BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Olmi: “Denuncio Bossi e vi spiego il perché”

Il regista bergamasco, 80 anni, ha denunciato il segretario della Lega Umberto Bossi per oltraggio a Napolitano, a Monti e al tricolore durante il raduno leghista "BerghemFrecc".

Più informazioni su

Quei cori contro il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e quelle frasi ingiuriose contro il premier Mario Monti ed il tricolore lanciati durante la “Berghem Frecc” ad Ermanno Olmi non sono proprio piaciuti. Il regista bergamasco, 80 anni, ha deciso così di rivolgersi alla procura per denunciare il segretario della Lega, Umberto Bossi , che il 30 dicembre 2011 ad Albino aveva insultato il capo della Stato, il presidente del consiglio e la bandiera italiana.

“È una denuncia per cambiare il corso delle cose, che in Italia non cambiano mai e per restituire alle parole il loro peso” così spiega Olmi in un’intervista su Reset.it, la versione web della rivista diretta da Giancarlo Bosetti. Il regista bergamasco, come tanti cittadini, ha deciso di sottoscrivere le denunce messe in moto da insegnanti di Verona e da alcuni gruppi di cittadini che si sono estese, attraverso e-mail e sociale network, in dieci procure sparse da Verona e Bergamo a Milano e Bari).

“Non dobbiamo abituarci a questo linguaggio per un malinteso realismo, aderendo a una stupidità generale come tanti facevano durante il fascismo, quando slogan idioti offendevano chi si ribellava – dice Olmi – . C’è gente che siede in Parlamento e che parla della Padania come colonia o delle differenze razziali tra lombardi e veneti. Una terminologia spinta copre la debolezza insostenibile delle idee. La politica è una cosa seria e sacra, e comportamenti come questi di Bossi o come quelli di Borghezio e Calderoli con il loro “maiale day” contro la costruzione delle moschee non possono essere tollerati”.

Sul sito www.reset.it l’intervista integrale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sascha rettifica

    Provvedo ad alcune correzioni.
    Grande Ermanno Olmi, cantore della gente della pianura padana, al contrario degli altri sedicenti. Questi sono soltanto spacciatori, volgari, irrispettosi, per non dire altro. La sceneggiata alla Regione Lombardia è in linea con quanto ho scritto: persino Almirante era andato a far visita alla salma di Berlinguer.
    Togliatti aveva affermato: fuori i pagliacci dalla politica. Riconfermo: brutta gente, questi leghisti.

  2. Scritto da gigi80

    Ermanno Olmi…ZZZZZZZZZZZ

  3. Scritto da margherita ambrosini

    come possiamo aderire ?

    1. Scritto da no lega

      semplice: basta non votarli alle prossime elezioni sia a quelle amministrative che a quelle politiche, quelle comunali che regionali

  4. Scritto da quale Padania

    quando un cosiddetto “padano” avrà fatto anche solo l’uno percento per la nostra storia e cultura di quello che ha fatto Olmi, allora, e forse solo allora, potrà “forse” parlare di una “ipotetica Padania”

  5. Scritto da Fiorenzo

    Ermanno è troppo intelligente per essere capito dai “padani” (ma chi sono ?), condivido in toto la sua iniziativa.

  6. Scritto da miky

    Sono d’accordo con Olmi. Vi ricordate l’albero degli zoccoli, quel bellissimo film sulla vita di campagna nella bassa? Ecco, andate a rivederlo e vedrete come il territorio della bassa bergamasca è notevolmente cambiato , in peggio, in nome del progresso voluto e imposto dai leghisti soprattutto.
    Abbiamo perso le coordinate del giusto e del SACRO. e questa gente ne è la prima responsabile. Ci hanno presi per i fondelli per anni, e ora solo con gli insulti si possono far sentire. Vergogna.

    1. Scritto da Claudio Penna

      L’albero degli zoccoli. Uno dei migliori film della storia. Da calabrese, anche con i necessari sottotitoli in italiano, mi sono immerso in quella realtà ammirando l’umanità e l’umiltà di quel popolo che con grande dignità affrontava la realtà quotidiana pur alle prese con le ingiustizie e le violenze dei “padroni” delle lora epoca. Grande rispetto per il popolo bergamasco ed altrettanto disprezzo per la violenza verbale di quei politici che, al momento, ne rappresentano comunque una minoranza.

