BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Sacchetti” un gioco teatrale sulla vita e sulla morte.

Sabato 4 Febbraio alle 21 al teatro San Giorgio di Bergamo la Compagnia Brincadera presenta “Sacchetti”.

Più informazioni su

Il secondo appuntamento della rassegna del Teatro Prova “6X4: 6 spettacoli per 4 sere” propone la raffinata pièce "Sacchetti", cib gku attori della Compagnia Brincadera e la regia di Giuseppe Goisis.

E’ la storia di un uomo che cerca un sacchetto fra i molti che, in scena, stanno alle spalle della sedia sulla quale è seduto, accanto a un piccolo scrittoio. I sacchetti sono di iuta e contengono polveri speciali.

Lo cerca da sempre, da quando ricorda di sé. A lui invisibile, nella ricerca lo accompagna la presenza di un folletto, che entra ed esce dalla scena con modi felpati. Un’ombra che lo accudisce, lo aiuta; che gioca, bonariamente lo scherza. Non è l’unica presenza che interviene. La sua immaginazione produrrà altre forme a scompaginare lo spazio nel quale, da sempre, si trova ad agire.

Sacchetti è la messinscena del rapporto inevitabile che ciascuno ha con la propria morte.

Nel differirne e nell’anticiparne l’accadere, nella leggerezza paradossale che essa infonde, nella paura umbratile nascosta in ogni giorno. L’atmosfera è straniante, grottesca a tratti. La recitazione asciutta, quasi scarna. Mai naturalistica.

Numerosi i rimandi beckettiani e orientali, anche nei costumi e nel trucco. I testi sono poesia e narrazione (Dostoevskji, Tagore, Gualtieri, Totò, Paolini, Montale, Goisis). In altri casi linguaggio ordinario. La musica un leit motiv (Sventa) che ritorna modificando struttura ritmica, strumentazione e arrangiamenti (Alberto Zanini). Gli ascolti del registratore sono voci grezze mescolate ai rumori e ai difetti della riproduzione. La luce, infine, discreta, è al servizio dell’intimità e della solitudine.

Gli attori Walter Tiraboschi e Anna Zanetti accompagnano lo spettatore in un raffinato viaggio interiore fatto di suggestioni, parole, musiche, e di una delicata riflessione sul senso dell’esistenza.

Per ulteriori informazioni: http://www.teatroprova.com/

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.