BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Yara, Daniele Belotti rischia la querela del pm

Il sostituto procuratore Ruggeri ha già ingaggiato l'avvocato Roberto Bruni. La frase contenuta nella petizione di Belotti "basso profilo tecnico e morale" configurerebbe il reato di diffamazione.

Più informazioni su

Non si placa la polemica sulla petizione scritta dall’assessore regionale leghista Daniele Belotti per chiedere la sostituzione o in alternativa l’affiancamento con un collega più esperto del sostituto procuratore Letizia Ruggeri, il magistrato che si occupa del caso Yara. Nei prossimi giorni contro Daniele Belotti potrebbe essere formalizzata una querela. Il pm Ruggeri ha già ingaggiato l’avvocato Roberto Bruni, per valutare se vi siano gli estremi per denunciare il politico leghista o meno. A rischio, nel testo della petizione scritta da Belotti, c’è soprattutto una frase: "Basso profilo tecnico e morale per il caso in questione" sono le parole usate da Belotti per definire il magistrato.

Il caso è ormai esploso, essendo legato ad un giallo dal rilievo mediatico enorme. Anche l’Associazione nazionale magistrati ha voluto dire la sua spiegando che l’iniziativa di Belotti, ovvero una petizione con raccolta di firme, è in contrasto con l’ordinamento, che prevede l’assoluta indipendenza della magistratura. L’assessore regionale leghista però non demorde: "Arrivano sottoscrizioni anche da rappresentanti istituzionali di altre province o regioni, c’è una forte adesione. Depositerò la petizione firmandola solo io, per evitare problemi a chiunque"

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luca Lazzaretti

    Certo che un politico(vabbè…)che si lamenta di come procedono le indagini in un caso peraltro molto difficile,è una cosa tipicamente italiana..o meglio..padana..che pensasse ai suoi amici di giunta in lombardia,alle cave,alla brebemi,alle porcate che stanno capitando sotto gli occhi di tutti,alla sempre minore sicurezza che c’è in lombardia da quando governano loro…ma imparassero a fare il loro di mestiere una buona volta prima di dare lezioni!

    1. Scritto da luigi

      Non saper fare eventualmente il proprio mestiere non può essere motivo per non denuinciare qualcosa che a proprio parere è viziata da qualcosa che ne inficia l’efficacia. Se una moltititudine di persone mette la propria firma per sottolineare dei comportamenti a loro non chiari il fatto che uno di loro quand’anche il promotore sappia o non sappia fare il proprio mestiere un mio conoscente direbbe:”che c’azzecca?”

  2. Scritto da luca

    Scandaloso non ammettere la presenza di esperti voluti dalla famiglia! I magistrati dovrebbero mettersi almeno per un attimo nei panni dei genitori…

  3. Scritto da stella

    Sono pienamente concorde con Belotti e mi innervosisco a pensare che la magistratura non colga l’invito fatto dall’assessore.Vogliamo solo una risposta perchè Yara possa avere giustizia, ma credo che tempi persi e indagini condotte a “pioggia” tralasciando persone e particolari importanti non possano più permettere la possibilità di dare un nome all’assassino.
    Così grazie a tutto ciò, il caso della piccola Yara verrà archiviato come tanti altri…

  4. Scritto da anna

    Il pm querelerà Belotti???
    Credo sia un modo in più per dimostrare tanta superbia nel sentirsi unici capaci dell’indagine. Avere accanto altri esperti , come chiesto dalla famiglia stessa, sarebbe , oltre ad un gesto di estrema collaborazione e apertura al fine di arrivare FINALMENTE a qualcosa di certo, anche un modo per consultarsi con altri e per dimostrare che tutto quanto è stato fatto non è stato tempo perso e tantomeno una procedura occasionale. Invece così reagendo….

  5. Scritto da giudice

    dico solo che con i mezzi messi in campo a tutt’oggi non s’è concluso nulla, anzi sono stati commessi errori imperdonabili e non giustificabili, pertanto è gisuto allontanare gli investigatori e i magistrati non all’altezza, è ora di smetterla di trincerarsi dietro al silenzio per nascondere l’incapacità !