  7. Scritto da DD

    grande Olmi, TU sei un vero bergamasco, non questi pagliacci parassiti.

  8. Scritto da Dexter Morgan

    Denuncia o non denuncia, ci tocca lavorare fino a 70anni. Amen

    1. Scritto da Barba

      Perché cos’avresti di più interessante da fare?

  9. Scritto da Marco

    Grazie sig. Olmi, sottoscrivo ed appoggio in pieno la sua iniziativa, è ora di finirla con questi demagoghi leghisti che sanno solo insultare e fare leva sui più bassi istinti del popolino.

  10. Scritto da Elvi

    Salve, condivido il pensiero del Grande Maestro Olmi e lo ringrazio, una bresciana …….

  11. Scritto da Ray

    Buona sera, mi associo al Grande Maestro Olmi e m’inchino alla sua saggezza ……

  12. Scritto da ottone erminio

    Se anche il palcido e saggio Olmi si muove, significa che davvero si è passato il segno del buon gusto, prima che della costituzione. Tra forconi e rutti in salsa padanista, davvero è ora di voltare pagina: la politica deve recuperare credibilità, rispetto e dignità ad ogni livello, compresi gli elettori.

  13. Scritto da nino cortesi

    Non sarebbe possibile partecipare come denuncianti utilizzando facebook e twitter?

  14. Scritto da sleghista

    Grande Ermanno Olmi sono fiero di avere un concittadino come il grande regista del film Albero degli zoccoli ,e condivido la sua denuncia,grazie.

  15. Scritto da carrara

    Benissimo? Bossi era un aspirante dittatorello, adesso è finito, ma meglio dare una lezione ai suoi epigoni ! Chissà se Rai Parlamento farà una bella intervista a Olmi?

  16. Scritto da sascha

    Grande Ermanno Olmi, cantore della gente della pianura padana, al contratto degli altri sedicenti. Questi sono soltanto spacciatori, volgari, irrispettosi, per non dire altro. La sceneggiata alla Regione Lombardia è in linea con quanto ho scritto: persino Almirante era andato a far visita alla salma di Togliatti.Brutta gente, questi leghisti.

  17. Scritto da Bensta

    Ottima iniziativa … Olmi un bergamasco che non ci fa vergognare
    GRAZIE

  18. Scritto da due pesi due misure

    sono favorevolissimo all’iniziativa.
    però nessuno dell’intellighenzia nostrana ha mai denunciato nessuno per gli insulti e sberleffi contro Berlusconi. eppure ricopriva lo stesso ruolo di Monti..

    1. Scritto da due l@dri due stili

      Berlusconi? Quello che frequentava la nipote di Mubarak?

    2. Scritto da Maria Letizia Mortacci

      Beh io Monti non l’ho ancora sentito dire che governa nel tempo libero , neppure raccontare della mela con due sapori diversi a seconda del lato davanti o dietro, comunque, per par condicio, se Monti dirà le stesse cose, avrà a che fare con Ruby (ormai tutti sappiamo che non è nipote di Mubarak) eccetera eccetera eccetera sono disposto a riempirlo come, dice lei, di sberleffi e anche di più.

      1. Scritto da La verità fa male

        In compenso io ho sentito Monti dire che il lavoro a tempo indeterminato “è noioso” dopo essersi garantito lui stesso un posto “a vita” (quindi super noioso), ho visto la Fornero frignare in diretta TV dopo aver stangato i futuri pensionati, ho sentito la stessa Fornero dire che l’articolo 18 andava abolito (“non è un tabù”) per poi rettificare e smentire dicendo che i giornalisti avevano capito male, ho sentito Martone parlare di studenti “sfigati” e la Cancellieri parlare di “giovani mammoni”, ho sentito Malinconico prima di dimettersi parlare di vacanze pagate a sua insaputa …. come barzellettieri, considerando che sono al governo da soli tre mesi, non sono male ….

        1. Scritto da Maria Letizia Mortacci

          Siamo sulla strada ma l’art.18 lo ha tirato in ballo berlusconi anni fa e fra le sue finezze,oltre ad aver dato dei cog…ni a chi non votava per lui,ha anche detto ad una ragazza precaria di sposare un miliardario.D’altra parte questo governo ha la stessa matrice e risponde alla stessa classe dirigente,però è più presentabile,nessuno ha praticato il bunga-bunga né ha detto di governare nel tempo libero.Se farà le stesse cose criticherò anche loro,però tenete fermo berlusconi,sta andando avanti con le scemate,è di ieri la battuta che con tanti gay ci sono meno concorrenti (?).Così la sua impresentabilità è proprio irraggiungibile e voi che continuate a difenderlo fate delle figure penose.

