BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il bergamasco Grazioli guida Confidi Lombardia

Giovanni Grazioli, è il nuovo presidente di Confidi Lombardia. E' alla guida dell’azienda meccanica di famiglia: la Grazioli Angelo & F.lli Srl di Fara Gera d'Adda.

Più informazioni su

Giovanni Grazioli è il nuovo presidente di Confidi Lombardia. Subentra ad Ettore Seragni. Un cambio di staffetta se si considera che Grazioli era già vicepresidente dell’ente di garanzia lombardo e che Seragni rimarrà membro del consiglio di amministrazione di Confidi e consigliere del consiglio direttivo della federazione nazionale. Giovanni Grazioli, bergamasco, è alla guida dell’azienda meccanica di famiglia: la Grazioli Angelo & F.lli Srl di Fara Gera d’Adda. Il nuovo vicepresidente è invece Marilena Bolli, già consigliere di Confidi Lombardia presidente di Fidindustria Biella (il confidi piemontese che si è fuso con Confidi Lombardia nel dicembre 2010) e Presidente dell’Unione industriale biellese: un doppio ruolo che conferma e rafforza i legami con il modo confindustriale d’origine.

“Sono onorato per questa nomina, che accetto con particolare senso di responsabilità – dichiara Grazioli -. Stiamo attraversando ormai da tempo una fase economica davvero difficile, che sta mettendo a dura prova le nostre aziende ed i nostri soci. Confidi Lombardia in questi anni, oltre a impegnarsi in una grande operazione di riorganizzazione interna come richiesto dalla normativa e da Banca d’Italia, ha tenuto duro non facendo mai mancare il proprio sostegno alle aziende socie, rischiando anche di erodere proprio il patrimonio grazie al quale è in grado di svolgere l’attività di garanzia. È necessario quindi l’impegno e il supporto di tutti, ciascuno secondo il proprio ruolo naturalmente, perché, oggi più che mai, sostenere i confidi significa sostener le aziende”.

Confidi Lombardia riunisce oggi le risorse di nove confidi lombardi (Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Pavia, Varese, Sondrio e Mantova) cui si è aggiunta nel dicembre 2010 Fidindustria Biella, che opera sull’intero territorio piemontese. Tra i maggiori enti di garanzia italiani, per numero si soci – circa 15.000 – e volume dell’operatività.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da elisabetta colombo giardinelli

    Congratulazioni,finalmente un imprenditore come presidente! Con il presidente Bonacina ho avuto rapporti di lavoro (per la “sua ” BREBEMI) …….ma come imprenditrice ………….è stato una delusione incredibile. La Cassa Rurale ci ha sempre aiutato moltissimo (abbiamo un azienda che si occupa di meccanica di precisione) rimarrà sempre la mia banca “preferita”,anche perchè al suo interno ci sono dirigento,che senza cercare visibilità, sono straordinari!