  6. Scritto da Brembatese

    Tutti sappiamo che il caso è difficile, forse troppo difficile per il pm Ruggeri. Quello che giustàmente Belotti ha evidenziato sono i troppi errori inspiegabili nelle indagini, apparsi sulla stampa. Ma ancor di più è sconvolgente il mancàto accesso agli atti da parte del perito della famiglia. Ma come si saranno sentiti i Gambirasio che dopo 14 mesi di fiducia totale nella procura si soo visti la porta sbattuta in faccia? Belotti ha avuto il coraggio di dirre quello che tutti pensano, ma per paura tacciono. Grazie Belotti

  7. Scritto da Carlo Pezzotta

    Ogni occasione è valida x questo paladino dell’insufficienza. E’ vero, tanti casi irrisolti abbiamo e non so se siamo nella % dello stesso problema di altri paesi europei O SE INVECE A CAUSA DEI CONTINUI TAGLIA ALLA POLIZIA E ALLA MAGISTRATURA OPERATA DAI SOCI DEL BELOT, abbiamo troppi casi irrisolti. Dott.sa Ruggeri, lasci perdere e non perda tempo prezioso; questo individuo cerca solo una mera pubblicità e spera magari, di essere messo a capo della polizia della padania quando avranno raggiunto la seccessione

  8. Scritto da verita'

    L’intervento del sig.Ezio,mi lascia alquanto perplesso,secondo lui i soli che possono lamentarsi sono i genitori di Yara.Fino a prova contraria,viviamo in una comunita’ che ha il sacrosanto diritto,di poter girare per strada senza incontrare assassini che possono anche rifare cio’ che hanno gia’ fatto.E per fortuna che c’e’ la gente e i media che tengono vivo il caso,perche’ secondo me altrimenti piano , piano andava nel dimenticatoio,come successo in molti altri fatti.
    Si vuole giustizia,e’ difficile da capire?

  9. Scritto da mario59

    Questo modo di criticare e peggio ancora giudicare, chi deve svolgere un lavoro così difficile, lo paragono alle critiche che molti buontemponi, fanno agli allenatori delle squadre di calcio.. finchè perdono, gliene tirano di tutti i colori.. quando vincono, si dimenticano di tutto quanto detto in precedenza e si uniscono ai festeggiamenti e congratulazioni.
    Detto ciò, io preferirei che il magistrato potesse continuare lavorare serenamente, senza dover subire, pure il peso delle critiche, chi è abituato a lavorare, sa perfettamente che, lavorando sereni, si fanno meno errori.

  10. Scritto da perplesso

    mah,uno chiede di mettere più risorse in campo,e il magistrato di turno si sente offeso….forse perchè si sente sminuito?o perchè non vuole fare la figura dell’incompetente?capisco che il caso è complicato,ma indignarsi se gli viene proposto un affiancamento,mi sembra narcisismo….

  11. Scritto da giupì

    Non sarebbe ora di lasciare in pace ta povera Yara? Qualora Ruggeri querelasse il Belotti, l’importante che questi vada a lavorare per pagarsi l’avvocato. Così si toglierebbe per un po’ dai cosidetti.

  12. Scritto da Mauro

    non condivido l’intervento di Belotti. Tuttavia mi piacerebbe che la magistratura stessa indagasse sull’operato del pm Ruggeri. Zero risultati per adesso, in linea con la condotta delle politica italiana. La vedrei bene in Parlamento, appunto.

  13. Scritto da Ezio

    Io credo che il pm faccia bene a tutelarsi. Di cialtroni sparagiudizi senza avere comptenze ne è pieno il mondo.
    Gli unici che hanno diritto a lamentarsi sono i genitori di Yara.

  14. Scritto da GREATGUY

    sig.ra Ruggeri quando avrà ottenuto qualche,anche piccolo,risultato e risulterà meno arrogante avrà sicuramente più tempo x dedicarsi alle querele…per ora veda di concentrarsi sul suo lavoro..se io non porto NESSUN risultato il mio capo mi licenzia dopo 3 mesi mica dopo un anno e mezzo…

    1. Scritto da Toni Corberi

      Se il suo lavoro è quello di pulire il gabinetto e il suo capo i gabinetti li trova sempre sporchi fa benissimo a licenziarla ma fare indagini,soprattutto su un caso così complesso e doloroso, non è la stessa cosa,è di questi giorni l’approvazione di una legge voluta dalla destra e dalla lega, (che io non condivido) per far pagare ai magistrati di persona i loro errori (si chiamano errori giudiziari).Con premesse di questo tipo non si va a mettere in galera il primo che passa al primo lieve sospetto.Poi se io fossi il magistrato che indaga ben mi guarderei dall’andare a raccontare in giro quello che sto facendo almeno finché non ho raggiunto delle certezze.Le rivelazioni propagandistiche non portano da nessuna parte e le palle neppure, pensi all’avvocato Taormina sul delitto di Cogne che quotidianamente proclamava di presentare l’indomani il vero assassino, dopo aver confuso le indagini con le impronte di un suo consulente svizzero e sputtanato tutto il paese si è visto come è andata a finire.La magistratura si è dimostrata molto più seria anche senza colpi di scena.

