BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Modiano: polemiche infondate sulla presenza del sindaco

Il presidente del Rotary Bergamo Nord, organizzatore degli incontri con Sami Modiano a Bergamo ha chiesto al sindaco Tentorio di farsi interprete del suo vivo rammarico per l’intervento del lettore che ha criticato la presenza solo momentanea del primo cittadino.

Più informazioni su

Luca Sacerdote, presidente del Rotary Club Bergamo Nord, organizzatore delle importanti manifestazioni bergamasche di Sami Modiano, sopravvissuto alla Shoah, ha chiesto al sindaco di Bergamo Franco Tentorio di farsi interprete del suo vivo rammarico per l’intervento di Vito Torlo (il lettore di Bergamonews che ha criticato il fatto che il sindaco di Bergamo non fosse rimasto ad ascoltare l’intera testimonianza di Modiano).

Le lamentele perché il Sindaco non ha potuto presenziare all’intera manifestazione tenutasi alla Borsa Merci – dice Luca Sacerdote attraverso il sindaco – sono del tutto ingiustificate. Infatti gli organizzatori avevano invitato il sindaco ad uno degli incontri di Sami Modiano con i cittadini e avevano in particolare concordato con lui che ciò avvenisse alla conferenza tenutasi lunedì sera presso il Cristallo Palace. Ma il sindaco ha voluto fare di più, ha voluto anche portare il suo saluto – davvero apprezzato – a Sami Modiano, prima dell’inizio del Suo convegno del tardo pomeriggio alla Borsa Merci. Poi, come programmato, e come suo dovere, il Sindaco si è avviato alla seduta del Consiglio Comunale.

Luca Sacerdote vuole inoltre sottolineare come la manifestazione al Cristallo Palace sia stata ancora una volta particolarmente emozionante e la presenza del Sindaco è stata davvero gradita a Sami Modiano, che ha voluto congedarsi da lui con un grande abbraccio. Osserva infine con dispiacere come le polemiche infondate in occasione di manifestazioni su temi tanto drammatici appaiano davvero inopportune.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Daniela Parimbelli

    “ma chissenefrega se questo sig. torlo è un “comune lettore” oppure se è il presidente della repubblica! quello che secondo me è importante è il fatto che denuncia. e che, se accaduto effettivamente in questo modo, sarebbe davvero molto molto grave. e chiunque ha il diritto di far notare e denunciare una cosa simile; sia il sig. torlo che il sig. mario rossi che tutti gli altri lettori che a questa iniziativa manco ci sono andati. sarebbe bello se il sindaco spiegasse.”
    ROBERTAAAAAA….NON HAI PIU’ NIENTE DA DIRE?????????????????????????????????

  2. Scritto da Seriano

    La lettera del sig. Torlo mi aveva colpito assai: immaginando che poggiasse su solide basi. Invece il non informarsi prima di scrivere, ha portato alla doverosa precisazione di Sacerdote.
    Esaustiva per tutti e pesante per chi ha aperto la polemica.
    Torlo ha proprio toppato, sia nella forma che nel merito. Anzi in quest’ultimo ancor più!
    Limitarsi a ringraziare Sacerdote per la precisazione era un po pochino e c’é voluta più d’un ora (e forse il velato consiglio di qualcheduno) per porgere a tutti le proprie scuse.
    Quanto siano sincere, non lo so, visto che Torlo persiste nel dire che quella lettera “sicuramente” la rifarebbe. Meditare sui propri errori evita che “Torlo” diventi “TorTo”.

    1. Scritto da Daniela Parimbelli

      Solide basi?Leggiti l’altro articolo…conosciamo i nostri polli…
      Come minimo una persona,prima di inviare un articolo del genere ad un giornale,sente gli organizzatori e chiede come mai il sindaco si sia allontanato (è così acuta come idea…??) e chiede spiegazioni anche allo stesso sindaco (idea assurda???).
      Invece qualcuno, magari spinto dal vento del proprio ego (o magari solleticato da qualche piddino…), scrive una lettera piena di supposizioni e accuse, salvo poi essere zittito giustamente e far ridere mezza bergamo…
      Alla prossima gaffe….

  3. Scritto da Vito Torlo

    Innanzitutto mi scuso con il Sig. Sindaco Franco Tentorio e con il Sig. Luca Sacerdote per aver provocato polemiche
    con la mia lettera pubblicata su BergamoNews relativa alla partecipazione del Sig. Sindaco all’incontro con Sami Modiano organizzata dal Rotary.
    Aver dichiarato ad inizio incontro le cause dell’uscita anticipata del Sindaco avrebbe evitato sicuramente la mia lettera.
    Sono molto sensibile a questi argomenti e ciò che ho dichiarato nella mia lettera era anche una presa di posizione sulla
    tragedia dell’Olocausto che deve essere costantemente portata alla memoria dei più giovani.
    Sono rammaricato per alcuni commenti che ho ricevuto alla lettera ma sicuramente la rifarei. Ribadire quanto l’Olocausto sia stato un orrore lo trovo un dovere anche rispetto alle nuove generazioni.
    Rinnovo di nuovo le mie scuse.

    1. Scritto da Daniela Parimbelli

      Grande,vito,hai fatto una gaffe epica…quasi storica, e ti sei perso l’occasione una buona volta di startene zitto.
      Tutta bergamo sta sghignazzando per la “pappina” che ti è arrivata; purtroppo a causa di qualcuno che non ha saputo trattenersi dal fare la figura del “pistola”, il giorno della memoria del 2012 sarà ricordato per una polemica sterile creata ad arte (e smontata dagli stessi organizzatori che anzi,dimostrano che il sindaco è stato estremamente disponibile…)….spiace solo questo.

    2. Scritto da paolo

      donVito! Lei che chiede scusa al primo cittadino? Non è possibile, in che mondo viviamo!

  4. Scritto da Vito Torlo

    Ringrazio Luca Sacerdote per la risposta. Era solo questo che chiedevo.