    3. Scritto da Billy

      Si parla del Presidente della Repubblica , per il quale , chiunque esso sia e per il suo ruolo super partes, esistono specifiche leggi della Repubblica a tutela dell’immagine.

  19. Scritto da Carlo Salvioni

    Straordinario, bravissimo Olmi, cittadino benemerito di Bergamo! Sottoscrivo anch’io.

  20. Scritto da Ezio

    Olmi, un grande regista che ha saputo raccontare il nostro territorio al mondo intero, cosa che non è mai riuscita in 30 anni a questa marmaglia di pseudo-nazionalisti con la bandiera bianca, presi più a magnare a Roma che ad occuparsi dei padani.

  21. Scritto da Ugo

    Grazie Olmi, le persone che hanno ancora un cuore ti sono grate!

  22. Scritto da Roberto

    il sign. Olmi dovrebbe anche denunciare “quelli dei forconi siciliani” che hanno bruciato in piazza la bandiera italiana.
    non è quello vilipendio?
    dovrebbe denunciare anche Napolitano per essere venuto meno alla costituzione dando piena autorità ad un governo non votato dal popolo.
    insomma anche lui dà due pesi e due misure a seconda della simpatia politica…tipico di questi tempi.

    1. Scritto da daniela

      si informi, roberto, il governo lo forma e lo vota il parlamento. Che a sua volta è scelto (meglio dire che era scelto, prima della legge sedicente porcata)dai cittadini. E’ tutto in regola. Così van le cose nei paesi democratici. Per chi le vuole vedere e riconoscere, naturalmente

  23. Scritto da Alberto

    Mai uno di questi intellettuali che denunci Napolitano o Monti per alto tradimento alla Nazione, dopo i trattati che sono stati firmati con l’Europa nelle ultime settimane! Ma il popolo bue è meglio che rimanga ignorante e nulla sappia di queste cose. Continuate pure a scannarvi su Bossi e sulla gestione dell’emergenza neve…

    1. Scritto da Altro Alberto

      Di cosa stai parlando ? dell’obbligo del pareggio di bilancio votato anche da voi che poi è stato ratificato in europa con il fiscal compact ? Avevi qualche altra ideuzza per salvarci dalla bancarotta alla quale ci avete avviato ? Sù , per favore , anche l’ipocrisia deve avere un limite.

      1. Scritto da Alberto

        Avete chi, scusa? Possibile che non si riesca mai ad affrontare un dibattito senza schierarsi e schierare quelli che non la pensano come noi? Io non ho mai votato Lega, ma non mi sogno minimamente di appoggiare questo governo imposto da Stati esteri, che ci ha tolto la Sovranità Nazionale. E poi, l’hai letto il “Fiscal Compact”? Sai cosa dice? Sei al corrente che non abbiamo più alcun potere decisionale a livello economico nazionale? Più tutto il resto?

        1. Scritto da Altro Alberto

          Non hai risposto alla domanda : avevi qualche idea per evitare le conseguenze di un debito che ci portava alla bancarotta ? Sentiamola.
          Il 90% di un parlamento democraticamente eletto ha ritenuto che fosse l’unica possibilità, il restante 10% ne ha fatto una strumentale occasione di raccolta voti, senza una proposta alternativa al “trattare”. Sentiamo la tua.

          1. Scritto da Alberto

            Non mi interessa rispondere alla tua domanda. Noto con profondo dispiacere che quindi il 90% dei miei connazionali preferisce essere “invaso” e gestito dallo “straniero” (perchè di questo si tratta) piuttosto che provare un minimo di orgoglio e cercare di sistemare le cose autonomamente. Il tipico italiota che distrugge l’immagine del proprio Paese e si fa allegramente mettere i piedi in testa dai “cugini europei” (e non solo), pur di non essere governato dall’avversario politico. Ne prendo umilmente atto.

