BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Unicredit spiega la banca agli studenti del Sarpi

Unicredit promuove un corso di formazione bancaria di base per un corretto e più consapevole avviamento dei giovani al mondo della banca. Cento gli studenti coinvolti del liceo Sarpi di Bergamo.

Più informazioni su

Guadagniamo il Futuro” è il titolo del corso di formazione bancaria di base rivolto ai giovani che si è svolto nella mattina di mercoledì 7 febbraio al Liceo Sarpi a Bergamo e che ha visto coinvolti circa cento studenti. Il corso è stato organizzato da UniCredit in collaborazione con Adiconsum, Movimento Difesa del Cittadino e Fedeconsumatori e rientra nell’ambito di “In-formati”, il piano di educazione bancaria rivolto ai cittadini dei territori nei quali la UniCredit opera e che si propone di contribuire ad accrescerne la cultura bancaria e finanziaria e con essa la capacità di realizzare quotidianamente scelte economiche consapevoli e sostenibili. Obiettivo della giornata di formazione “Guadagniamo il Futuro” è stato quello di fornire agli studenti le informazioni di base per un corretto e più consapevole avviamento al mondo della banca ed un utilizzo responsabile del denaro. Caratterizzato da contenuti e stile di linguaggio semplice e pratico, il corso ha affrontato argomenti quali i conti correnti, la monetica, i titoli di credito e gli strumenti di pagamento, il processo di gestione bancaria, il sistema Creditizio e le principali Normative di riferimento. "Il corso è stato pensato e programmato per rispondere alle specifiche esigenze dei giovani, per avviarli verso un più consapevole e corretto rapporto con la banca – ha spiegato Monica Cellerino, Responsabile di Territorio per la Lombardia di UniCredit. Il corso di formazione viene erogato con il supporto di un cd-rom che consente di animare e rendere interattiva la lezione con i ragazzi delle scuole superiori, grazie all’utilizzo di giochi di ruolo, giochi finanziari, slides dinamiche costruite con una grafica accattivante e adatte al pubblico di giovani. Crediamo fermamente – ha sottolineato Monica Cellerino – che la sostenibilità di un’attività economica passi anche attraverso la crescita della conoscenza e della consapevolezza dei consumatori e dei cittadini. In questo senso abbiamo scelto di offrire gratuitamente e senza finalità commerciale l’esperienza dei nostri collaboratori attraverso il Programma “In-formati”, i quali hanno aderito in modo del tutto volontario in ottica di condivisione e servizio alla comunità".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ioria

    DAMIANO MA IMPARA L’ITALIANO. GUARDA CHE CHE LA VOCE DEL VERBO GUADAGNARE AL NOI FA ”GUADAGNIAMO” CON LA ”II” SE NON LO SAI. INFORMATI!! AHAHAH

  2. Scritto da Damiano

    Ma è stata fatta apposta la scritta “guadagniamo” con la “gni” (gi-enne-i)? Spero di sì, perché in italiano corretto sarebbe “guadagnamo” (gi-enne e basta).

  3. Scritto da gio

    che faccia tosta che hanno , cosa hano spiegato come mandare una banca in fallimento , complimenti profumo sei un campione ma propio un campione , e dopo questo capolavori ti sei preso 60 milioni
    ma gli azionisti sono solo polli per te
    li hai lasciati in mutande