      1. Scritto da giudice

        ..ma fare indagini…………..ma se fanno le indagini in modo errato, intralciandosi a vicenda non collaborando, commettendo errori è anche giusto che gli incomptetenti vengano allontanati e sostituiti poi a me non interessa che un magistrato mi dica cosa sta facendo ( non seguo neppure le cronache e programmi vari ) ma esigo che, dopo un anno di indagini, esami dna ecc ecc gli incapaci vengano sostituiti
        ( nonostante non sopporti belotti)

        1. Scritto da Toni Corberi

          Per permettersi di criticare l’operato di altri bisogna avere le competenze per poterlo fare e sapere come stanno le cose.E’ appurato che questo signore non fa il magistrato o l’investigatore quindi non ha titoli professionali per permettersi di dare dei giudizi.Il discorso è solo politico, si crea il nemico e si spacca l’opinione pubblica per raggranellare qualche consenso fra la povera gente frustrata che ci crede.Di casi irrisolti, purtroppo, ce ne sono tanti, in tutta l’Italia; lei può essere un leghista di Bergamo e dirmi “non me ne frega niente dei morti di Pavia o di Vicenza”; bene, allora perché non si preoccupa della ragazza di Ponte San Pietro ammazzata al famedio nel 93 (caso ancora irrisolto) o di quella di Clusone ammazzata e bruciata (mi sembra nello stesso anno ) di cu non si è più parlato.La risposta è semplice al signor Belotti non gliene frega niente, in realtà cavalca le emozioni popolari per suoi interessi di popolarità.E voi ci cascate.

    2. Scritto da Camicia rossa

      Dobbiamo fare la lista? perchè allora bisognerebbe licenziare gli inquirenti che non sono venuti a capo per pasticci, incapacità, pressapochismo nell’assasino di Garlasco, di Perugia, di Unabomber…ma in questi casi i garantisti da strapazzo radicalchic e berlusconiani si sono stracciate le vesti. Poi se si vanno vedere le cose il biondino di Garlasco è un figlio di papà con simpatie fascistoidi (oltre che col vizietto della pedopornografia e qui il dato è acquisito), il presunto unabomber (le cui “imprese” guarda caso son finite dopo che è stato inquisito) era difeso dall’illustre avv. Paniz ,quello con il look da ufficiale austroungarico che ci ritroviamo in parlamento e che ha avuto il coraggio di dire che la bufala della nipote di Mubarack era plausibile. Perchè bisogna sempre non fermarsi alla prima puntata…

  15. Scritto da e

    L’azione di Belotti non mi piace. Ma il P M ha responsabilità evidenti. Perchè c’è un morto, una famiglia e una comunità che aspettava e aspetta un lavoro serio. Non tante parole. E nessun fatto.

  16. Scritto da mario59

    Il magistrato ha fatto bene a tutelarsi, ma farà ancora più bene a dare una lezione a Belotti… che non perde occasione per farsi pubblicità, anche sulla triste vicenda di una povera ragazzina…

    1. Scritto da il polemico

      e quando un onesto cittadino che ha subito un torto da parte di un magistrato, potrà mai tutelarsi,sperando che non venga insabbiato tutto?il magistrato che aveva condannato enzo tortora,ha proseguito tranquillamente la sua carriera nonostante l’errore commesso…

    2. Scritto da Walter

      mario vergognati. Sei senza senno. Guarda in faccia alla realtà, altro che campagna politica. 1 anno senza risultati e soprattutto con indagini “saltate”. Sui fatti accaduti prova a ragionare da solo. Stacca il cervello dalla tv e prova a trarre le conclusioni, ad es. sul motivo del rilascio di fickri.