          2. Scritto da La verità fa male

            Bellissima questa del “90% del Parlamento democraticamente eletto” fino a quattro mesi fa era il Parlamento di Scilipoti, era il Parlamento che aveva votato per Ruby nipote di Mubarak; Monti (e l’antiberlusconismo) hanno già fatto il primo miracolo …. c’era un’alternativa 1) Monti si presentava in Parlamento con un decreto legge di tagli ai costi delle caste politiche, sindacali, burocratiche e giudiziarie e alle spese inutili (non le elenco perchè potrei riempire un libro) e metteva la fiducia 2) fatto questo, si presentava in Europa a trattare dicendo “signori miei, se fallisce l’Italia salta l’euro e fallite anche voi”. Era un ricatto? e chi se ne frega !!!

          3. Scritto da Altro Alberto

            Apocalittici ciurlamenti nel manico. Non si sta discutendo del fatto che avessimo un governo impresentabile (e lo era !!) o un parlamento in buona parte impresentabile ( e lo è !) ma della sua legittimità.
            Punto due : e chi se ne frega ? La germania ci avrebbe rimesso un bel pò , noi tutto . Ma poi mi faccia capire , lei fa i debiti, non paga e pretende che gli altri stiano a guardare e dicano “grazie” ? Già buono se non mandano i carri armati e non pagano più un fornitore italiano. Ma di che sta parlando ?

  24. Scritto da roulette gratis

    capisco la democrazie e la libertà di pensiero, ma partiti come la lega non dovrebbero esistere!

    1. Scritto da Giuseppina

      Grande Maestro Olmi, siamo in tanti con Lei.

    2. Scritto da Italiano

      pienamente d’accordo

      1. Scritto da Olmo Ermanni

        Vi meritereste a mio modesto parere una denuncia per razzismo: il Vs. commento su questo tema mi porta a questa conclusione. Davanti ad un’alta, discutibile o meno proposta, il rispondere ad una provocazione verbale con “sarebbe meglio che la Lega sparisca, o peggio ancora “cosa esiste a fare” non fa altro che qualificare Voi signori…pensateci..!

  25. Scritto da Ciro Treboni

    Condivido in pieno il grande Olmi che, per quanto posso dire, ha sempre fatto e detto cose intelligenti al contrario della combriccola bossi-berlusconi & C.

  26. Scritto da Gianluca

    con tutto il rispetto per il sig. Olmi,ma come sempre i brutti sporchi e cattivi sono sempre i leghisti ….gli altri tutti gli altri santi e immacolati,pazienza se prendono tangenti,cambiano partito,rubano a piene mani, gli unici a dover pagare sono solo i leghisti.

    1. Scritto da dario

      Caro Gianluca sei fuori argomento di tutto quelo che dici Olmi non fanessun riferimento. I tuoi amici leghisti sono purtroopo sempre volgari nei modi di fare e di esprimersi speriamo che i tempi siano veramente cambiati ed escano di scena dalla vita politica italiana.

      1. Scritto da massimo

        I leghisti non sono amici miei, comunque trovo sterile una denuncia su questo piano. Mi sembra più un’atto per catalizzare l’attenzione e muovere un pò le acque. Voglio vedere a quanti italiani in questo momento gli frega di come si esprimono i politici, quando il vilipendio alla bandiera si ripete ogni giorno in parlamento, nelle sedi di partito e delle istituzioni sotto forma di atti illegali e immorali.

  27. Scritto da angelo

    Ciò che ha deciso di fare il maestro Olmi aggiunge prestigio al suo personaggio. Se un Bergamasco del suo calibro sdogana gentaglia che ha la presunzione di far politica mentre invece blatera tra la gente ma con il culo al caldo in modo istituzionalizzato… per se ed il suo degno pargolo, ciò mi conforta non poco. Ma come può Bossi insultare le istituzioni italiane in quel modo? Proprio Lui che è pagato da noi, che fa finanziare la scuola di dialetto di sua moglie, che ci fa pagare quel genio di suo figlio qualcosa come circa 20.000€ al mese e che fa investimenti in Zambia con i soldi dei rimborsi elettorali. Dovrebbe semplicemente vergognarsi e glielo sta dicendo un bergamasco e non certo un terun …..

  28. Scritto da Andrea

    Noto con tristezza che per poter commentare bisogna essere allineati.. o al massimo si può essere contro alla linea editoriale, ma solo se si scrive sgrammaticato e ci si rende ridicoli.
    Allora mi unirò al coro di falsi intellettuali anche io: Avanti così Olmi, sei tutta Bergamo!! …per lo meno tutta quella che ha diritto di parola su questo “giornale”.

