lavoratori ridotti talvolta in schiavitù e per migliorare l’attuale impianto legislativo.

I fatti di Rosarno dell’8 gennaio 2010, messi in scena dallo spettacolo-monologo di Beppe Casales servono a ricordare quotidianamente il degrado umano a cui le mafie espongono le persone.

La serata ha inizio alle 20.45 con un Prologo "Il lavoro invisibile”. Alle ore 21 "La Spremuta – Rosarno. Migranti, ndrangheta" Spettacolo teatrale di Beppe Casales.

A seguire dibattito introdotto da Libera Bergamo, con l’intervento di Cgil, Cisl Bergamo, e di Beppe Casales. Ingresso 3 euro. Sarà presente un banchetto per la raccolta firme della campagna "LItalia sono anchio".

Per ulteriori informazioni: CGIL Bergamo, tel. 035 3594240 – CISL Bergamo, tel. 035 324111-178 – Arci Bergamo, tel. 035 239565 Per maggiori informazioni visita il sito di Libera Bergamo www.liberabg.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.