BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ex primario Zenoni si difende: tutto regolare

L'ex dirigente di Oculistica degli Ospedali Riuniti ha respinto le accuse di fronte al gip. Secondo la procura ha falsificato cartelle cliniche e indotto molti pazienti a recarsi un po' troppo spesso nel suo studio privato.

Più informazioni su

Si difende il dottor Stefano Zenoni, 56 anni, a pochi giorni dalle dimissioni da primario di Oculistica degli Ospedali Riuniti e a pochi giorni dalla scelta del gip che gli vieta di esercitare la professione medica per due mesi. Accusato principalmente di aver falsificato cartelle cliniche per vantare risultati che secondo la procura non sussistevano, e anche di aver invitato una serie di pazienti a recarsi nel suo studio privato sfruttando il suo ruolo pubblico, Zenoni replica alle accuse tramite il suo avvocato Antonio Biancato, dopo l’interrogatorio del gip Bianca Maria Bianchi. Le accuse non sussistono secondo l’avvocato del primario. Dagli Ospedali Riuniti allo studio privato ci sarebbe stato un normale flusso di pazienti che hanno scelto di seguire anche in sede privata il primario. Le cartelle cliniche, inoltre, non sarebbero state falsificate e la difesa avrebbe una prova: una perizia calligrafica che escluderebbe assolutamente la responsabilità dell’ex primario. E’ probabile che scatti un ricorso al Tribunale del Riesame per chiedere l’annullamento del divieto di esercizio della professione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.