BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pippo Inzaghi strizza l’occhio alla Dea: Bergamo, potrei tornare fotogallery video

L'attaccante del Milan non esclude un clamoroso ritorno in nerazzurro: "Con l’Atalanta c’è una stima reciproca, mai dire mai. Complimenti a Percassi e Marino per l'ottima stagione. Doni? E' un amico e con me si è sempre comportato bene".

Più informazioni su

“Bergamo è stata una tappa fondamentale per me, e un giorno non escludo di poterci tornare”. Filippo Inzaghi strizza l’occhio alla Dea. Il 38enne attaccante del Milan ricorda bene quale è stato il trampolino da cui è partita la sua gloriosa carriera. L’Atalanta, con la quale quindici anni fa vinse la classifica dei cannonieri, e dove un giorno potrebbe fare ritorno: “I bergamaschi mi hanno sempre voluto bene – dice Inzaghi a Bergamonews -. Anche in occasione dell’ultima partita al Comunale, un mese fa, mi hanno riservato un grosso applauso che mi ha fatto molto piacere. Non c’è mai stato nessun contatto nel recente passato per un mio ritorno in nerazzurro, perché ho sempre detto che volevo portare a termine il mio contratto con il Milan, anche per il record di gol in Champions. Ma a giugno chissà, non escludo nulla per il futuro. Con l’Atalanta c’è una stima reciproca. Vedremo, mai dire mai”.

“Super Pippo” si tiene informato sulle vicende atalantine, e non nasconde la sua soddisfazione per la grande stagione che la Dea sta disputando: “L’Atalanta è la prima squadra di cui mi informo la domenica al termine delle partite. La formazione di Colantuono sta facendo uno splendido campionato e di questo ne sono felice. Basta guardare la classifica, se non fosse per la penalizzazione sarebbe in una posizione molto prestigiosa. Il merito è anche del presidente, con il suo entusiasmo. Ho avuto modo di conoscerlo recentemente e mi ha stupito per la sua carica. Lui e i suoi figli stanno facendo un ottimo lavoro. Senza dimenticare Marino, un dirigente molto preparato e in gamba, che conosco già da tanti anni”.

Una penalizzazione che l’Atalanta ha subìto a causa del suo ex capitano, quel Doni che Inzaghi conosce molto bene: "Cristiano è un mio amico e posso dire che con me si è sempre comportato nel migliore dei modi. Per questo preferisco non commentare questa vicenda. Lasciamo che la giustizia faccia il suo corso, poi ognuno potrà trarre le sue conclusioni”.

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giuliopanza@yahoo.it

    Va bene tutto o quasi, ma pensare che Inzaghi possa contribuire alla causa … mi sembra molto azzardato.
    Non basta simpatia e un buon ricordo, anche perché non lo dobbiamo iscrivere ad un torneo amatoriale!!
    Dopo la vittoria di Milano, scrissi che dovevamo rimanere non “i piedi per terra”, ricevendo non poche critiche!!!
    Sono sicuro che ci salveremo, ma sarà dura, molto più dello scorso anno.
    FORZA ATALANTA

  2. Scritto da cristina

    sei un grande pippo!!!ha sempre parlato bene dell’atalanta e ha sempre detto di essere molto legato alla stagione in cui ha giocato li!!!è rimasto al milan per i suoi tifosi, ma se a giugno dovesse andare all’atalanta voi dovreste essere bene felici!!!cmq inzaghi dopo l’altalanta è stato alla juve e al milan quale sarebbe l’altra maglia che ha baciato??rispetto x superpippo e non l’ho paragonate a vieri che nn c’entra niente

  3. Scritto da doge

    Il mio modesto parere è che mi sembra un po tardino , a 38 anni, puntare su Inzaghi.
    Rimane un ottimo ricordo e tanta stima , ma non vorrei che Inzaghi volesse tornare a Bg perchè è vicino a Milano…………comunque grazie Pippo x le emozioni passate !!!!!

  4. Scritto da giurgi

    Nella sua carriera avrà baciato almeno 3/4 maglie diverse..se pensa di venire qua solo x il buon gusto di poter giocare..sta do te se va..p.s.belle parole nel ricordo di chicco e ale

    1. Scritto da yauuuuuuuuuu

      sono medico, mi hanno proposto di diventare primario, ero operaio mi hanno proposto di diventare caposquadra, ero bancario mi hanno proposto di diventare funzionario, se tu avessi rifiutato le opportunità, cambia canale e vai su disney chanell, ma neanche, fatti leggere le fiabe prima di dormire

  5. Scritto da Gio da PV

    Speriamo che il caso Vieri abbia insegnato qualche cosa.

  6. Scritto da geriatria

    resta a ca to..ol bilan

  7. Scritto da nino cortesi

    A gennaio 2012 doveva arrivare. Dopo le allodole sono già passate.

  8. Scritto da reds65

    “potrei tornare”
    é una minaccia ?
    pippo, zingonia non é un’ospizio !

    1. Scritto da 1907/b

      meglio ospizio che covo di giocatori disonesti

  9. Scritto da gino

    bel amis che te ghe’… (Bell’amico che hai, per i puristi)

  10. Scritto da Andrea

    Grande ammirazione per Pippo…pero’ gli avevamo gia’ chiesto di tornare e si era rifiutato…..

    1. Scritto da simone

      Dice BENE Andrea !!!
      merce rara la riconoscenza e TU pippo hai già dimostratoto di NON averla per NOI, quindi……
      NO GRAZIE !!!
      forza Atalanta