BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Affittopoli bergamasca? Tre indagati a Palafrizzoni

Gli alloggi comunali finivano ad amici e parenti, beffando chi della casa aveva davvero bisogno: è questo il sospetto della procura di Bergamo rispetto a tre dipendenti comunali, finiti nel registro degli indagati.

Più informazioni su

Il sospetto è che gli alloggi del Comune di Bergamo erano a disposizione di parenti, conoscenti, amici e non andavano invece a chi ne aveva davvero bisogno. L’inchiesta del sostituto procuratore Giancarlo Mancusi, che nell’aprile scorso aveva portato alla perquisizione degli uffici delle Politiche della Casa, dell’Edilizia privata e della Polizia locale, sembra delineare una vera e propria Affittopoli made in Bergamo: a novembre nel registro degli indagati sono finite tre persone, con la pesante accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato e di abuso d’ufficio. Si tratta del noto architetto comunale Gianluca Della Mea, del’ex commissario aggiunto della polizia Locale Daniele Lussana, della responsabile dell’Ufficio alloggi Sonia Rigoletto.

I tre dipendenti comunali, secondo l’accusa della Guardia di Finanza e della procura della Repubblica, favorivano l’ingresso negli appartamenti comunali di persone che non ne avevano i requisiti, perchè amiche o "parenti". Qualcuno avrebbe già ammesso di aver avuto a disposizione appartamenti in modo illegittimo: è il caso ad esempio di chi utilizzava un’abitazione in piazza Mercato delle Scarpe, bella zona di Città Alta, pagando solo poche centinaia di euro al mese di affitto. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.