BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nemico della Padania? Ma Scalfaro non bocciò l’autonomia di Bergamo

La Lega abbandona l'aula mentre il Pirellone commemora Oscar Luigi Scalfaro. Dimostra di non avere memoria: nel 1998 l'allora presidente ascoltò e non si scandalizzò per la petizione pro autonomia di Bergamo portata avanti dal leghista Cappelluzzo.

Più informazioni su

La Lega Nord abbandona l’aula mentre il Pirellone commemora Oscar Luigi Scalfaro definendolo "nemico della Padania" (leggi).

Dimostra di non avere memoria. Infatti il Presidente del "non ci sto" proprio a Bergamo nel 1998 dimostrò attenzione e ascolto alle richieste dei padani e non si sognò di "scomunicare" l’allora presidente della Provincia, il leghista Giovanni Capelluzzo.

Già, Cappelluzzo durante la visita ufficiale dell’allora capo del Quirinale non  mancò di sottoporgli quella che era una sua battaglia, la petizione popolare per la provincia autonoma di Bergamo. Gli disse: "Presidente non è possibile che la provincia di Bergamo sia tra le primissime in Italia per reddito e ricchezza, ma tra le ultime per infrastrutture, dotazioni logistiche e pressione fisacale". E lo mise al corrente della volontà di rendere Bergamo simile a Trento e Bolzano in quanto autonomia politica e amministrativa.

Non si sconvolse Scalfaro e rispose al verde Cappelluzzo che la sua proposta era formulata in modo corretto, seppure non alla persona giusta. Invece, suggerì, "il modo più ortodosso e legittimo è presentarla al Parlamento che valuterà se approvarla o meno".

Insomma un minuto di silenzio per il Presidente che aveva comunque capito le istanze dei padani orobici forse ci stava.

F.B.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ciro Treboni

    La lega può veramente cambiare in meglio il destino dell’Italia SCOMPARENDO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Scritto da Piripippo

    I soliti ciarlatani cadreghisti in cerca di attenzione per catturare ancora qualche voto di qualche sprovveduto che non si ricorda che hanno governato 8 anni sugli ultimi 10 con risultati che dire disastrosi è enormemente generoso.

  3. Scritto da Italiano

    Meglio che siano usciti.
    Una persona vale in funzione del valore di chi lo stima.

  4. Scritto da Ivanskunk

    @ sherwood:
    guardi che ci sono procedure istituzionali da seguire, ma questo lei come Capelluzzo sicuramente non lo sa’
    buona giornata

    1. Scritto da sherwood

      Caro figliuolo, le procedure (le regole) vanno rispettate sempre, non solo quando fa comodo. Per quanto riguarda Scalfaro, ha semplicemente fatto orecchie da mercante… visto che per lui la Costuituzione era il CORANO, non ha nemmeno preso in considerazione una “moral suasion” al parlamento.

  5. Scritto da sherwood

    …non bocciò la proposta, semplicemente se ne lavò le mani lasciandoal scivolare sul piano inclinato della sua indifferenza !

  6. Scritto da nino cortesi

    Sono i soliti c………. Se entra un trota invece restano in aula.