BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ryanair deve versare contributi per 12 milioni”

La Direzione provinciale del lavoro contesta alla compagnia aerea low cost l'assunzione in Irlanda dei dipendenti italiani: mancano i contributi per quasi 12 milioni di euro.

Più informazioni su

Non solo biglietti aerei a prezzi stracciati e splendidi calendari con le bellissime hostess, ci sarebbe anche qualche piccolo neo nella storia della grande compagnia irlandese Ryanair: la Direzione provinciale del lavoro di Bergamo, infatti, contesta alla società di aver evaso contributi per quasi 12 milioni di euro in quanto ha assunto i propri dipendenti che lavorano in Lombardia a Dublino, anziché in Italia, usufruendo comunque del servizio sanitario nazionale. Uno stratagemma che permetterebbe così a Ryanair di risparmiare una discreta quantità di soldi dato che la fiscalità irlandese è molto più bassa di quella del Belpaese. Per questo gli ispettori del lavoro italiani chiedono all’Inps di esigere formalmente 11 milioni e 860mila euro al gigante del low cost.
L’anomalia, insomma, starebbe nel fatto che Ryanair farebbe firmare i contratti dei suoi dipendenti, anziché nel paese dove questi opereranno, direttamente in Irlanda, dove la tassazione per stipendi fino a 32mila euro è inferiore al 10%, mentre da noi sfiora il 70. Di fatto, però, i dipendenti stessi della compagnia di O’Leary, pur essendo lavoratori di diritto irlandese, svolgono le loro mansioni in Italia, dove vivono e usufruiscono delle prestazioni sanitarie, godendo, quindi, di servizi pubblici per i quali non pagano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Effetto Monti. Devono trovare i soldi per quadrare i bilanci

    Secondo me a Bergamo i sindacati (e quindi i comunisti, quelli che protestano contro l’aeroporto) stanno cercando di mandar via Ryanair. Ma non è che il luogo di lavoro sia Orio, perché Ryanair ha basi in tutta Europa e non solo a Bergamo. Di sedi ce ne sono tante anche in Italia.

  2. Scritto da ghino di tacco

    Se fossero solo i dipendenti di ryanair,in Italia ad aver accesso alla sanità in maniera gratuita o ad altri servizi,saremmo perfetti,e tutti gli extracomunitari clandestini che usufruiscono della sanità,oltre ai parenti e ai nulla facenti,ricordiamoci che moltissimi provocano incidenti stradali i cui danni sia alle persone che alle cose sono a carico nostro,sveglia ma chi volete prendere in giro

  3. Scritto da buck

    tutti a Londra a 10euro paga l’erario italiano ed il fallito governo irlandese. i nodi vengono finalmente al pettine e siamo solo all’inizio. consiglio ai signori di Sacbo e a loro fans di preparare una ritirata strategica ed una atterraggio morbido….

  4. Scritto da Gug

    Questa compagnia e’ più furba delle altre. Spero che queste altre (poche) ancora non fallite chiedano in blocco i danni per concorrenza sleale.

  5. Scritto da Arturo

    Tanto per attaccare l’azienda che ha rivoluzionato il modo di volare e lavorare. In italia si parla di riforme, basta che non si facciano,e non si ammette che inventa positivamente un’attività.Se il problema fosse vero, come mai non guardano alle aziende dimtrasporti che sui camion hanno solo autisti dell’est europa o africani, per le stesse ragioni e magari senza controllare le patenti? Così come gli autisti dei corriere cosidetti veloci che, guarda caso sono tutti extracomunitari, così li pagano meno dei bergamaschi che,invece il lavoro non lo trovano.

    1. Scritto da Ernesto

      Se i dipendenti usano la sanità italiana, le strade pubbliche italiane, la scuola pubblica italiana ecc ecc (all’infinito) dove diavolo vuoi che le debbano pagare le tasse ? Se viene accertato ciò che è scritto nell’articolo a noi i costi e all’irlanda una donazione ? Stai scherzando ?

    2. Scritto da giusy

      Ryan Air può applica prezzi stracciati grazie ai finanziamenti pubblici e/o a tariffe aeroportuali più basse rispetto agli altri vettori concorrenti e grazie a stratagemmi fiscali e giuridici come quelli evidenziati nell’articolo. A me non sembra rivoluzionare piuttosto mi sembra fare il furbo! Per quanto riguarda il modo di lavorare mi piacerebbe sentire l’opinione di un dipendente Ryan Air!!

      1. Scritto da lillo

        finanziamenti?ma tu dove vivi?informati prima di parlare

        1. Scritto da usiamo il cervello

          Sai niente vero delle condanne che Ryanair ha subito per i finanziamenti illeciti ricevuti dai governi in Belgio?

          Proviamo a spulciare nei bilanci di qualche Ente del Turismo nostrano e poi vediamo come vive Ryanair?
          Provate ad alzare gli occhi al cielo e vedere come rispettano le rotte questi….

    3. Scritto da polaroid

      … e cos’è, caro Arturo? una vendetta giudo-plutocratica nei confronti di Ryanair? ma va la’… facendo questo giochino Ryan fa concorrenza sleale, alla faccia del libero mercato! anche in francia hanno fatto lo stesso giochino e sono stati sanzionati.

    4. Scritto da Puccio

      Caro Arturo il fatto è che se guardi la legislazione Italiana i dipendenti della Ryanair viviono per 6 mesi e 1 giorno devono pagare l’irpf, la cos è successa a me quando ho lavorato + di 6 mesi in USA sono stato costretto a pagare sia le tasse italiane in quanto il mio stipendio era in italia e quelle USA per il periodo che lavoravo li… tira tè le conclusioni a mio parere questa è evasione fiscale.