BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il retroscena di Marino “Così ho soffiato Cazzola al Cesena”

Il direttore dell'area tecnica nerazzurra racconta le ultime concitate ore di mercato che hanno portato il mediano veronese a Bergamo e manda un messaggio alla Juve Stabia: "Continuiamo a collaborare".

Più informazioni su

“Mi sono piazzato davanti al box della Juve Stabia e, prima che arrivasse qualsiasi altro dirigente, ho avvicinato il suo procuratore, Andrea Cattoli, avanzando l’offerta che ha fatto cedere il club campano. Così ho soffiato Riccardo Cazzola al Cesena”. Parla Pierpaolo Marino e lo fa svelando un retroscena inedito sulla trattativa che ha portato il mediano veronese sotto le Mura venete lo scorso 31 gennaio, a poche ore dalla chiusura ufficiale del calciomercato invernale.
“Il mio è stato un vero e proprio blitz – ha spiegato l’ex dt di Udinese e Napoli -, un blitz che avrei voluto fare a giugno, per mettere il giocatore a disposizione di Colantuono dalla prossima stagione, ma troppe squadre si erano fatte avanti e avrei rischiato di perderlo. Cazzola è un ottimo giocatore che non ho di certo scoperto il 31 gennaio. L’avevo infatti visto dal vivo contro il Vicenza lo scorso novembre, per poi farlo seguire attentamente dagli osservatori dell’Atalanta che hanno poi dato l’ok. Siamo certi che Riccardo potrà fare benissimo a Bergamo perché si tratta di un giocatore che ha fisicità, tecnica e dinamismo, proprio quello che ci serviva”.
Quello di Cazzola, però, non è il primo affare portato a termine tra il club nerazzurro e la Juve Stabia, due club che da alcuni anni stanno collaborando sul mercato per crescere insieme, come dimostrano gli arrivi a Castellammare dei giovani talenti cresciuti nel vivaio di Mino Favini Colombi e Scozzarella: “Colombi è un portiere su cui puntiamo tantissimo – ha continuato Marino -. Ogni anno l’Atalanta fa girare 40-50 giovani: sono certo che troveremo l’occasione per proseguire questa nostra collaborazione con la Juve Stabia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.