      1. Scritto da mario59

        Signor Walter a me sembra che sia lei quello che ha il cervello attaccato alla tv…cosa ne sa lei di quello che ha fatto e sta facendo la magistratura sul caso Yara..? Io so quello che i giornali e le televisioni hanno riportato, so anche che, non sempre tutti i contenuti delle indagini in corso, vengono resi noti, e lo scopo principale, credo sia proprio quello di non avvantaggiare eventuali responsabili.
        Dopo di che, quanto accaduto a Yara Gambirasio, ci ha scossi tutti quanti, mi rendo pure conto di quanto sia forte il desiderio che tutti proviamo, di poter assicurare alla giustizia il o i responsabili dell’efferato delitto.
        Purtroppo fin’ora non ci sono state buone notizie in merito e io non me la sento di puntare il dito contro chi deve far luce su un caso così complicato… beato lei signor Walter, che è così sicuro dei fatti, al punto di arrivare a sentenziare nei confronti del signor Fickri…insomma pare che lei non si renda nemmeno conto, che non solo sta criticando un magistrato, senza conoscere i fatti… ma si permette pure di sentenziare nei confronti di una persona che comunque, è già stata interrogata e rilasciata… proprio in merito a questo, se facessi come ha fatto lei con me, dopo aver letto quanto ha scritto, la potrei accusare di di razzismo.. ma siccome non la conosco, mi limito a sperare che, la sua sia solo leggerezza nel fare delle valutazioni.
        Buona domenica.

        1. Scritto da greatguy

          be qualche fatto lo conosciamo sull’operato del magistrato
          1) nessun risultato dopo piu di un anno
          2) negato il permesso di vedere gli atti al legale della famiglia
          nient’altro mi sembra sufficente x non essere soddisfati

  17. Scritto da Toni Corberi

    Egr. P.M. Non ascolti tutti i cretini che le fanno premura e aspettano con ansia i risultati dell’indagine, faccia quello che può per trovare il vero colpevole e trovi quello vero non dando retta a tutte le sinfonie mediatiche che servono per portare avanti la guerra fra un personaggio politico (di cui non faccio il nome) e la magistratura né un partito politico (di cui non faccio il nome) che solleva tutto il polverone che riesce a sollevare per gettare l’ombra del sospetto su un immigrato.Quello che è successo è orribile ma non abbiamo bisogno di UN colpevole bensì del colpevole, ci rendiamo conto di come non sia facile arrivare alla soluzione, spero che tutti i cretini di cui sopra non compiano atti che possano aiutare il responsabile a farla franca facendo uscire illazioni o informazioni che possano consentirgli di conoscere l’evoluzione delle vostra indagini consentendogli così di fuggire o prendere contromisure appropriate alla salvaguardia della propria impunità.

    1. Scritto da greatguy

      io sono uno che fa premura (è passato piu di un anno!) e aspetto con ansia…e cretino sarai tu (redazione xchè lui ha diritto di dare del cretino a chi non la pensa come lui e io vengo censurato se faccio ironia???)

      1. Scritto da Toni Corberi

        Si senta un po’ come le pare e/o come si merita di sentirsi io le confermo che chi mette i bastoni fra le ruote a chi sta lavorando è cretino come chi pretende di avere comunque dei risultati tanto per dimostrare che si sta facendo qualcosa.Siccome anch’io ho lavorato tutta la vita so valutare chi lavora e chi non capisce niente.Non merita di spendere altre parole di spegazione pèerché quelli come lei non capiscono comunque, neppure di fronte all’evidenza.

        1. Scritto da greatguy

          compreso chi mette il bastone tra le ruote a che la verità venga fuori,veda un po lei come vuole o come merita di sentirsi…la sua opinione NON è la verità assoluta o quantomeno lo è per lei e nessuno le da il diritto di dare titoli a chi la pensa diversamente da lei caro il mi signore per bene lei si dovrebbe vergognare

          1. Scritto da Toni Corberi

            Si vergogni lei e lasci lavorare chi ha competenze per farlo si accontenti da andare al bar a discutere dei fuorigioco dell’Atalanta e di come sostituire l’allenatore.Fine tempo non ne perdo più.

  18. Scritto da A.Z. Bg

    Invece di pensare a querelare chi la critica pensi ad indagare,visto che il vero colpevole ormai se ne starà chissà dove. Anchi i magistrati hanno dei doveri e non solo diritti. Sono cittadini come tutti gli altri.

  19. Scritto da angelo

    spero che finalmente Belotti si trovi a dover rispondere delle sue intemperanze, sulla cui serie ha costruito la sua carriera politica.
    Il mentore di Doni non poteva lasciarsi scappare la triste vicenda di Yara

  20. Scritto da verita'

    Egr. P.M. invece delle querele al Belotti,stiamo tutti aspettando con ansia i risultati sull’indagine per la morte della povera Yara. Una ragazzina che tutti sentiamo un po’ nostra,e che finora non ha avuto giustizia.Cara Yara,che la pace sia con te.

    1. Scritto da gigi

      concordo e non aggiungo altro

  21. Scritto da ureidacan

    Se l’incarico della querela l’ha affidato a Bruni, significa che non vuole andare avanti. Roberto, per la sua moralità e saggezza, è la persona che sicuramente tenterà una bonario componimento.