BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Responsabilità dei giudici si riapre il fronte

Voto segreto, alleanza trasversale, governo battuto. E l'Associazione dei magistrati annuncia proteste estreme.

Un voto segreto della Camera, proposto dalla Lega ed evidentemente ‘non sgradito’ al Pdl, ricompatta gli antichi alleati, spacca la fragile maggioranza che sostiene il Governo Monti e riporta i magistrati sul piede di guerra.

L’emendamento del leghista Gianluca Pini che introduce la responsabilità civile diretta del magistrato anche per "violazione manifesta del diritto" arroventa le mailing list delle toghe e spinge il segretario dell’Anm Giuseppe Cascini a minacciare "proteste anche estreme", cioè lo sciopero.

In realtà, insieme agli applausi in aula del gruppo del Pdl dopo il voto, l’evento è il frutto, dice la matematica, di una maggioranza al di là dei confini del vecchio centrodestra e di una ex opposizione molto indebolita, rispetto ad altri voti del passato su temi analoghi: 264 sì, 211 no, e c’è chi parla di una "difesa di casta" di fronte alle inchieste che toccano vari partiti.

Sono due i fronti dello scontro che si apre: uno quello non nuovo tra Pdl-Lega e magistrati; l’altro parlamentare, perché ufficialmente le forze principali che sostengono l’Esecutivo, Pdl, Pd, Terzo polo, avrebbero dovuto votare contro (in conformità al parere del Governo) e invece, pur negando responsabilità esclusive, di fatto il Pdl ha rivendicato, nei commenti, il contenuto della norma.

"Il fronte trasversale è una ‘cazzata’, è stata la destra", ha detto il leader Pd Pier Luigi Bersani. "Una forza politica non può dichiarare un’intenzione di voto e poi votare in maniera opposta a quel che ha detto con tanto di applauso corale". In ogni caso, ha ammonito, "siamo qui a salvare l’Italia ma così facendo si rischia di compromettere quel che stiamo facendo".

Il Governo, insomma, è chiamato in causa, anche se il voto, ha minimizzato il sottosegretario alla Presidenza Antonio Catricalà, "non credo che porterà problemi alla maggioranza". Prudentissima la reazione del ministro della Giustizia Paola Severino: "Confidiamo che in seconda lettura si possa discutere qualche miglioramento", ha detto.

Nessun intervento urgente oggi, venerdì in Consiglio dei ministri, dicono fonti governative, ma la guardasigilli e i suoi colleghi di Governo si metteranno al lavoro per disinnescare la mina al Senato attraverso un emendamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Adduso

    L’Italia: Se è il comune cittadino a denunciare con le proprie opinioni, legittime e soggettivamente documentate, allora si parla di alienato che vede complotti. Viceversa è ‘’… l’ennesimo delitto, una vendetta e un ammonimento …’’
    Il Magistrato e il comune cittadino (Il ‘’Medioevo del Diritto’’)
    http://www.jonialife.it/index.asp?action=viewart&id=6697

  2. Scritto da nino cortesi

    Non condanneranno più nessuno. Ma cosa vuoi pretendere da un governo di gente al di sopra di ogni cosa e soprattutto sempre con i piedi sulla testa del cittadino/elettore. Svegliamoci gente, questa è tutta gente da mandare a casa in modo cattivo.

  3. Scritto da Bob

    Ecco a cosa serve la Lega…
    Solo a questo.

  4. Scritto da Carlo Pezzotta

    ATTENZIONE. Si arrogano il diritto di giudicare i giudici, mi riferisco ai beceri politici. Abbiamo già una legislazione che obbliga il giudice a pagare se l’errore è manifesto. Abbiamo già avuto giudici sospesi dalle loro funzioni. Quì c’è il grosso pericolo che qualcuno voglia portarci al caos. Abbiamo nome e cognome dei partiti che hanno votato questo tentativo di golpe: BUTTIAMOLI. Ora, sempre che passi al senato, Berlusconi con tutto il potere, sia mediatico che economico che ha, avrebbe vita facile ad accusare il poveretto. Che succede? PdL e Lega si stanno ricompattando? Faranno cadere Monti(che non amo)? L’anno prossimo si presenteranno alle politiche con questo curriculum? Gli Italiani che faranno? Sono curioso, anche perchè sono tenuti in vita da ormai 20 anni proprio dal “questo” popolo.

  5. Scritto da Carlo Boni

    Giusta la protesta dei magistrati. La responsabilità delle proprie azioni è riservata soltanto agli Umani.
    Carlo Boni.

    1. Scritto da Baluba

      Che strano il voto segreto !! Non è che qualcuno ha mandato avanti la Lega , visto che lo spread è sceso di 200 punti , per non rispettare i patti e dare una spallata al Governo ? Stiamo vedendo che di IRRESPONSABILI TOTALI lì dentro non ce ne sono pochi.

    2. Scritto da Erasmo

      Detto che bisogna fare meglio , ma “«in violazione manifesta del diritto o con dolo o colpa grave nell’esercizio delle sue funzioni o per diniego di giustizia»” ???
      Cioè , per dolo e colpa grave esisteva già, si aggiunge quel “diniego di giustizia” . Se hai i soldi, puoi fargli causa direttamente per …. qualunque motivo . Scommettiamo su chi sarà il primo ad usare l’eventuale nuova legge formulata in questi termini ?