    1. Scritto da Forumist

      Bah, in genere se non insulti puoi scrivere quello che vuoi

  29. Scritto da La verità fa male

    “La politica è una cosa seria e sacra” “restituire alle parole il loro peso”. Se la politica è una cosa seria e sacra, più che le parole bisogna COSTRINGERE ALLE DIMISSIONI DALLA CARICA (non bastano farsesche e grottesche “autosospensioni dal partito”) personaggi come Penati e Lusi, colti con le mani nel sacco e impegnati in autodifese spudorate. Se la politica è una cosa seria e sacra, bisogna smettere di approfittare del voto segreto per salvare parlamentari e poi gridare allo scandalo. Se bisogna restituire un peso alle parole, bisogna essere credibili e coerenti fino in fondo e avere il coraggio di dire che in questi ultimi due anni si è permesso impunemente, senza presentare denunce penali, di insultare e diffamare tre cariche istituzionali (Fini, Napolitano e Berlusconi sono stati oggetto di autentici linciaggi mediatici e di ripetuti insulti da parte dei loro avversari politici, di opinionisti televisivi, di giornalisti parziali e schierati ecc …). Se bisogna tornare alla mitica “sobrietà” che oggi va di moda, bisogna smetterla con il vizio di ministri tecnici piagnoni ed esternatori che dopo aver fatto la sparata propagandistica, il giorno stesso rettificano, precisano, smentiscono, dichiarano che i giornalisti hanno capito male, svilendo le parole da loro pronunciate poche ore prima

    1. Scritto da claudio

      1) Su Penati e Lusi siamo tutti d’accordo. Ma se cominciamo a citare Massimo Ponzoni, Franco Nicoli Cristiani, Prosperini, Loris Cereda, Mirko Pennisi… non ne usciremmo più.
      2) Linciaggi mediatici?? Forse lei dimentica i due mesi di Prima Pagina del Giornale e di Libero su Fini. Ma per favore!
      3) Ministri che rettificano? Forse lei dimentica i autosmentite di Bossi e Berlusconi. Nel 1995 uno diceva all’altro che era un mafioso, e l’altro diceva a Bossi che era inaffidabile. Poi nel 2001 insieme appassionatamente. Ora siamo tornati al 95. Infine, in questi anni ne abbiamo viste di autosmentite, ma non ci stanno tutte in poche righe.

      1. Scritto da La verità fa male

        1) Nicoli Cristiani si è dimesso dalla carica (o è stato costretto a dimettersi), è così che si deve fare, punto e basta; le autosospensioni dal partito sono grottesche 2) non dimentico affatto i linciaggi mediatici contro Fini e li considero una pagina deprimente di giornalismo fazioso e di parte; sarebbe bello che qualcuno di sinistra riconoscesse la stessa cosa su certe campagne ridicole di giornali sulle vicende sessuali del Berluska. Detto questo, se si presenta denuncia contro Bossi per uno sproloquio a una festa padana, allora in quei casi …. altro che denuncia !!! 3) i ministri prima parlano e poi smentiscono, accadeva nel 1995, a quanto pare accade anche nel 2012

        1. Scritto da claudio

          1) Nicoli Cristiani si è dimesso! Per forza, l’hanno arrestato. Per Penati e Lusi, non li sto difendendo, è in corso il processo.
          2) Nella “pagina deprimente di giornalismo fazioso” mettiamoci anche il “linciaggio mediatico” a Boffo, Veronica Lario, Vendola, Boccassini, Bocchino… insomma tutti quelli che si sono opposti al lui.
          3) Delle vicende sessuali di Berluska non interessa a nessuno. Il problema è quando usa la sua carica per coprire le sue “vicende sessuali”. Il problema è che voli di stato, auto blu ecc. vengono usati per le “vicende sessuali”.
          4) Per le smentite le ricordo una delle tante di Bossi. Sono porci questi romani, il giorno dopo si faceva imboccare dalla Polverini.

