BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Casa Pound, scontri tra polizia e centro sociale

Una cinquantina di militanti fascisti commemora a piazzale Alpini i martiri delle Foibe. Cori contro dai circa 200 giovani dei centri sociali, poi i lanci di bottiglie, fumogeni, sanpietrini e lo scontro con la polizia. Sette feriti lievi.

Più informazioni su

Tensione ai massimi livelli per 10 minuti: polizia in assetto antisommossa schierata di fronte alla ringhiera che divide la stazione autolinee di Bergamo da piazzale Alpini e militanti antifascisti dei centri sociali, molti con il volto coperto, che hanno fatto di tutto verso le forze dell’ordine e verso il piazzale: bottiglie di vetro, fumogeni, sanpietrini, qualsiasi cosa potesse far male. Il tutto perchè a poche decine di metri, di fronte alla fontana e al monumento all’Alpino, una cinquantina di militanti fascisti di Casa Pound, giunta a Bergamo da più province della Lombardia, stava tenendo una fiaccolata per celebrare i martiri delle Foibe e gli esuli giuliano-dalmati, in occasione della giornata istituzionale del Ricordo.

I 10 minuti di tensione, in centro a Bergamo, sono andati in scena dalle 21,40 alle 21,50, con alcuni attimi di panico tra gli uomini schierati di polizia e carabinieri, che a causa di una serie di fumogeni sono stati colpiti lievemente: sei di loro sono rimasti contusi. Ferita alla testa anche una ragazza che manifestava con il centro sociale, portata via in auto da un’amica. E al parapiglia si è anche aggiunto un immigrato, ubriaco, che aveva deciso di unirsi al presidio antifascista ed è crollato a terra. Per lui è stata necessaria un’autoambulanza.

Dopo gli scontri alle autolinee i militanti del centro sociale hanno deciso di muoversi in corteo, non autorizzati, in via Bono, poi in via Fantoni, attraversando via Mai, e risalendo verso via Camozzi. Quindi in Porta Nuova e sul Sentierone. Intuendo il loro percorso la questura ha schierato tutte le forze a disposizione di fronte al Comune di Bergamo. A qualche centinaio di metri sono scattati i cori del centro sociale contro il sindaco Franco Tentorio. Poco prima delle 23 il corteo si è sciolto. I rappresentanti di Casa Pound – tra di loro molte presenze femminili con fiaccola ed elmetto – aveva già abbandonato il campo (ovvero piazzale Alpini) prima delle 10 di sera. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Vik

    Purtroppo l’ignoranza dilaga, perchè se non fosse ancora chiaro il fascismo in Italia è un reato secondo la XII disposizione transitoria della costituzione italiana: ai fascisti, in quanto fuori dall’ordinamento giusridico italiano non dovrebbe essere concessa neanche la capacità giuridica e la capacità di agire. Ribadire con orgoglio il fatto che l’Italia nasce dalla resistenza antifascista partigiana è cosa buona è giusta! Solidarietà da Napoli ai compagni bergamaschi! DAJE TITO!

  2. Scritto da Paolo

    PARLATE DI DIVIETO DEL FASCIO SIN DAL DOPO GUERRA..PER TUTTO QUELLO CHE HA FATTO…MA A QUESTO PUNTO MI CHIEDO…QUANTE VITTIME HA FATTO IL COMUNISMO?????…I REGIMI DI SX???

    CHI NON HA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA….

    E in questo caso da tutte e due le parti …SONO VERI E PROPRI MACIGNI!

  3. Scritto da Manu53

    UN GRAZIE A TUTTI I PRESENTI …QUI SI NOTA IL CONCETTO DI LIBERTA E DI DEMOCRAZIA…DEI COSIDETTI PORTATORI DI PACE E UGUAGLIANZA DI SX!!!…qui pare che QUELLI FASCISTI SIANO PROPRIO LORO…..CHE NON PERMETTONO A CHI LA PENSA DIVERSAMENTE DI MANIFESTARE..O DIRE LA PROPRIA !!!
    VERGOGNA ! GRAN BRUTTA FIGURA…SPERO I MIEI FIGLI NON PRENDANO ESEMPIO DA VOI.

    MANUELE

    1. Scritto da antifascista

      i nostri nonni sono morti per liberare l’Italia dall’incubo fascista. Ieri sera sono stati fieri di noi.

      1. Scritto da Porci Porcana

        Mio nonno ha combattuto contro gli austriaci ergo dovrei massacrare ogni austriaco che incontro per renderlo fiero di me?

  4. Scritto da antifascista serio

    L’estrema destra ringrazia sentitamente i …. del paci paciana

  5. Scritto da Cittadina

    Non era mica casapound che portava violenza, intolleranza e odio a Bergamo? Azz sti revisionisti di BG news, servi dei fasci… ironia eh :D

  6. Scritto da Alberto

    Finchè si ammazzano tra loro… Il problema è che poi ci può rimettere anche chi non c’entra…

  7. Scritto da richiesto

    sampietrini….. essù…. e da dove mancherebbe il porfido?

  8. Scritto da Davide

    LA RAGAZZA CHE E’ ANDATA VIA SANGUINANDE NON ERA AMRMATA OLTRETUTTO A VISO SCOPERTO ORA E’ ALLA GAVAZENI CON UNO SQUARCIO IN TESTA E VI SEMBRA UNA COSA GIUSTA? OLTRE IL FATTO CHE VENGANO PESTATI RAGAZZI CHE SONO LI’ PER MANIFESTARE UN DIRITTO CIOE’ QUELLO DI ESSERE LIBERI DAL FASCISMO CHE E’ VIETATO DAL DOPO GUERRA, E LA REGIONE HA DATO ACCORDO A FARE LO STESSO QUESTO CORTEO FASCISTA.

    1. Scritto da franz

      Primo non era un corteo fascista ma una commemorazione dei martiri delle foibe.Poi hanno attaccato i tuoi amici..la ragazza si sarà presa un colpo da qualche suo amico nei casini che hanno creato gli antifa..Se deporre una corona d’alloro su un monumento è un invito alla violenza ed al razzismo non avete capito nulla…Democrazia da parte vostra non esiste…anzi non esiste e basta..Avete fatto la solita figura da fessi..Poi nessuno è stato pestato siete voi che avete attaccato..Avete premeditato tutto e nessuno dall’altra parte della barricata vi ha degnato d’attenzione..
      Bergamo è LIBERA non sporcate il suo nome con la vostra ignoranza…Ah! impara a scrivere!!!!!!!!