BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Aeroporto, troppi voli Sola: “Dov’è la Regione?”

Dopo la diffida di undici sindaco a Sacbo, Enav e Enac per lo sforamento dei voli dallo scalo di Bergamo, il consigliere regionale Gabriele Sola (Idv) chiede per la quarta volta l'audizione in V Commissione al Pirellone.

Più informazioni su

Il consigliere regionale IdV Gabriele Sola esprime solidarietà ai sindaci dell’hinterland bergamasco che, superate le differenti sfumature di colore politico, si sono “coalizzati” per tutelare gli interessi dei propri cittadini ed hanno inviato una lettera di diffida a Sacbo, Enac ed Enav riguardo al superamento del numero di voli stabilito dal documento di Valutazione dell’impatto ambientale su Orio al Serio.

“Il caso dello scalo di Orio non è che l’emblema di un atteggiamento di sufficienza, e fors’anche di sudditanza, che purtroppo è alimentato da Regione Lombardia. Premesso che nessuno disconosce il ruolo centrale dell’aeroporto per Bergamo e per l’intera Lombardia, si riconferma l’esigenza di una gestione ‘sostenibile’, che renda compatibili le politiche di Sacbo con le elementari esigenze dei cittadini. Regione Lombardia si sottrae da sempre ad una trasparente azione strategica e di controllo, che ben si sposerebbe con un approccio ‘di sistema’. Così come da sempre appare approssimativa, e totalmente sbilanciata sul privato, la valorizzazione – in termini di promozione del territorio e di veicolazione dei flussi di passeggeri – di quella straordinaria risorsa rappresentata dal gran numero di persone che transitano dal ‘Caravaggio’”.

“Che l’assessore Cattaneo abbia altre priorità, del resto, non è certo un mistero. La dimostrazione? Eccola: l’ultima nostra interrogazione (datata 22 febbraio 2011) relativa all’aeroporto bergamasco, compie quasi un anno di vita e giace negli stracolmi cassetti degli atti senza risposta. Stessa triste sorte è toccata alle ben tre richieste di audizione depositate, senza esito, in Commissione territorio”.

Ma l’IdV non molla: "Proprio oggi – annuncia Sola – ho depositato l’ennesima richiesta di audizione in V Commissione, invitando il presidente Pozzi a convocare i sindaci dei paesi coinvolti, i comitati aeroportuali, Legambiente Bergamo ed i vertici di Sacbo. A questo ‘quarto tentativo’ ho aggiunto la richiesta di una seduta ad hoc in commissione, alla presenza del dormiente Cattaneo, nella prospettiva che si cominci finalmente a parlare di misure condivise, tempestive, concrete ed efficaci”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da usiamo il cervello

    Quante persone sono in strada a Malpensa e Montichiari?
    Quanti soldi pubblici si sono buttati (40 milioni di euro) solo a Montichiari?
    Se avessero accettato di spostare i voli DHL a Montichiari (come promesso) oggi non saremmo in queste condizioni
    Perchè non si dice niente quando Radici trasferisce le aziende in Romania?

  2. Scritto da Lavoratrice Dhl

    grazie mille sig. Sola per aver dato un’ulteriore spinta, con il suo squallido opportunismo, al trasferimento della Dhl da Orio. Poi scommetto che avrà pure il coraggio di fare un comunicato scandalizzato nel momento in cui, speriamo di no, verranno messi in strada 450 lavoratori Dhl. Spero almeno non abbia la faccia tosta di venire a darci la sua solidarietà.

  3. Scritto da così

    l’idv non si lascia scappare un’occasione che sia una, per strumentalizzare qualche protesta locale. curioso che poi si dichiarino favorevoli all’autostrada A PAGAMENTO BERGAMO – TREVIGLIO

  4. Scritto da Squori Luca

    Gli assessori regionali non possono appoggiare una protesta menzognera. Si dice che nel VIA 2003 viene nominato un tetto dei voli. Si parte da questo per fare guerra allo scalo. In realtà nel VIA 2003 non esiste nessun limite al traffico di Orio: si veda http://www.minambiente.it/export/sites/default/archivio/allegati/Decreti_VIA/2003_677.pdf
    Pertanto chi fa questa opposizione è solo fazioso e non prende a motivo la questione ambientale. In Italia vi è la moda di urlare la menzogna a mezzo stampa, per farsi sentire dalla gente ignara, ingannandola.
    Un’ azione per vie legali di SACBO paleserebbe davanti a un giudice quest’evidenza, trovandosi i legali a consultare la documentazione relativa.

    1. Scritto da gigi

      forse non ha letto bene il VIA che fa riferimento al Piano di mSviluppo SACBO che prevede un tetto di 6.230.000 Unità di Traffico mentre stiamo ormai a dieci milioni, che prevede un numero di persone “esposte” al rumore sopra i 60 Lva di 1700 abitanti mentre con la Zonizzazione Acustica abbiamo superato i 7 mila, un’area territoriale molto più ampia ecc. ecc.
      Dove sono i Piani di Rischio, gli studi epidemiologici eecc.
      Chi è che urla menzogne?

    2. Scritto da Irene

      La VIA (valutazione di impatto ambientale) del 2003 è stata formulata sulla base del Piano di Sviluppo Aeroportuale presentato della Sacbo. Tale documento prospetta di raggiungere il limite massimo di 68.570 movimenti entro il 2015 (tetto ampiamente superato nel 2011).
      Poiché lo sviluppo reale dello scalo non corrisponde a quello prospettato, che valore può avere ancora questa valutazione dell’impatto ambientale sul territorio?

    3. Scritto da marco

      Ma non mi risulta che Sola sia assessore…
      ..e comunque, tutti i comuni intorno a Orio respirano aria irrespirabile e sono immersi nell’inquinamento acustico!
      Massima solidarietà ai sindaci, ai comitati cittadini e a chi sostiene la loro protesta!