    2. Scritto da Erasmo

      Ma per favore ! Quando vorrà capire che i “furbi” li avremo sempre , che sull’altra sponda ce ne sono a tonnellate che ovviamente lei non menziona . Che il problema è che paghino per le loro malefatte e non che vegano protetti da leggi ad personam o dalla connivenza dei colleghi (come usa soprattutto in una certa parte politica che lei conosce bene), che bisogna avere leggi molto più severe sulla corruzione/concussione soprattutto politica, che bisogna mantenere la capacità di indagine, soprattutto con le intercettazioni, che l’indipendenza della magistratura è un valore. Giudichi da chi vuole o non vuole queste cose e si tolga le bende dagli occhi o non andremo da nessuna parte.

    3. Scritto da Ruhm

      La verità farà anche male (!?), ma non c’entra una mazza con l’articolo .
      Che è ? Parliamo d’altro ? Per altro le cariche che cita sono tutelate diversamente dalle leggi italiane . Ci sarà un motivo.

  30. Scritto da Aristide

    Dunque aveva ragione il telegiornale de “La 7”: «Da Bossi attacco scomposto a Napolitano “terrone”. Al limite del vilipendio le parole del leghista contro il capo dello Stato, salutato con il gesto delle corna» (30/12/2011 20:40). Nel sito della 7 il numero d’avanspettacolo sulla “terronità” del presidente Napolitano proclamata dal caro leader è presentata nella sua interezza. Si veda: http://tg.la7.it/politica/video-i494149. Guardiamo inoltre nel video chi suggerisce la battutaccia sulla terronità e applaude. Non è giusto che Bossi paghi per tutti. Maroni però non applaudiva.

  31. Scritto da Longobardo

    Terribile verdetto di Olmi, il più sensibile cultore delle nostre radici, che scaccia dal tempio questa gentaglia. Grazie Ermanno.

  32. Scritto da bergamasca

    Sono estremamente contenta che un Bergamasco del calibro di Enrico Olmi si sia sentito in dovere di prendere posizione nei confronti dell’ arroganza leghista che pretende di rappresentare lo spirito del popolo Bergamasco , contribuendo invece ad incarnare gli aspetti piu’ abbietti e folcloristici . Da bambina Olmi mi ha fatto sognare con l’Albero degli zoccoli perche’ e’ stato capace di tradurre in poesia uno spaccato di realta’ dura ma infinitamente dignitosa descrivendo i Bergamaschi nella loro essenza che nulla ha da spartire con la barbarie dei Leghisti attuali .

    1. Scritto da wies

      Ammirevole il tuo commento!Stima a Olmi

  33. Scritto da Massimo Cortesi

    Olmi è la vera Bergamo! La Politica è una cosa seria! La Civiltà è una cosa seria!

  34. Scritto da giovanna

    Be se anche l’albero degli zoccoli si ribella alle scempiate para orobiche vere padane della Lega, vuol dire proprio che un ciclo si è chiuso. O meglio che la Lega ha chiusa…… Amen!

  35. Scritto da mauro

    grande persona….tutto d’un pezzo….
    ridiamo valore alle parole….e dignità alle persone…
    non è certo gridando cori e lanciando imprecazioni che possiamo cambiare le cose….

    1. Scritto da PIO

      infatti oggi vediamo NAPOLITANO,MONTI, E IL PUFFO D’ARCORE
      CHE RIVALUTANO LE PAROLE E SI VEDE IL RISULTATO.
      se rivalutare il linguaggio sia essere consenzienti e prenderlo in quel posto come sta accadendo NO GRAZIE.
      Se per dignita lei ritiene la miseria di lire che OLMI HA PAGATO I PERSONAGGI DI CASTEL CERRETO COMPLIMENTI
      O SE DIGNITA LA RITIENE UNA MISERIA CHE SI OERCEPISCE DOPO UNA VITA DI LAVORO ALLE DIPENDENZE NO GRAZIE

      Guardi che OLMI è grande come una qualsiasi persona che sbagliando un film ha fatto soldi questa è la sua fortuna,sempre comunque nella PIANURA PADANA ECCO LA SUA FORTUNA
      ribadisco che BOSSI e i suoi non siano propio DANTE è risaputo
      ma da una persona colta come lo definisce lei il GRANDE OLMI
      Ridia il valore alle parole valutando sempre le persone che le esprimono ricordiamoci che l’intelettuale ha sempre ma sempre fregato l’operaio ma non i sindacalisti vanno tutti al governo
      Mauro lei è furbo e colto ma FURBO buona giornata.

      1. Scritto da alice

        pio scusi ma faccio fatica a capire il suo italiano e la sua logica.
        la prima cosa che non capisco è come faccia a scrivere che il nano, o puffo, ..o mafioso come lo chiamava la lega, d’arcore abbia rivalutato il linguaggio! io lo metterei sulla stessa barca di bossi e calderoli, forse lui non fa pernacchie, ma chi si dimentica i vari dito medio, corna, i “coglioni” agli italiani che non lo votano, le parzellette porno (raccontate in sede istituzionale) ecc…! e poi non capisco se la sua è una difesa dell’ignoranza di bossi ( a cui tempo fa volevano conferire la laurea in cominicazione!!??) …ma forse si dimentica che bossi fino a due mesi fa era un ministro del governo del puffo di arcore, e con lui calderoli e tanti altri leghisti…si ricorda? e se siamo nella palta (per non dire altro) è grazie a loro che hanno mangiato e mangiano a roma e non solo. forse non sa che ultimamente su 22 parlamentari ben 15 leghisti hanno protestato contro il taglio del vitalizio… Sa cosa le dico, la lega non è uguale agli altri partiti, è molto peggio! cordiali saluti Alice

      2. Scritto da ilaria

        L’Albero degli zoccoli è particolarmente caro a noi bergamaschi, ma Olmi è da sempre uno dei più grandi registi italiani anche a prescindere da quel film. Che oltretutto non è nemmeno stato girato a Castel Cerreto ma tra Palosco, Treviglio e Martinengo. Qui c’è gente che parla senza sapere le cose

        1. Scritto da PIO

          BEH Ilaria io le avevo risposto ma non pubblicano la risposta io non parlavo del luogo dove hanno fatto il cinema ma che alcuni personaggi sono ed erano di Castel Cerreto se poi si vuol capire quel che si vuole liberissimi
          come il o la moderatore/rice non l’ha pubblicato MAH MISTERO BUONA SERATA.

      3. Scritto da marco

        Sbagliando un film ha fatto i soldi? In che senso? E quanti soldi vuoi che abbia fatto Olmi con l’Albero degli zoccoli, mica è Guerre stellari. Senza contare che i soldi degli incassi vanno al produttore non al regista. Piantiamola di dire cose a vanvera (e anche di usare le maiuscole a vanvera)

      4. Scritto da Mister X

        PIO fà ‘l brao.

    2. Scritto da MaLo

      Approvo! RIDIAMO VALORE ALLE PAROLE, non apriamo bocca solo per dar aria all’atrio vuoto che c’è sopra.

  36. Scritto da MAURIZIO

    Sono contento che un intellettuale si ribelli ufficialmente ad un certo linguaggio leghista che ricorda i toni del fascismo e che ricordi a tutti noi che la maggioranza degli abitanti della pianura padana non vuole affatto un altro stato.

  37. Scritto da PIO

    sarà forse un bravo regista anche se non basta un albero degli zoccoli per incoronarlo tale in ITALIA CI SONO VERI REGISTI
    Personalmente ho sempre ritenuto la lega un partito burattinaio da quando si erano presentati come paladini del NORD quando la realta era altra poi AVEVANO BECCATO BOSSI E UN SUO COLLEGA CON UNA TANGENTE DI 200 Milioni di vecchie LIRE BEH GIA ALLRA ERA IL NUOVO CHE ARRIVAVA MA GIA 25 ANNI FA ERA IL NUOVO CHE ARRIVAVA E SENZA LA LEGA INGHIPPI COMUNQUE DAL PRESIDENTE A TUTTI I POLITICI.
    AD OGGI COSA E’ CAMBIATO DAL VECCHIO SISTEMA SI E’ AGGIUNTA LA LEGA E DIPIETRO??????
    COMUNQUE PERSONALMENTE SE UNA COSA MI DA FASTIDIO NON LA GUARDO E NON LA VEDO.
    COSA CI VADO A FARE ALLA FESTA DELLA LEGA SE BORGHEZIO , CALDEROLI , BELOTTI ,BOSSI ,ECC ,ECC,CONTINUANO AD OFFENDERE
    L’ITALIA INTERA OLMI STIA A CSA SUA COSI NON SI RAMMARICA, IO non sono mai stato ad una festa leghista e nemmeno a quela del bunga bunga poi ognuno faccia quel che vuole però si prenda le sue responsabilita
    OLMI si faccia una domanda e si dia una risposta .

  38. Scritto da Stefano

    Bravo Olmi, condivido le sue preoccupazioni e la sua iniziativa. Per “giuseppe”: commentare il contenuto mai, vero? mancano gli argomenti, quindi meglio offendere… Il suo commento non è altro che la migliore conferma di ciò che ha detto Ermanno Olmi. Bravo…

  39. Scritto da orso orobico

    Grande intelletuale, l’unico che ci ha raccontato il senso di essere bergamaschi, e non il vociare di tutti i leghisti in questi inutili anni in cui sono stati al potere

  40. Scritto da giuseppe

    invece che denunciare Bossi vai a confessarti che hai i giorni contati.

    fascista-comunista.

    1. Scritto da Giggi

      Poer Giuseppe. Il problema è la gente come lei, che quando non sa cosa dire deve trovare per forza un nemico (fascista-comunista è bellissima, ma poteva anche scrivere omo-eterosessuale, interista-milanista, cappuccetto rosso-lupo cattivo). Che bòtep capì negòt. L’unica ingiustizia è che il suo voto vale come il mio

      1. Scritto da Enzo Galizzi

        mi complimento con la Sua umiltà e modestia sig. Giggi. Il Suo commento finale è proprio una perla! Ma si rende conto che difronte alla Sua affermazione, si potrebbe tranquillamente rispondere: “allora io che sono Juventino, visto che la Juve ha vinto più scudetti, quando andrò a votare il mio voto vale 3 volte rispetto a Te tifoso del Monopoli…”. La sto mettendo sul ridere, ma se veramente Lei auspica ciò che ha scritto, potrei benissimo obbiettare che i dittatori hanno tutte le carte in regola per governare: il loro voto vale milioni e milioni di voti….dipende sempre chi “assegna” il peso dei voti…

        1. Scritto da Mi Consenta

          Notevole . A fronte di un commento che dice “vai a confessarti che hai i giorni contati. fascista-comunista” , lei non trova di meglio che contestare seriosamente la risposta ironica misto dialettale di Giggi.
          Mi consenta un pò di perplessità

          1. Scritto da Enzo Galizzi

            Vede caro “Mi Consenta” apprezzo l’ironia, mi piace la satira, odio le minacce, le prevaricazioni e non amo la volgarità. Non ho commentato il “vai a confessarti, hai i giorni contati..”: si commenta da solo;ma la sottigliezza di uno che fa la morale, anche con un pizzico di ironia,ma con tanta “saccenza” proprio alla fine del suo intervento, mi ha urtato. Dopo il sorriso strappato anche per l’uso del dialetto, il giudizio sul “peso” del voto, mi ha portato a scrivere il mio “tignoso” intervento, del resto, però, mi sono firmato. Non pretendo di dissipare le Sue perplessità, il mio giudizio tra i due succitati commenti, su di una mia personalissima scala di giudizio, discosta però di poco.

    2. Scritto da claudio

      povero giuseppe, spara parola a caso: “fascista-comunista”.
      Le suggerisco un’altra: stalinista. Come il comportamento della Lega nei confronti di Maroni e Tosi.
      Forse lei non sa che un assessore della Provincia di Venezia, Massimiliano Malaspina, è stato espulso dalla Lega perché ha difeso i fratelli Doria di Chioggia che grazie al Mose hanno perso l’80% del loro allevamento. La Lega per non contrastare i “poteri forti” ha espulso un suo uomo, assessore provinciale.
      Questi sono i metodi della Lega. Dicono di lottare contro i “poteri forti”, ma quando qualcuno di loro difende un “padano” contro i “poteri forti”, lo fanno fuori. Complimenti!!!

    3. Scritto da ivana

      Caro giuseppe,
      mi sembra che tu interpreti egregiamente le sante parole di Olmi con: “…una terminologia spinta che copre la debolezza insostenibile delle idee”.
      Aggiungo le parole di una delle leggi della “Teoria della Stupidità” di Carlo M. Cipolla: “La persona stupida è il tipo di persona più pericoloso che esista”.
      Auguro al grande Ermanno ancora cento di questi giorni.

      1. Scritto da Ernesto

        Brava Ivana , commento sintetico ed esaustivo

  41. Scritto da Tiziano Trivella

    Bravo Olmi!
    Grande regista e grande bergamasco.

  42. Scritto da nino cortesi

    Ci aggiunga anche la Chiesa e Berlusconi, visto che sono tutti in comunella.